24 Novembre 22:24 Galli: “Vaccino a gennaio? Un conto sono le dichiarazioni, un conto è la realtà”

Massimo Galli, infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, è intervenuto questa sera a Cartabianca, trasmissione di Rai 3, ed ha mostrato un certo scetticismo rispetto alla possibilità che le prime dosi di vaccino arrivino entro la fine del mese di gennaio: "Un conto sono le dichiarazioni, un conto è la realtà", ha commentato.

24 Novembre 21:54 Narciso Mostarda verso la nomina di commissario della sanità in Calabria

Salvo imprevisti, sarà Narciso Mostarda il nuovo commissario alla sanità in Calabria. La nomina non è ancora ufficiale e potrebbe anche non arrivare questa sera. Un confronto sarebbe infatti ancora in corso tra i ministri del governo e le autorità calabresi, ma tutti sembrano convenire sul nome del medico laziale che dirige la Asl Roma 6. Dopo settimane di polemiche, la sanità calabrese potrebbe presto avere una nuova guida.

24 Novembre 21:46 Zampa: “Vaccino anti-Covid andrà prima agli operatori sanitari”

"Prima si parte dagli operatori sanitari, da quelli socio-sanitari, dalle Rsa": lo ha detto la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, parlando del vaccino anti-Covid alla trasmissione "Porta a Porta" su Rai1. "Per queste categorie potrebbe diventare non dico obbligatorio ma certo se non lo fai, in quel luogo pubblico non ci puoi lavorare" ha spiegato ancora Zampa. Che ha commentato anche le ultime indiscrezioni di stampa sul nuovo Dpcm: "Non mi risulta una riapertura dei ristoranti la sera, non do anticipazioni", ha detto, sostenendo che il governo avrà il massimo rigore.

24 Novembre 21:19 La maggior parte degli italiani chiede un Natale con restrizioni: no a grandi festeggiamenti

Sette italiani su dieci sono d'accordo con un Natale più sobrio quest'anno, come chiede il governo. Un sondaggio di Emg-Acqua e Adnkronos sottolinea come la maggior parte dei cittadini sia disposta a rinunciare ai grandi festeggiamenti e alle vacanze natalizie in montagna per evitare una nuova impennata della curva epidemiologica.

24 Novembre 20:58 Macron: “Impossibile lo sci a Natale, guardiamo a gennaio”

Sull'apertura delle stazioni sciistiche in Francia "è in corso una concertazione con il governo" e anche "con i Paesi vicini", ha detto il presidente francese Macron in diretta tv, aggiungendo: "Mi sembra impossibile immaginare un'apertura per le feste. Sarà meglio orientarsi per una riapertura nel corso del mese di gennaio".

24 Novembre 20:41 Macron: “Il vaccino anti-Covid non sarà obbligatorio”

La vaccinazione contro il Covid-19 "non sarà obbligatoria" in Francia. Lo ha precisato Macron nel suo discorso al Paese. "Probabilmente inizieremo alla fine di dicembre, all'inizio di gennaio, previa autorizzazione da parte delle autorità sanitarie, vaccinando le persone fragili e quindi i più anziani", ha detto Macron.

24 Novembre 20:31 Francia, Macron annuncia: “Abbiamo frenato la circolazione del virus”. Prime riaperture da sabato

"Abbiamo frenato la circolazione del virus": lo ha detto Emmanuel Macron in diretta tv ai francesi per annunciare un alleggerimento delle misure di lockdown. Il presidente ha ringraziato i francesi: "I nostri sforzi, i vostri sforzi, hanno pagato, il picco della seconda ondata è passato". In Francia da sabato saranno possibili gli spostamenti nei limiti 20 km e per tre ore e ok anche alle cerimonie religiose per trenta persone. I negozi torneranno ad aprire, così come le biblioteche, fino alle 21. Scuole e ristoranti forse riapriranno a gennaio.

24 Novembre 20:07 Anche la Francia ha superato le 50mila vittime di Covid-19

Un giorno dopo l'Italia anche la Francia ha superato la soglia delle 50mila vittime di Covid-19. Secondo i dati di Santé Publique, con 454 decessi negli ospedali e il cumulo di 4 giorni di morti in case di riposo e istituti per disabili (551), oggi si è raggiunta la cifra di 50.237 morti dall'inizio della pandemia.

24 Novembre 20:01 Riapertura scuole, Azzolina convoca i sindaci delle città metropolitane

"Fare squadra" sulla riapertura delle scuole, mantenendo aperte quelle che nonostante la pandemia hanno continuato a lavorare in presenza. Questo, a quanto si apprende, l'obiettivo di una riunione convocata domani dalla ministra Azzolina con i sindaci delle città metropolitane, che da sole rappresentano un terzo della popolazione italiana, oltre 21 milioni di abitanti. L'obiettivo dell'incontro di domani tra la ministra Azzolina e i sindaci delle grandi aree urbane sarà la riapertura della scuole in generale, con attenzione a come tornare in classe e a come mantenere aperta il più possibile la scuola.

24 Novembre 19:51 Nuovo Dpcm, le regole per Natale: tutte le ipotesi sul tavolo dell’esecutivo

A Natale ormai manca appena un mese e in questi giorni il governo è al lavoro per stabilire le nuove regole anti-coronavirus da adottare durante il periodo delle feste. Il nodo più grande riguarda gli spostamenti e la possibilità di ricongiungimento con i propri cari che abitano fuori Regione. Qui spieghiamo tutte le ipotesi sul tavolo dell’esecutivo.

24 Novembre 19:41 Conte ha problemi alle corde vocali che provoca tosse: “Si è sottoposto a tampone ed è negativo”

"In merito alle ipotesi sullo stato di salute del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, circolate successivamente alla sua partecipazione alla trasmissione Otto e Mezzo, si precisa che il Presidente da qualche anno ha una sofferenza alle corde vocali, che si acuisce nel periodo invernale, e che non di rado gli provoca tosse. Si aggiunge, inoltre, che questa mattina il Presidente Conte si è sottoposto a un tampone molecolare, in vista della sua partecipazione al vertice italo-spagnolo fissato per domani a Palma di Maiorca. Il test ha dato esito negativo". Lo rende noto la presidenza del Consiglio, dopo le voci circolate in seguito alla partecipazione del presidente ieri alla trasmissione di La7.

24 Novembre 19:28 Superati nel mondo 1,4 milioni di morti per coronavirus

È stata superata la soglia di 1,4 milioni di morti per coronavirus nel mondo secondo i calcoli della Johns Hopkins University. Sono 59.462.304 i casi aggiornati di Covid nel mondo, 1.402.667 i morti.

24 Novembre 19:16 Ema pubblicherà tutti dati sui vaccini anti-Covid autorizzati 

"Subito dopo l'autorizzazione del vaccino o dei vaccini, Ema pubblicherà tutti i dati che saranno serviti a prendere la decisione e chiunque potrà attraverso il sito avere tutti i dati, con la massima trasparenza". Lo ha detto all'Ansa Guido Rasi, ex direttore generale Agenzia europea del farmaco (Ema), rispondendo in merito alle trasparenza dei dati sui vaccini contro il Covid.

24 Novembre 18:55 Nel Regno Unito altri 11.299 casi e 608 morti

Altre 608 persone sono morte per il coronavirus nel Regno Unito, che conta 55.838 decessi dall'inizio della pandemia. Stando ai dati diffusi dalle autorità sanitarie, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 11.299 nuovi casi, per un totale di 1.538.794 infezioni.

24 Novembre 18:39 Locatelli: “La scuola ha un ruolo marginale nella curva dei contagi”

"La scuola anche nelle ultime analisi fatte si conferma contribuire in maniera assolutamente marginale alla curva di trasmissione di SarsCov2. La potenzialità di infettare sopra 10 anni è come negli adulti, mentre sotto i 10 anni è minore ma non assente". Lo ha detto Franco Locatelli durante la conferenza stampa di oggi.

24 Novembre 18:24 Rezza: “Spostamenti per Natale e aggregazioni rischio per la diffusione dell’infezione”

Rispondendo a una domanda di Fanpage.it sulla possibilità di permettere gli spostamenti tra Regioni durante le feste, Giovanni Rezza durante il punto stampa ha ricordato che più le persone si muovono, più aumentano i rischi di infezione. "Non posso negare la mia preoccupazione”, ha aggiunto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute. "Certamente spostamenti illimitati per Natale e aggregazioni rappresenta un rischio per la diffusione dell'infezione. Poi vedremo quali saranno le decisioni per il prossimo mese", ha detto. Oltre 800 morti oggi, ha aggiunto Locatelli, ci devono portare a ricordare che non siamo fuori dal problema, assolutamente no.

24 Novembre 18:09 Locatelli: “Avremo così tanti morti ancora per 10-14 giorni”

"Credo che vedremo numeri di questo ordine di grandezza per i decessi ancora per 10-14 giorni, poi auspicabilmente dovremmo cominciare a vedere un calo. È la parte più dolorosa e più sofferta da commentare". Così il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, ha commentato le vittime del bollettino di oggi al punto stampa al ministero sull'analisi della situazione epidemiologica.

24 Novembre 17:56 Crotone, associazione Emergency gestirà ospedale da campo per emergenza Covid

A Crotone sarà l'associazione Emergency a gestire l'ospedale da campo in via di allestimento per l'emergenza Covid. Lo scrive la Protezione Civile sui propri canali social. Il sistema di protezione civile sta assicurando supporto alle sanità regionali e, grazie al prezioso lavoro di Croce Rossa e Difesa, sono già operative 8 strutture medico campali in Campania, Liguria e Umbria.

24 Novembre 17:45 Covid Lombardia, oggi 4.886 nuovi casi e 186 morti

Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati segnalati 4.886 nuovi contagi di Coronavirus e 186 morti. I ricoveri in ospedale fanno registrare un aumento (più 29 rispetto a ieri) ma diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva (meno 13 rispetto a ieri, per un totale di 932): ecco il bollettino con i dati di martedì 24 novembre sui contagi Covid in Lombardia.

24 Novembre 17:41 Il 2 dicembre intervento Speranza in Senato su vaccini

Il 2 dicembre il ministro della Salute, Roberto Speranza, interverrà al Senato per illustrare all'Aula i dpcm con le misure di contrasto agli effetti del covid e, “probabilmente”, le linee guida per la campagna delle vaccinazioni. E' quanto spiegato al termine della conferenza dei capigruppo che si è svolta al Senato.

24 Novembre 17:33 Coronavirus Campania, oggi 1.764 nuovi casi e 78 decessi

Covid, i numeri della pandemia in Campania. Oggi 1.764 casi su 13.744 tamponi analizzati. Ieri erano stati 2.158 ma su appena 15.739 tamponi analizzati. Il numero di morti sale ancora: 1.387 decessi per Covid-19, mentre i guariti raggiungono quota 35.957 casi. Enigma scuole: la Regione riapre asili, scuole dell’infanzia e prima elementare, ma lascia l’ultima parola a sindaci e dirigenti scolastici.

24 Novembre 17:29 Il bollettino di oggi: 853 decessi, il drammatico record per la seconda ondata

Secondo il bollettino di oggi, martedì 24 novembre, i morti in un giorno sono stati 853 per quello che è il record di questa seconda ondata (record assoluto sono i 919 decessi della prima ondata). I numeri di oggi forniti dal direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, alla conferenza stampa del ministero sull’analisi della situazione epidemiologica.

24 Novembre 17:24 Il bollettino del 24 novembre sul Covid: 23.232 nuovi casi su 188.659 tamponi eseguiti

"Oggi abbiamo 23.232 nuovi positivi, con 188.659 tamponi eseguiti mentre ieri erano 149.000, e quindi c'è stato un leggero aumento del numero dei positivi. Però c'è un brutto dato: ci sono stati 853 decessi a fronte di 630 di ieri". Lo ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, alla conferenza stampa del ministero sull'analisi della situazione epidemiologica.

24 Novembre 17:12 Oggi in Emilia Romagna, 2.501 nuovi casi e 55 morti

In Emilia Romagna si registrano 2.501 nuovi positivi, di cui 1.114 asintomatici, su un totale di 19.602 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 12,7%, in diminuzione rispetto al 20,3% di ieri. I nuovi decessi sono stati 55. In calo sia i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 243 (-5 rispetto a ieri), sia quelli in altri reparti Covid, 2.723 in totale (-15).

24 Novembre 17:02 Lilli Gruber: “Tosse Conte? Ma quale Covid… Solo voce un po’ giù”

 La conduttrice di Otto e Mezzo, Lilli Gruber, che ieri ha intervistato Giuseppe Conte, oggi è intervenuta alla trasmissione di Rai Radio1 ‘Un Giorno da Pecora', dove ha raccontato la puntata col premier dal suo punto vista. Una puntata che ha fatto registrare ascolti eccellenti. "Ieri grande performance e grande successo. Conte l'ho trovato molto determinato, un po' stanco anche con la voce un po' giù. Ma è assolutamente normale per un uomo che ha messo al centro della sua vita il lavoro, vorrei vedere non chi non sarebbe stanco…", ha spiegato GRUBER a Rai Radio1. Proprio la voce del premier, ed in particolare qualche colpo di tosse, ha fatto scatenare i social…

24 Novembre 16:54 Coronavirus Lazio, il bollettino di oggi, 24 novembre: 2509 nuovi casi e 62 morti

Sono 2509 i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore in Lazio, con poco meno di 28mila tamponi. I nuovi decessi sono 62, ma cala il rapporto positivi/tamponi e i guariti in un giorno sono 540 in più.

24 Novembre 16:40 Svimez: un mese di lockdown è ‘costato’ quasi 48 miliardi di euro

Un mese di lockdown è ‘costato' quasi 48 miliardi di euro, il 3,1% del Pil italiano, oltre 37 dei quali ‘persi' al Centro-Nord e quasi 10 nel Mezzogiorno. Lo rivela il Rapporto Svimez, secondo cui si tratta di 788 euro pro capite al mese nella media italiana, oltre 1000 euro al Nord contro i quasi 500 al Sud.

24 Novembre 16:24 In Puglia oggi 1.567 nuovi positivi e 52 decessi

Sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute si comunica che i test per l’infezione da Covid 19 coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore sono 9.770 test con 1.567 casi positivi emersi e così suddivisi: 537 in provincia di Bari, 162 in provincia di Brindisi, 199 nella provincia BAT, 407 in provincia di Foggia, 109 in provincia di Lecce, 142 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 52 decessi: 13 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 21 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto.

24 Novembre 16:10 I Paesi del mondo dove si muore di più di Coronavirus

Con oltre 50mila morti l’Italia è il sesto paese al mondo per numero di decessi da Covid-19 dopo Stati Uniti, Brasile, India, Messico e Regno Unito. Il tasso di mortalità – ovvero il numero di decessi in rapporto alla popolazione – ci vede al settimo posto con 11,5 morti per milione di abitanti.

24 Novembre 15:59 Ippolito (Spallanzani): “Il vaccino italiano arriverà entro l’estate”

 Entro l'estate del 2021 dovrebbe concludersi la fase 3 della sperimentazione del vaccino ‘Made in Italy', ovvero quello messo a punto dalla società biotecnologica ReiThera, con sede e Castelromano, e attualmente sperimentato all'Inmi Spallanzani. Lo afferma all'AGI il direttore scientifico dello Spallanzani, Giuseppe Ippolito, confermando cosi' la tempistica annunciata il 24 agosto scorso, quando il vaccino fu inoculato ai primi volontari. "Occorrono non meno di 8/9 mesi", sottolinea Ippolito precisando che la fase 1 della sperimentazione "si dovrebbe chiudere entro gennaio 2021" e spiegando che, comunque, "stiamo dando il massimo per  fare tutto al meglio nel minor tempo possibile".

24 Novembre 15:47 Bando per acquisto 100 milioni siringhe per vaccino

Il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri ha avviato il bando per l'acquisto di oltre 100 milioni di siringhe per la somministrazione del vaccino anti Covid. Le aziende avranno 15 giorni di tempo dalla pubblicazione della richiesta per presentare le offerte e a quel punto si procederà alla selezione. Il bando, sottolineano gli uffici del Commissario, è stato avviato “nelle more del completamento della procedura di ‘joint procurement' a cura della Commissione europea, per reperire sul mercato tutti i prodotti necessari per la campagna di vaccinazione anti-Covid”. Il Commissario ha anche bandito la procedura per l'acquisto di oltre 5 milioni di fiale di diluente salino, necessario alla somministrazione di alcune tipologie di vaccino.

24 Novembre 15:20 In Umbria calano gli attualmente positivi per il secondo giorno consecutivo

Scendono per il secondo giorno consecutivo gli attualmente positivi al Covid in Umbria, oggi 10.197, 286 meno di ieri (mentre domenica erano più di 11 mila e 500) secondo i dati aggiornati della Regione. I nuovi casi accertati sono stati 218, 22.092 dall'inizio della pandemia, e 494 guariti, 11.548, scaturiti da 4.653 tamponi, 395.479. Il tasso di positività particolarmente basso, il 4,68 per cento. L'Umbria registra però anche altri dieci morti, 347. In miglioramento i dati degli ospedali. I ricoverati sono infatti 442, nove meno di ieri, 72 dei quali (meno sei) in terapia intensiva.

24 Novembre 15:05 Coronavirus Toscana: 962 i nuovi casi e 47 i decessi

Sono 962 i positivi in più in Toscana rispetto a ieri su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 96.990 unità. I nuovi casi sono l’1% in più rispetto al totale del giorno precedente.  I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.480.155, 11.813 in più rispetto a ieri, di cui l’8,1% positivo. Oggi si registrano 47 nuovi decessi

24 Novembre 14:43 Conte: “Ottimo scambio con Von der Leyen, misure comuni su Natale”

“Ottimo scambio di vedute oggi con Ursula von der Leyen sul Global Health Summit in collegamento con il G20, coordinamento europeo delle misure sanitarie sul #Covid19 in occasione del periodo natalizio, un'azione europea più efficace sul tema migrazione con i Paesi extra-UE, e su Brexit”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

24 Novembre 14:28 Sono 216 i medici morti dall’inizio della pandemia in Italia: “Ricominciata la strage”

Sono saliti a 216 i medici morti in Italia dall'inizio dell'epidemia di Covid-19. L'ortopedico Cosimo Russo e i medici di medicina generale Roberto Ciafrone, Antonio Amente e Daniele Cagnacci sono i 4 nomi nuovi inseriti nell'elenco caduti aggiornato dalla Fnomceo, Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri. E la crescita èesponenziale: negli ultimi 10 giorni 27 decessi: una media di quasi tre al giorno. "E' ricominciata la strage degli innocenti, e, anche questa volta, è la medicina generale a pagare il prezzo più alto". Parla senza mezzi termini il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli.

24 Novembre 14:21 Usa, ieri 169.190 casi, nuovo record con 85.836 ricoverati

Ieri gli USA hanno registrato 169.190 nuovi casi di Covid e un numero senza precedenti di ricoverati per il quattordicesimo giorno consecutivo. Il numero dei contagiati, secondo i dati della Johns Hopkins University, è comunque inferiore rispetto ai massimi di venerdì scorso, quando erano stati registrati 196.004 casi; in tutto, i casi registrati sono oltre 12,4 milioni. Ieri, sono morte 889 persone, per un totale di 257.701.

24 Novembre 14:07 Coronavirus Veneto: oggi 2.194 nuovi positivi e 95 morti

Sono 2.194 i positivi riscontrati in Veneto nelle ultime 24 ore, dato che porta il totale delle persone contagiate a quota 127.416. I deceduti sono 95, cifra che fa salire a 3.353 le morti da Coronavirus. E' quanto riporta il bollettino della Regione Veneto. Attualmente in Veneto vi sono 73.354 positivi.

24 Novembre 13:49 Le donne le più colpite dal Covid secondo l’Istat: 470mila occupate in meno

"Nel secondo trimestre del 2020 si contano 470mila donne occupate in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (323mila in meno tra quelle con contratto a tempo determinato)". Lo h a riferito Gian Carlo Blangiardo, presidente dell’Istat durante l’audizione alle commissioni Bilancio di Camera e Senato sulla manovra. Blangiardo ha spiegato inoltre che "il tasso di occupazione femminile 15-64 anni si attesta al 48,4%, contro il 66,6% di quello maschile, collocandoci al penultimo posto della graduatoria europea, appena sopra la Grecia". Il divario occupazionale italiano è preoccupante "nonostante il livello di istruzione femminile sia sensibilmente maggiore di quello maschile", ha sottolineato.

24 Novembre 13:32 Ippolito (Spallanzani): “Vaccino italiano è sicuro e induce consistente risposta immunitaria”

"Oggi ReiThera, società biotecnologica di Castelromano, alle porte di Roma, ha reso noti i primi dati sul candidato vaccino italiano Grad-Cov2, la cui sperimentazione è attualmente in corso presso l’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma. Le prime indicazioni che arrivano dalla sperimentazione sui volontari tra i 18 e i 55 anni ci dicono che questo vaccino è sicuro ed induce una consistente risposta immunitaria, con la produzione sia di anticorpi neutralizzanti specifici che con l’attivazione di una forte risposta da parte dei linfociti T". Lo ha detto Giuseppe Ippolito, direttore scientifico INMI “Lazzaro Spallanzani”, aggiungendo che "a breve avremo anche i dati dei volontari di età superiore ai 65 anni, e potremo così pianificare con ReiThera le fasi 2 e 3 della sperimentazione, in linea con i tempi stabiliti. Ci conforta sapere che altri vaccini che utilizzano la stessa tecnologia del vettore virale, e che hanno iniziato la sperimentazione prima di noi, hanno annunciato nei giorni scorsi dati molto incoraggianti sulla capacità di questo tipo di vaccino di proteggere dal virus".

24 Novembre 13:14 Alto Adige revoca lockdown totale, da lunedì riaprono negozi e parrucchieri

Dopo lo screening di massa l'Alto Adige revoca il lockdown totale, che andava oltre le misure previste per le zone rosse. "Lunedì 30 novembre riaprono i negozi, i mercati, come anche i parrucchieri ed estetisti. Riprende la didattica in presenza per la prima media", ha annunciato il governatore Arno Kompatscher. Il 4 dicembre , ha aggiunto, apriranno tutte le scuole, come anche bar e ristoranti. I dati epidemiologici sono in miglioramento e farà presa l'isolamento dei 3.400 asintomatici trovati con lo screening.

24 Novembre 13:10 Von der Leyen: “Domani contratto Ue con Moderna per 160 milioni di dosi di vaccino”

"Sono felice di annunciare che domani approveremo un nuovo contratto per assicurare un nuovo vaccino anti-Covid al portafoglio dell'Ue. Il nuovo contratto ci permetterà di assicurare 160 milioni di dosi prodotte da Moderna". Lo ha annunciato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, durante una conferenza stampa a Bruxelles.

24 Novembre 13:03 Per Federalberghi sul tema delle vacanze sulla neve serve una decisione europea

"Chiudere una stazione sciistica a Natale è come chiudere un albergo al mare a Ferragosto, non voglio entrare nel tema dei protocolli sanitari che non mi competono ma dico solo che, se questa scelta ci deve essere, deve essere europea". Lo ha detto il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca commentando le frasi del premier Giuseppe Conte secondo cui "non possiamo concederci vacanze indiscriminate sulla neve". Secondo Bocca, "è importante che sia una scelta europea perché se i paesi attorno a noi, Austria, svizzera, Francia e Germania tengono tutto aperto, mentre noi siamo tutti chiusi, si capisce subito che significa regalare turisti italiani agli altri paesi. Inaccettabile, per di più in questo momento di crisi nera".

24 Novembre 12:01 Quarantena ridotta a 5 giorni in Gran Bretagna per chi arriva con test negativo in vista del Natale

Restrizioni Covid di viaggio meno pesanti in arrivo, in vista del Natale, per chi arriverà o rientrerà nel Regno Unito. Lo ha annunciato il governo britannico di Boris Johnson, formalizzando per bocca del ministro dei Trasporti, Grant Shapps, la decisione di rendere possibile – dal 15 dicembre – una riduzione sull'obbligo di quarantena precauzionale per chi sbarchi a Londra o nel resto dell'Inghilterra dagli attuali 14 giorni ad appena 5 a patto di sottoporsi all'arrivo a tampone e che il test al Coronavirus ovviamente risulti negativo.

24 Novembre 11:52 L’annuncio della Russia: “Il nostro vaccino Sputnik V efficace più del 95%”

Il vaccino russo Sputnik V ha superato il 95% di efficacia, dopo il secondo richiamo, raggiungendo lo stesso livello dei vaccini sviluppati da Pfizer e Moderna e superando quello di AstraZeneca. Lo ha annunciato con un comunicato il Fondo di investimenti diretti russo (Rdif), che finanzia la ricerca portata avanti dall'Istituto Gamaleya. "I dati preliminari sui volontari, 42 giorni dopo la prima iniezione (vale a dire 21 giorni dopo il secondo richiamo), mostrano un'efficacia superiore al 95%", si legge nella nota. Su 14mila volontari a cui è stato somministrato il vaccino, otto hanno contratto il Covid. Al 28esimo giorno dalla prima iniezione, avevano fatto sapere le autorità russe nei giorni scorsi, l'efficacia del vaccino era del 91,4%. La comunità scientifica aveva sollevato dubbi sui dati russi, anche perché basati su un campione troppo esiguo di volontari.

24 Novembre 11:40 Austria, il ministro della Salute annuncia: “Al via a gennaio vaccinazione di massa”

La campagna di vaccinazione di massa contro il Covid-19 in Austria inizierà nel gennaio del 2021. Lo ha annunciato il ministro della Salute austriaco Rudolf Anschober, sottolineando che le vaccinazioni dovrebbero iniziare dalle persone nelle case di riposo. Anche coloro che sono ad alto rischio per condizioni di salute che potrebbero aggravare gli effetti del virus, secondo il ministro, avrebbero pertanto la priorità così come il personale infermieristico e sanitario. Secondo Anschober, sono disponibili 200 milioni di euro per l'acquisto di 16,5 milioni di dosi di vaccino da diversi produttori. In questo modo, ha assicurato, verrà raggiunta una copertura del vaccino ben oltre il 50 per cento della popolazione austriaca.

24 Novembre 11:14 Il ministro Speranza rinnova le misure per Bolzano, Basilicata, Liguria e Umbria fino al 3 dicembre

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza con cui si rinnovano le misure restrittive relative alla Provincia autonoma di Bolzano, che sarà ancora in zona rossa, e alle Regioni Basilicata, Liguria e Umbria, che restano in zona arancione. Lo rende noto il ministero della Salute in una nota. L'ordinanza e' valida fino al 3 dicembre 2020, ferma restando la possibilita' di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020.

24 Novembre 11:02 I piani dei Paesi europei per salvare il Natale al tempo del Covid

Come sarà il Natale ai tempi del Coronavirus in Europa? Mentre in molti paesi si vanno allentando misure restrittive e lockdown, i governi nazionali sono già al lavoro per pianificare le feste natalizie da vivere in sicurezza, scongiurando una possibile terza ondata della pandemia a gennaio. Se in Germania verrà fissato un limite di massimo 10 persone al cenone, in Gran Bretagna sarà probabilmente data la possibilità ad un massimo di 3 nuclei familiari di riunirsi dal 24 al 17 dicembre. In Spagna e Francia si pensa al prolungamento del coprifuoco, al divieto di andare in chiesa e alla chiusura di bar e ristoranti.

24 Novembre 10:54 Galli (Sacco): “Impossibile escludere effetti collaterali del vaccino tra 10 anni”

"Non c'è farmaco e non c'è vaccino su cui possiamo dire a priori ‘non mi farà male tra 10 anni'. La penicillina ha molte più probabilità di avere effetti collaterali rispetto ad un vaccino. Appena sarà disponibile il vaccino contro il Coronavirus, lo farò". Lo ha detto Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, a Uno Mattina rispondendo così alle domande sui vaccini contro il coronavirus. Su Andrea Crisanti, che aveva affermato di non vaccinarsi prima di aver letto i risultati delle sperimentazioni, ha aggiunto: "Ha la mia stima, la sua reazione è stata legittimata dal fatto che questa ridda di notizie non sta facendo bene alla causa. In questo ambito bisogna difendere il concetto di fondo: la ricerca sta andando avanti e sta portando risultati importanti per l'efficacia di questi vaccini. Ecco, però, risultati… Il primo che ha parlato a nome di una grande farmaceutica mondiale ha fatto una dichiarazione, ma non c'è uno straccio di dato pubblicato".

24 Novembre 10:46 Sileri: “Situazione in miglioramento, ma è presto per sapere cosa ci attenderà a Natale”

"L’analisi dei dati indica una situazione in miglioramento perché, grazie agli effetti dell’ultimo Dpcm e delle ordinanze applicate in diverse Regioni, è diminuita l’esposizione al virus. 
È ancora forte, però, la pressione sul nostro Servizio sanitario nazionale e non vi è dubbio che, finché non registreremo un miglioramento anche all’interno degli ospedali, dovremo continuare a tenere alta la guardia, soprattutto nelle aree più colpite dalla corsa del covid". Lo ha detto intervenendo a Mattino 5 il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, che ha aggiunto: "
Sono sicuro che nelle prossime settimane ci saranno dei miglioramenti e ipotizzo che in alcune aree si potranno allentare le misure più restrittive mentre in altre la situazione rimarrà invariata, ma è ancora presto per sapere con certezza cosa ci attenderà a Natale. Capisco il desiderio degli italiani di recuperare un po’ di normalità, ma in questo momento di emergenza anche un cenone con tante persone potrebbe rappresentare un pericolo, specie per le categorie più fragili".

24 Novembre 10:40 Ispettori Oms tornano in Cina per indagare sull’origine della pandemia di Covid-19

Esperti internazionali torneranno "il prima possibile" in Cina per continuare ad indagare sulle origini del Coronavirus e esaminare i risultati degli scienziati cinesi. Lo ha detto il capo delle emergenze dell'Oms Mike Ryan sottolineando di aver avuto "rassicurazioni" da Pechino che "faciliterà le operazioni sul campo". I cinesi, ha aggiunto, hanno svolto "un incredibile lavoro di ricerca ma è necessario che esperti internazionali si rechino sul posto per verificare i dati  e rassicurare la comunità internazionale della qualità degli studi".

24 Novembre 10:29 Sindaco Cortina contro il governo: “Impensabile piste chiuse a Natale”

"In questo confronto tra Regioni e governo io mi auguro che le regioni si facciano sentire e che ci mettano nelle condizioni per Natale, di poter aprire e lavorare. Le persone si possono spostare, venire in montagna, e sarebbe un non senso non farle sciare e non mandarle sulle piste. Inoltre, in questo caso, avremmo una concentrazione di persone nelle vie e nel paese. Lo sci e' uno sport individuale, dove c'è il distanziamento". Lo ha detto Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina D'Ampezzo (Belluno) commentando questa mattina in diretta su RTL 102.5 l'appello lanciato da alcuni sportivi e governatori per chiedere al governo la riapertura delle piste da sci.

24 Novembre 10:14 Firenze, 12enne rischia la vita per complicazioni da Covid: “Grave quadro infiammatorio”

Un dodicenne ha rischiato la vita per le complicanze determinate dall'infezione da Coronavirus ma è stato salvato da una equipe multidisciplinare dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Ora, dopo 14 giorni in rianimazione e una degenza in pediatria, il piccolo è tornato a casa. Lo rende noto lo stesso ospedale spiegando che è la prima volta, dall'inizio della pandemia, che i sanitari del Meyer si trovano "a fronteggiare un caso di tale gravità. Di solito, infatti, il virus colpisce in modo più lieve bambini e adolescenti. Nel caso del dodicenne, invece l'infezione ha scatenato un gravissimo quadro infiammatorio, che in termini tecnici è definito Pims: una sindrome di infiammazione multi-sistemica correlata all'infezione da Sars-CoV-2 identificata nell'età pediatrica".

24 Novembre 10:01 Germania, la decisione dei Laender: “A Natale massimo con 10 persone”

I ministri-presidenti dei Laender tedeschi hanno trovato un accordo per le misure di contenimento per Natale e Capodanno: dal 23 dicembre al primo gennaio sarà possibile ritrovarsi con altri nuclei familiari o altri singoli per un massimo di 10 persone. Si tratta al momento di una bozza che verrà discussa mercoledì prossimo con Angela Merkel.

24 Novembre 09:22 In Alto Adige riaprono le scuole elementari

Dopo dieci di giorni di stop, in Alto Adige è ripresa la didattica in presenza nelle scuole elementari. A causa dell'alto numero di contagi in Provincia di Bolzano il governatore Arno Kompatscher per decreto aveva chiuso tutte le scuole, come anche l'assistenza all'infanzia. Dopo lo screening di massa, al quale ha partecipato il 64% della popolazione, è iniziata la graduale riapertura.

24 Novembre 09:14 Record di morti in Russia, 491 vittime Covid in 24 ore

Anche la Russia alle presa con la seconda ondata di Coronavirus. Il numero di decessi è aumentato di 491 unità nelle ultime 24 ore, stabilendo un nuovo record giornaliero dall'inizio della pandemia. Lo certificano i dati pubblicati dal centro nazionale anti-coronavirus. In totale 37.031 persone sono morte a causa del Covid-19. Le nuove infezioni sono invece aumentate di 24.326 casi, arrivando a quota 2.138.828. Il numero di nuovi casi giornalieri è stato superiore a 24.000 per cinque giorni di fila, come riporta la Tass.

24 Novembre 09:02 L’Ospedale Sacco di Milano: “Segnali positivi, attesa netta discesa curva a fine dicembre”

"Timori per evitare terza ondata a metà gennaio, timori per aumento dei contagi durate ponte dell'Immacolata. Ci sono comunque segnali positivi, meno pressioni sui ricoveri, è attesa una netta discesa della curva a fine dicembre". Lo ha detto Emanuele Catena, primario di terapia intensiva dell'Ospedale milanese a SkyTG24. Per la prima volta dall'inizio della seconda ondata, calano i contagi: 9.098 in meno rispetto a domenica. Il numero delle vittime è arrivato a 50.453, con un incremento di 630 sul dato precedente.

24 Novembre 08:55 Villani (Bambino Gesù): “Sars-CoV-2 virus respiratorio con stagionalità nei mesi invernali”

"Il Sars-Cov-2, come tutta la famiglia dei Coronavirus, è un virus respiratorio, anche se può far danno a tutto l'organismo, e come tutti i virus respiratori ha una prevalente stagionalità nei mesi invernali. Che nei mesi più freddi possa esserci un incremento della circolazione del virus, purtroppo è un qualcosa che appartiene alla storia naturale dei virus". Lo ha detto ad Agorà su Rai 3 Alberto Villani, direttore malattie infettive dell'ospedale Bambino Gesù di Roma, il quale ha aggiunto: "Bisogna continuare a fare ciò che stiamo facendo: monitorare le varie realtà e adottare misure proporzionate a quella che è la realtà. C’è il riscontro evidente che se si rispettano le regole e si evitano gli assembramenti i risultati ci sono".

24 Novembre 08:45 Covid Usa, oggi 169mila nuovi contagi e 889 morti

Sono 169.190 i nuovi casi di Covid-19 diagnosticati negli Stati Uniti e 889 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, secondo quanto riporta la Johns Hopkins University. In totale, il bilancio della pandemia negli Usa e' arrivato a 12.420.868 contagi e 257.701 morti

24 Novembre 08:35 In India 37.975 casi e 480 vittime nelle ultime 24 ore

In India si sono registrati 37.975 nuovi casi di Coronavirus, una cifra che rimane sotto la soglia dei 50mila giornalieri per più di due settimane di seguito. Il numero dei casi nel Paese dall’inizio dell’epidemia tocca quota 9,18 milioni. Nelle ultime 24 ore si sono avuti 480 decessi, che portano il totale a 134.218.

24 Novembre 08:27 Focolaio Covid all’aeroporto di Shanghai, 500 voli cancellati e tamponi a 17mila dipendenti

Oltre cinquecento voli sono stati cancellati, secondo i dati di VariFlight, all'aeroporto di Pudong, a Shanghai, sui timori di un ritorno dell'epidemia di Covid-19, dopo che si sono verificati alcuni casi di contagio collegati all'area cargo. La Cina ha riportato generalmente sotto controllo l'epidemia, ma deve fare i conti con possibili focolai a livello locale: Shanghai ha registrato, a novembre, sette casi di contagio collegati all'aeroporto, l'ultimo dei quali oggi. Lo scalo aeroportuale della metropoli sta testando i dipendenti: oltre 17mila persone sono state sottoposte al tampone, fino a ieri mattina. Il riemergere dell'epidemia riguarda anche la metropoli di Tianjin, alle porte di Pechino, dove sono state sottoposte al test dell'acido nucleico 2,6 milioni di persone, dopo la comparsa di alcuni contagi sviluppatisi localmente.

24 Novembre 08:20 Miozzo (Cts): “Feste di Natale un rischio, bisogna stare attenti per evitare la terza ondata”

Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, è tornato a parlare di Natale e contagi ai microfoni di Moka su Rai Radio 1. "Le feste di Natale – ha detto – saranno un momento di serenità auspicabile però è comunque un incontro a rischio, dobbiamo esserne consapevoli, il virus se ne frega dell’identità familiare. Se vorremo replicare quanto fatto questa estate nella logica del liberi tutti – ha aggiunto Miozzo – possiamo essere certi che a metà/fine gennaio saremo nel pieno della terza ondata della pandemia".

24 Novembre 08:02 Come sarà il Natale 2020: le ipotesi sul nuovo Dpcm

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha anticipato alcuni passaggi del prossimo Dpcm, che il governo varerà per il mese di dicembre: ”Consentire tutte le occasioni di socialità tipiche del periodo natalizio non è possibile”. Ma apre però alla possibilità di consentire i ricongiungimenti familiari: “Se continuiamo così a fine mese non avremo più zonerosse”.

24 Novembre 07:52 Zaia (Veneto): “Se le piste da sci rimangono chiuse, deve essere così per tutta l’Europa”

"Se le piste devono rimanere chiuse ciò valga per tutta l'Europa. Non si può vietare lo sci in Alto Adige e consentirlo in Carinzia. Sarebbe una presa in giro inaccettabile". È quanto ha affermato in un'intervista al Corriere della Sera il governatore del Veneto Luca Zaia, che però avvisa anche: "I nostri tecnici hanno stilato un documento con le prescrizioni che se adottate e seguite con scrupolo possono consentire l'avvio regolare della stagione sciistica. Adesso sottoporremo le nostre linee guida alla valutazione del Comitato tecnico scientifico. Spero che ci sia un confronto serrato, di merito, e non pregiudiziale".

24 Novembre 07:46 In Giappone superati i duemila morti per Covid

Il Giappone ha superato la soglia dei 2mila morti (2.002) per Covid-19, dopo aver registrato otto nuovi decessi nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute sottolineando che sale  a 134.639 il bilancio totale dei casi, con 1.522 nuovi contagi diagnosticati solo ieri. Sullo sfondo dell'incremento delle infezioni, il governo sta valutando di sospendere parzialmente la sua campagna per incoraggiare i viaggi nazionali. I governatori delle prefetture di Hokkaido e Osaka hanno concordato sulla sospensione di sconti per le prenotazioni di viaggio nelle città di Sapporo e Osaka, dove si sta assistendo a un rapido aumento dei casi: Tokyo ha registrato nelle ultime 24 ore 314 nuovi contagi, mentre le due città in questione rispettivamente 281 e 206.

24 Novembre 07:42 Covid in Germania, 13.554 nuovi casi e 249 morti nelle ultime 24 ore

La Germania ha registrato 13.554 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, in calo rispetto ai giorni precedenti, secondo l'ultimo aggiornamento dell'Istituto per le malattie infettive Robert Koch. Il dato porta a 942.687 i contagi diagnosticati in totale nel Paese. I nuovi decessi legati al Coronavirus sono stati 249, che aggiornano a 14.361 morti il bilancio complessivo delle morti.

24 Novembre 07:38 Il virologo Fauci: “A dicembre i primi vaccini negli Usa e anche in Italia”

A dicembre potrebbero cominciare le prime vaccinazioni contro il Covid, negli Stati Uniti ma anche in Italia. Lo dice alla Stampa il virologo Usa Anthony Fauci. "La cavalleria sta arrivando. Le vaccinazioni contro il Covid – ha detto l'esperto – potrebbero cominciare tra il 12 e il 15 dicembre negli Usa ma anche in Italia. Questo dovrebbe spingerci ad adottare con maggior serietà le misure per frenare i contagi".

24 Novembre 07:27 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, martedì 24 novembre

Continua l'emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese il numero dei contagi è in calo rispetto ai giorni precedenti: secondo il bollettino di ieri, lunedì 23 novembre, sono stati registrai 22.930 casi, su 148.945 tamponi effettuati, e 630 morti, che porta il totale a oltre 50mila dall'inizio dell'emergenza sanitaria. La Lombardia è ancora la regione con il maggior incremento di infezioni, seguita da Veneto e Campania. Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia: +5.289

Piemonte: +1.730

Campania: +2.158

Veneto: +2.540

Emilia Romagna: +2.347

Lazio: +2.331

Toscana: +1.323

Sicilia: +1.249

Liguria: +285

Puglia: +980

Marche: +161

Abruzzo: +640

Friuli Venezia Giulia: +377

Umbria: +105

P.A. Bolzano: +260

Sardegna: +505

P.A. Trento: +93

Calabria: +321

Valle d'Aosta: +77

Basilicata: +60

Molise: +91

Intanto, il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm in vista delle feste di Natale con ulteriori misure restrittive per evitare una terza ondata all'inizio dell'anno nuovo. Oltre al nodo legato allo spostamento tra regioni, c'è anche quello sulla stagioni sciistica, con le regioni del Nord impegnate in un braccio di ferro con l'esecutivo per impedire che le piste chiudano. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato, pertanto, provvedimenti ad per le festività per non "ripetere gli stessi errori di Ferragosto, non ce lo possiamo permettere: consentire tutte le occasioni di socialità tipiche del periodo natalizio non è possibile. Non possiamo concederci le vacanzesullaneve", promettendo anche la riapertura delle scuole prima del 25 dicembre.

A livello globale sono stati raggiunti i 59.168.889 di casi: gli Stati Uniti restano al primo posto per numero di nuovi contagi, record anche in Russia, mentre in Europa i lockdown cominciano a dare i primi effetti, con  un calo significativo delle infezioni in Francia e Gran Bretagna. Buone notizie in arrivo sul vaccino: dopo Pfizer e Moderna, anche AstraZeneca ha annunciato che il suo vaccino, messo a punto dall'Università di Oxford, è "efficace e non inferiore agli altri due" e le prime dosi potrebbero essere distribuite già da dicembre.