167 CONDIVISIONI
17 Settembre 2021
23:10

La Red Bull non ci sta: “Sbagliato penalizzare solo Verstappen, Hamilton andava punito”

Chris Horner torna a parlare dell’incidente del Gran Premio d’Italia di Monza e dichiara che è stato un errore aver deciso di penalizzare solo Verstappen, che ha ricevuto tre posizioni di penalità in griglia per il Gran Premio di Russia: “Se la FIA avesse voluto fare una comunicazione avrebbero potuto imporre la stessa penalità a tutti e due. Invece, Max è stato ritenuto il maggior responsabile”.
A cura di Alessio Morra
167 CONDIVISIONI

Lewis Hamilton e Max Verstappen, loro malgrado, hanno scritto un capitolo nella storia della Formula 1 con l'incidentein cui sono stati protagonisti a Monza. Un incidente che poteva avere conseguenze ben peggiori se non ci fosse stato l'Halo, un incidente che forse è stata una piccola vendetta di Max, che voleva pareggiare i conti dopo Silverstone. La sostanza è che l'olandese è il leader del Mondiale di Formula 1 (ha 5 punti in più), ma a Sochi dovrà scontare tre posizioni di penalità in griglia, anche se tante cose potrebbero cambiare in Russia, dove i due litiganti potrebbero entrambi partire dal fondo.

La Red Bull, a distanza di qualche giorno, ancora non ha sbollito la rabbia, non per il contatto, ma per la decisione dei commissari che hanno assolto con formula piena il sette volte campione del mondo e hanno giudicato colpevole il solo Verstappen.

Chris Horner, che sta battagliando da tempo fuori dalla pista con Toto Wolff, il numero uno della Mercedes, ha dato la sua versione, riguardo l'incidente e la penalità: "Entrambi i piloti sapevano che dovevano uscire dalla chicane al comando data la difficoltà nel portare a termine il sorpasso. Max ha intravisto una possibilità, mentre Lewis ha chiuso la porta. Ribadisco quello che avevo detto sin da subito, ossia che entrambi hanno avuto una propria responsabilità nell’incidente ed è difficile stabilire una colpa prevalente di uno piuttosto che dell’altro. Se la FIA avesse voluto fare una comunicazione avrebbero potuto imporre la stessa penalità a tutti e due. Invece, Max è stato ritenuto il maggior responsabile e, dato che non ha finito la gara, l’unica opzione era quella di dargli una penalità di tre posizioni in griglia, cosa che comunque accettiamo". 

Infine nella stessa intervista Horner ha ribadito l'importanza dell'Halo, che è stato determinante: "È stato un brutto incidente ma entrambi i piloti hanno subito confermato di sentirsi bene. Lewis ha addirittura tentato di ritornare in pista, a tal punto che anche la Medical Car non ha avuto bisogno di intervenire. Sono grato che l’Halo abbia fatto il suo lavoro. Dopo quello che è successo, ora anche i più critici hanno cambiato idea sull’importanza di questo strumento".

167 CONDIVISIONI
Red Bull nel panico nella lotta iridata tra Verstappen e Hamilton: "Abbiamo un problema"
Red Bull nel panico nella lotta iridata tra Verstappen e Hamilton: "Abbiamo un problema"
Sainz 2° tra le Red Bull di Perez e Verstappen nelle FP3 del GP USA di Formula 1: Hamilton solo 6°
Sainz 2° tra le Red Bull di Perez e Verstappen nelle FP3 del GP USA di Formula 1: Hamilton solo 6°
Verstappen cambia strategia e si mette sulla difensiva: "Hamilton favorito per il Mondiale"
Verstappen cambia strategia e si mette sulla difensiva: "Hamilton favorito per il Mondiale"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni