Pierre Gasly sorprendentemente ha vinto il Gran Premio di Monza, sul podio Sainz e Stroll. Un risultato incredibile. L’Alpha Tauri è tornata a vincere dopo 12 anni, il primo successo sempre a Monza con Vettel quando era ancora Toro Rosso. Complimenti a Gasly che ottiene un successo storico, ovviamente il primo della sua carriera. Hamilton è solo settimo. Le Ferrari ritirate.

Super Sainz al via

Al via Hamilton è perfetto, ma ha anche vita facile perché Bottas viene bruciato da un super Sainz. Il finlandese viene anche superato anche da un eccellente Norris. Le McLaren si mettono alle spalle di Hamilton e confermano la grande crescita. Bottas viene superato anche da Perez e Ricciardo, ma riesce a difendersi su Verstappen che dà vita a un breve duello con Stroll. Le Ferrari invece navigano ampiamente fuori dalla top ten.

Vettel si ritira, Hamilton penalizzato

Vettel accusa problemi ai freni e al 7° giro è costretto a ritirarsi, non accade null’altro fino a quando non si ritira Magnussen, il danese della Haas si ferma in un punto dove non c’è la gru e d’obbligo entra la Safety Car. Hamilton è l’unico dei big a fermarsi ai box, lo fa però quando non c’è ancora il semaforo verde. In poche parole, la pit lane era chiusa. I team radio faranno capire che Hamilton se n’era accorto, ma il team Mercedes no e lo ha fatto fermare lo stesso. Risultato? Penalizzazione pesantissima e gara compromessa: stop and go con 10 secondi di penalità. Poi quando la pit lane si apre tutti ai box.

Incidente per Leclerc e bandiera rossa

Quando la gara riparte Leclerc è scatenato supera le due Alfa Romeo, ma poi al termine di quel giro va a sbattere alla Parabolica, l’incidente è pesantissimo e per fortuna è senza conseguenze serie. Anche se lo spavento dev’essere stato enorme per il monegasco. Seconda Safety Car e poi bandiera rossa, gara sospesa. Nel break Hamilton prende il monopattino e va a discutere con gli inamovibili commissari, mentre Stroll si sistema i capelli con il phon.

Nuova partenza e vola Gasly

La gara riprende con un’altra partenza. Hamilton parte benissimo, guadagna un paio di secondi ma decide subito di fermarsi ai box per cancellare la penalizzazione, finisce ultimo e prova correndo come un dannato a recuperare tante posizioni. Verstappen si ritira, altro colpo di scena. Mentre Gasly è leader. Raikkonen che era partito bene ha problemi con le gomme e dopo un grande avvio esce dalla zona podio, superato da Sainz, Stroll e Norris che fiutano il successo.

Vince Gasly su Sainz e Stroll

In modo autoritario Gasly gestisce la seconda parte di gara e taglia il traguardo per primo beffando per pochi decimi Carlos Sainz, che deve accontentarsi del secondo posto, che forse ieri sarebbe stato da firmare ma oggi no. Terzo posto per Stroll. Settimo posto invece per Lewis Hamilton che con una rimonta ottiene comunque sette punti.