Ha messo il bimbo in auto e poi è andata in casa a prendere le chiavi che aveva dimenticato, ma è svenuta a seguito di un malore. Il piccolo è rimasto per ore nel veicolo bollente e non è riuscito a sopravvivere. Una terribile tragedia quella che si è consumata lo scorso 31 magio a Greenville County, nello Stato Usa del South Carolina.

Secondo quanto ricostruito dall'ufficio del coroner della contea di Greenville, la nonna avrebbe messo Joe Avery James Lockaby nel suo SUV. Il piccolo di un anno era stato posizionato nel seggiolino quando la donna si è resa conto di aver dimenticato in casa le chiavi del mezzo, così è tornata indietro correndo, per evitare che il piccolo restasse a lungo solo nella macchina. Probabilmente questo scatto le è stato fatale, visto che si è accasciata sul pavimento di casa. Quando si è svegliata non si è resa conto di quanto tempo fosse passato: è immediatamente tornata dal nipotino ma lo ha trovato che respirava in modo affannato. La nonna ha chiamato subito i soccorsi, ma all'arrivo dei medici per il nipotino non c'era più nulla da fare ed è stato dichiarato morto sul posto. Secondo il rapporto del coroner, la morte de piccolo è "molto probabilmente legata al calore". La stessa donna è stata ricoverata in ospedale e ora sul caso sta indagando la polizia, ma come si legge sui media americani, quasi certamente il caso verrà archiviata come un drammatico incidente.

"È un dolore come nessun altro", ha detto Crista Mcelhannon, la madre di Joe a 7News. “Sembra un brutto sogno dal quale non riesco a svegliarmi", ha detto Mcelhannon. La famiglia Lockaby ha creato una pagina GoFundme per raccogliere fondi per le spese del funerale del bambino.