E' ufficialmente morto Clement Meric, il ragazzo di 18 anni  militante della sinistra radicale francese aggredito ieri da un giovane neonazista appartenente alla formazione di estrema destra Jnr. La vittima e i suoi amici si trovavano in un appartamento in rue Caumartin, nel 9° arrondissement di Parigi, per una vendita privata di capi di abbigliamento. La casa era frequentata da attivisti di estrema sinistra e destra quando, intorno alle 18, sono arrivati due uomini e una donna, neonazisti, con tatuaggi di svastiche e una felpa con su scritto “Sangue e onore”. Tra loro e gli antifascisti sarebbe scoppiata una rissa. A farne le spese è stato Clement Meric che – secondo Le Monde – non aveva neppure iniziato a combattere, ma è stato ugualmente sbattuto a terra. Ha perso immediatamente i sensi ed è stato trasportato in ospedale,  dove è morto pochi minuti fa.