La scadenza per presentarle è fissata a domani alle 20, poi le liste dei candidati dei partiti italiani per le prossime elezioni europee 2019 saranno definitive. A fine maggio i cittadini degli Stati membri dell’Ue eleggeranno i nuovi deputati dell'Europarlamento: questa votazione porterà, nei mesi successivi, al rinnovo di altre due istituzioni dell'Unione: la Commissione e il Consiglio europeo. Da questa mattina i partiti che hanno presentato il proprio simbolo al Viminale hanno iniziato a depositare le liste nelle Corti d'Appello delle diverse circoscrizioni: Milano per il Nord-Ovest, Venezia per il Nord-Est, Roma per il Centro, Napoli per il Sud e Palermo per le Isole. Mentre molti dei capilista sono noti da tempo, alcuni partiti stanno inserendo gli ultimi nomi in lista in vista della scadenza di domani. Movimento 5 Stelle e Partito Democratico hanno annunciato guide diverse in ogni circoscrizione, Lega e Fratelli d'Italia avranno come capilista Matteo Salvini e Giorgia Meloni ovunque, mentre Silvio Berlusconi ha lasciato solo il Centro ad Antonio Tajani. Come i 5 Stelle anche Europa Verde, nata dall’unione tra Possibile di Pippo Civati e Verdi, ha deciso di presentare cinque capilista donne.

Elezioni europee, la sfida nel Nord-Est

Sabrina Pignedoli, giornalista d'inchiesta reggiana che si è occupata dell'operazione Aemilia, guiderà i 5 Stelle: in lista con lei ci sarà Viviana Dal Cin. Il Partito Democratico avrà Carlo Calenda come capolista, seguito dall'ex capo dell'Agenzia spaziale Roberto Battiston e dall'esponente Mdp Maria Cecilia Guerra. Per la Lega in lista ci sono Gabriele Padovani e Mara Bizzotto, mentre Irene Pivetti, che aveva mosso i suoi primi passi in politica proprio con il Carroccio, si candida con Forza Italia. +Europa-Italia in Comune vedrà il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, come capolista.

Elezioni europee, la sfida nel Nord-Ovest

C'è un grande escluso nella Lega, per la prima volta in 18 anni: è lo storico europarlamentare Mario Borghezio che, molto deluso dalla scelta, ha detto: "È un grave errore politico, inspiegabile da parte di un leader forte come Matteo Salvini". Con il ministro dell'Interno correranno invece Isabella Tovaglieri, Silvia Sardone e Gianna Gancia, ex compagna di Roberto Calderoli. Il Movimento 5 Stelle ha scelto Maria Angela Danzì come capolista, che in questi giorni è stata chiamata in causa anche per la notizia di un'inchiesta relativa a dei lavori nel porto di Brindisi. Il Partito Democratico sarà guidato da Giuliano Pisapia, mentre il sociologo Francesco Alberoni correrà con FdI. Per Forza Italia ci saranno Laura Comi e l'atleta paralimpica Giusy Versace.

Elezioni europee, la sfida al Centro

Antonio Maria Rinaldi, il professore di economia spesso presente nei talk televisivi, correrà con la Lega. I dem hanno scelto Simona Bonafè come capolista, accompagnata dal sindacalista Mamadou Small e da David Sassoli. I 5 Stelle saranno guidati da Daniela Rondinelli. Confermato Fabio Massimo Castaldo e candidato Filippo Nogarin, sindaco uscente di Livorno. Emma Bonino guiderà +Europa-Italia in Comune.

Elezioni europee, la sfida al Sud

La professoressa di Pedagogia Maria Chiara Gemma sarà la capolista del Movimento 5 Stelle, mentre il Pd ha scelto l'ex procuratore antimafia Franco Roberti. Per la Lega è stato confermato in lista Vincenzo Sofo, fidanzato di Marion Le Pen, seguito dal rettore dell'università di Salerno, Aurelio Tommasetti e dal segretario di partito a Crotone, Giancarlo Cerrelli, al centro della polemica per un volantino diffuso durante la festa della donna. Tra Forza Italia e Fratelli d'Italia invece la sfida sarà in famiglia, precisamente tra i due cugini di secondo grado Alessandra e Caio Giulio Cesare Mussolini.

Elezioni europee, la sfida nelle Isole

Per i 5 Stelle è nota da tempo la candidatura dell'ex iena Dino Giarrusso, mentre la capolista sarà Alessandra Todde. Il Partito Democratico sarà guidato da Caterina Chinnici, magistrato e figlia del giudice Rocco Chinnici, assassinato dalla mafia, ma avrà tra le sue file anche il medico di Lampedusa, Pietro Bartolo, protagonista del documentario Fuocoammare. Per la Lega ci sarà l'euroscettica Francesca Donato, mentre Forza Italia riproporrà l'ex ministro Saverio Romano.