Senza sconfitte da più di un mese e reduce da una striscia di sei risultati utili consecutivi, la Lazio di Simone Inzaghi è atterrata in Calabria, grazie al suo nuovo aereo personalizzato, in vista della partita dello ‘Scida' con il Crotone. L'obiettivo del mister laziale è dare continuità al cammino biancoceleste: "Sappiamo che non sarà facile perché avremo di fronte un avversario scomodo che gioca bene a calcio – ha spiegato il tecnico in conferenza stampa – È fondamentale ripartire con il piede giusto. Ci è mancato ovviamente qualche giocatore, ma i nazionali sono rientrati in discrete condizioni".

I casi di Immobile e Luis Alberto

Tra i giocatori più chiacchierati in quest'ultima settimana ci sono Ciro Immobile e Luis Alberto: il primo per il caso legato ai tamponi anti Covid, il secondo per quella dichiarazione che ha mandato su tutte le furie il presidente Claudio Lotito: "Immobile l'ho ritrovato come l'ho lasciato, con tantissima voglia di giocare. Ha lavorato un giorno e mezzo con la squadra e l'ho visto in discrete condizioni. Luis Alberto? Sotto l'aspetto personale è stata una settimana difficile per lui. Ha lavorato molto bene e sono contento, ma sa che ha fatto una cavolata e sarà multato".

Inzaghi e gli infortunati

Per la trasferta in Calabria, Simone Inzaghi dovrà ancora fare i conti con gli indisponibili e con chi sta recuperando: "Oggi è rientrato Strakosha, ma non penso che riesca ad aggregarsi. Il prossimo sarà Luiz Felipe, è stato vittima del Covid due giorni dopo la Juve. Contiamo di recuperarlo a breve in caso di esito negativo. Poi mancano Lulic e Milinkovic-Savic. Escalante ha invece ancora 4-5 giorni per recuperare – ha concluso il tecnico biancoceleste – Un po' di uomini li abbiamo ritrovati rispetto alle partite con lo Zenit e la Juve, e questo è un bene perché sappiamo che per noi sarà un mese intenso".