Mentre tutti attendono di sapere come si evolverà il valzer delle panchine di Serie A che sta coinvolgendo i top team, il Parma appena retrocesso in Serie cadetta, ha emesso un comunicato ufficiale in cui ha deciso chi sarà il nuovo allenatore: Enzo Maresca. La scelta della società ducale è stata confermata da una nota sul sito e sugli account sociale del club presieduto da Kyle Krause pronto a ricostruire nell'immediato una realtà che possa puntare da subito al ritorno in Serie A.

Una figura dal profilo internazionale, che ha maturato una importantissima esperienza all'estero e che ritorna in Italia con un bagaglio da mettere a disposizione del Parma. Il curriculum di Enzo Maresca, infatti, è di tutto rispetto e di ampio respiro. In panchina, una volta ricevuto l'attestato a Coverciano si è cimentato con il ruolo di vice-allenatore all’Ascoli, per poi intraprendere quasi subito l'avventura estera. Al West Ham, sempre come ruolo di assistent coach e ancor prima come collaboratore tecnico in Spagna, alla Liga tra lo staff tecnico del Siviglia.

Una crescita che lo ha fatto rientrare in Premier League, chiamato ad essere l’allenatore del Manchester City U23 dove ha vinto il campionato inglese di categoria battendo tutti i record di punti e gol fatti. Un biglietto da visita che gli ha permesso adesso di riprovare l'avventura italiana, chiamato dal Parma in Serie B,  una piazza che sta ricostruendosi per rilanciare subito la sfida promozione.

Enzo Maresca ha così sottoscritto il progetto del presidente Kyle Krause  con cui ha firmato un contratto per tre anni, sufficiente per riaprire un ciclo puntando alla Serie A. Da giocatore, Maresca non ha mai militato nella società ducale pur militando in diversi club di A come Juve, Fiorentina, Palermo, Verona e Sampdoria e con un buona carriera all'estero. Vincendo tanto:  uno Scudetto, due Coppe Uefa, una Supercoppa europea, una Supercoppa Italiana, una Coppa di Spagna, una Supercoppa di Spagna e un campionato di Serie B.