Lievi scosse di terremoto sono state registrate dall'Ingv, nella notte, in provincia di Firenze. La prima, delle ore 2.45, ha avuto una magnitudo 2.1 e i comuni più vicini all'epicentro sono stati Palazzuolo sul Senio e Marradi. Nella stessa zona sono state poi registrate: alle ore 4.43 una scossa di magnitudo 2.2; alle ore 4.46 una scossa di magnitudo 2.1; alle ore 6.48 una scossa di magnitudo 2.3; alle ore 6.55 una scossa di magnitudo 2. 

Il terremoto è stato localizzato:

26 Km a SW di Imola (69797 abitanti)
28 Km a SW di Faenza (58541 abitanti)
36 Km a W di Forlì (117913 abitanti)
46 Km a SE di Bologna (386663 abitanti)
49 Km a NE di Firenze (382808 abitanti)
50 Km a NE di Prato (191150 abitanti)
50 Km a W di Cesena (96758 abitanti)
54 Km a NE di Scandicci (50609 abitanti)
57 Km a SW di Ravenna (159116 abitanti)
60 Km a E di Pistoia (90315 abitanti)
76 Km a W di Rimini (147750 abitanti)
77 Km a N di Arezzo (99543 abitanti)
79 Km a S di Ferrara (133155 abitanti)
80 Km a SE di Modena (184973 abitanti)
93 Km a N di Siena (53903 abitanti)
93 Km a SE di Carpi (70699 abitanti)
95 Km a E di Lucca (89046 abitanti)

Nella notte tra lunedì e martedì un altro terremoto di magnitudo ML 2.6 è stato segnalato dall'INGV sulla Costa Abruzzese Teramo (Teramo). Il sisma è avvenuto all'1.59 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.85, 14.03 ad una profondità di 32 km. Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma.