Morta intrappolata nell'auto rovente parcheggiata sotto al sole dopo che il padre aveva chiuso la vettura lasciando le chiavi all’interno. È quanto accaduto a una bambina di poco più di un anno negli Stati Uniti. Una tragedia che, secondo la ricostruzione dei media locali, sarebbe avvenuta dopo che l’uomo – il 27enne Sidney Deal, si sarebbe rifiutato di rompere il finestrino a causa dei costi di riparazione dell’auto. Avrebbe detto agli agenti intervenuti sul posto che non aveva i soldi per riparare la macchina che aveva da poco comprato. Teatro della tragedia Las Vegas.

Il padre non voleva rompere il finestrino dell'auto – Secondo la ricostruzione dei media, l’uomo avrebbe anche rassicurato gli agenti di polizia: a suo dire in auto l’aria condizionata era accesa e quindi la figlia Sayah stava bene. Avrebbe quindi chiesto di chiamare il fratello invece di rompere il finestrino dell'auto. Gli agenti dopo un po' sono intervenuti lo stesso nella speranza di salvare la piccola, ma purtroppo era già troppo tardi. La bambina è morta poco dopo essere stata liberata. La causa della morte non è stata resa ancora nota, ma secondo la polizia che ha ricostruito la vicenda la piccola sarebbe rimasta intrappolata nell'auto rovente per almeno un'ora. Il papà avrebbe riferito agli agenti che sua figlia si stava muovendo tra i sedili e quando si è sdraiata sul pavimento dell'auto ha pensato che si fosse addormentata.

Palloncini per la piccola Sayah – Dopo il dramma Sidney Deal è stato arrestato. "Lunga vita a Sayah", hanno gridato un centinaio di persone che, riunite martedì sera in onore della piccola sul luogo della tragedia, hanno lasciato volare palloncini per lei.