461 CONDIVISIONI
22 Agosto 2013
10:55

Caso Berlusconi, il ministro Mauro ha la soluzione: “Amnistia o indulto, come nel dopoguerra”

Il ministro della Difesa interviene sul caso del momento: “Una soluzione politica è quella che io propongo: amnistia e indulto. Come nel dopoguerra, con l’amnistia Togliatti”.
A cura di Redazione
461 CONDIVISIONI

Il giorno dopo il fallimento del vertice fra Letta ed Alfano, con le posizioni tra Pd e Pdl che continuano ad essere distanti, la politica continua ad interrogarsi sulla cosiddetta agibilità politica per Silvio Berlusconi. Come ricorderete, il Cavaliere (che rischia la decadenza da senatore con la ratifica della Giunta per le elezioni del Senato) aveva imposto ai suoi un cambio di strategia, abbandonando la cautela e pressando il Pd ed il Colle affinché si assumessero le loro responsabilità e trovassero una soluzione alla questione. Una situazione che ovviamente mette a serio rischio la sopravvivenza dell'esecutivo guidato da Enrico Letta, il quale però non sembra intenzionato a recedere rispetto alla linea dei primi giorni: con la netta separazione dei due piani, quello giudiziario e quello politico, nel tentativo di mettere al riparo il lavoro svolto dal Governo in queste settimane.

Sulla questione interviene oggi anche il ministro della Difesa Mario Mauro. L'esponente di Scelta Civica (che solo ieri aveva ribadito, tra mille polemiche, la necessità di continuare l'impegno militare in Afghanistan) lancia un'idea abbastanza controversa: "Una soluzione politica è quella che io propongo: amnistia e indulto. Come nel dopoguerra, con l'amnistia Togliatti". Il ragionamento è basato su una considerazione dirimente: "Il nodo va risolto politicamente, non per via giudiziaria. E con un provvedimento generale, non individuale. Non possiamo far diventare il Parlamento il quarto grado di giudizio, non può essere questa la soluzione". Anche perché il Governo va salvato a tutti i costi: "L'Italia è nei guai. Perciò è nato questo governo di natura eccezionale, e interrompere questa collaborazione porterebbe al collasso la nostra economia".

461 CONDIVISIONI
Caso Regeni, il ministro Tajani:
Caso Regeni, il ministro Tajani: "È gravissimo, ma servono relazioni diplomatiche con l'Egitto"
Caso escort, le intercettazioni su Berlusconi non possono essere utilizzate nel processo a Bari
Caso escort, le intercettazioni su Berlusconi non possono essere utilizzate nel processo a Bari
Il costituzionalista Volpi spiega perché chi è contro il ddl su autonomia differenziata di Calderoli difende la Carta
Il costituzionalista Volpi spiega perché chi è contro il ddl su autonomia differenziata di Calderoli difende la Carta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni