4 Novembre 2021
8:54

La corsa alle ATP Finals di Sinner ora è complicatissima, ma Jannik spera nei guai di Tsitsipas

La sconfitta subita a Bercy con Alcaraz complica e non poco il cammino di Jannik Sinner verso le ATP Finals. Ora l’azzurro deve sperare che Hurkacz non sfrutti un tabellone molto favorevole. Sinner la prossima settimana sarà in campo a Stoccolma e cercherà di tenere almeno la 9a posizione, che vale un posto da riserva alle Finals, e Tsitsipas ha un problema al braccio.
A cura di Alessio Morra

Comunque vada questa sarà una stagione meravigliosa per Jannik Sinner che ha fatto con largo anticipo un enorme salto di qualità, passando dal numero 37 di inizio anno al numero 9. Top ten a vent'anni, come accade solo ai grandi campioni. Sarebbe straordinaria quest'annata con la qualificazione alle ATP Finals di Torino per Sinner, qualificazione che però ora è tremendamente a rischio dopo il ko con Alcaraz. Ancora non è finita, sperare si può. Ma è durissima. Jannik ora deve tifare per gli avversari di Hurkacz, con Ruud che ha conquistato matematicamente il pass per Torino, e guardare alle condizioni fisiche di Tsitsipas.

Il pesante ko con Alcaraz

Ha vinto due tornei in poche settimane, poi ha sconfitto Ruud è salito all'ottavo posto, è stato a un passo dal successo con Tiafoe, e quella sconfitta potrebbe costare carissimo a Sinner, che non è stato fortunato a Bercy. Perché l'azzurro ha pescato Carlos Alcaraz, 18enne dal grande talento, che sta giocando in modo straordinario e che lo ha sconfitto in due set nel secondo turno. Un ko pesante per Sinner che ora è scivolato al 9° posto nella Race e che si trova a dover tifare contro a Hurkacz e a Norrie. Il polacco fa tanta paura, perché ha un tabellone eccezionale e a Bercy potrebbe garantirsi (quasi) la qualificazione.

Jannik deve tifare contro Ruud, Hurkacz e Norrie

Sinner ha 3015 punti, Hurkacz con il successo su Koepfer è salito a 3135 e davanti a sé a un'autostrada. Il polacco sfida ai quarti un australiano di seconda fascia, ovvero Duckworth giustiziere di Musetti. Sulla carta è favoritissimo e dovesse giungere fino alle semifinali incamererebbe decine di punti e salirebbe a 3315 punti e diverrebbe irraggiungibile. Ruud nel frattempo, battendo Giron si è qualificato matematicamente. Insomma è durissima. Gli avversari del concorrente dell'azzurro non sono di alto livello, ma a Bercy da sempre le sorprese sono all'ordine del giorno e dunque si può ancora sperare, anche se è molto complicato. Hurkacz è padrone del proprio destino e vede la qualificazione alle Finals, Sinner è numero 9, e almeno non sarà superato da Norrie battuto da Fritz

Sinner punta almeno la 9a posizione

A Sinner interessa la 9a posizione. Perché è vero che le Finals le giocano i primi otto al mondo, ma chi è classificato al nono posto a Torino ci va da riserva, e molto spesso è capitato poi che la ‘riserva' sia scesa in campo. E nel mercoledì di Parigi Bercy c'è stato il primo ritiro in carriera di Stefanos Tsitsipas, giocatore greco numero 3 della classifica mondiale che ha accusato un problema al braccio.

Problemi al braccio per Tsitsipas

Dopo aver abbandonato il campo a metà primo set ed aver ricevuto tantissimi fischi ha spiegato perché si è ritirato e ha parlato dei problemi al braccio: "Non sono mi sono mai ritirato in tutta la mia carriera, ma è una cosa che sono stato obbligato a fare. I fischi del Centrale? Devo prendere delle precauzioni, perché il prossimo torneo è quello più importante per me. Ho un problema al braccio da un po’ di tempo, ma è peggiorato nelle ultime due settimane; quindi sto cercando di tutelarmi. Ho sentito molto dolore durante la partita e non voglio che la situazione peggiori. Preferisco tenere privati determinati dettagli, ma in generale so come trattare questo tipo di dolore. Non è facile gestire questa situazione, perché ci sono molte partite e tornei. Mi fa molto male non essere in grado di giocare al mio solito livello. Mi sottoporrò a cure specifiche e mi circonderò delle migliori persone possibili, che sapranno darmi i giusti consigli. Farò tutto il possibile per riprendermi ed essere di nuovo al 100%".

L'Italia del tennis è molto ambiziosa, Berrettini: "Possiamo iniziare l'anno vincendo l'ATP Cup"
L'Italia del tennis è molto ambiziosa, Berrettini: "Possiamo iniziare l'anno vincendo l'ATP Cup"
Sinner non basta. Berrettini perde singolare e doppio. Italia ko nella ATP Cup
Sinner non basta. Berrettini perde singolare e doppio. Italia ko nella ATP Cup
Italia-Francia all'Atp Cup 2022: orari TV e dove vedere Sinner e Berrettini
Italia-Francia all'Atp Cup 2022: orari TV e dove vedere Sinner e Berrettini
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni