La vittoria nel derby contro il Bologna, ha lasciato in casa Sassuolo un retrogusto amaro. In casa neroverde la soddisfazione per aver colto i tre punti nell'anticipo della 12esima giornata di Serie A è stata infatti rovinata dall'infortunio di Domenico Berardi: uscito zoppicante dal campo ad un quarto d'ora dal termine per un problema muscolare. Un infortunio che complica i piani di Mancini e dello stesso De Zerbi.

"Domenico ha un problema all'adduttore, si sospetta una lesione muscolare – ha spiegato l'allenatore del Sassuolo a fine gara – Dispiace per la Nazionale ma anche per noi, spero di non perderlo per troppo tempo". L'attaccante neroverde, che aveva già cominciato il secondo tempo con una vistosa fasciatura alla coscia destra, sarà dunque sottoposto ad esami più approfonditi nelle prossime ore che dovranno stabilire l'entità del guaio muscolare e i tempi di recupero.

Mancini attende il responso medico

La sua presenza per la doppia sfida del girone di qualificazione a Euro 2020 contro Bosnia e Armenia è ovviamente a forte rischio. Il raduno a Coverciano prenderà il via lunedì prossimo 11 novembre, e solo dopo i controlli medici si capirà se il giocatore riuscirà ad aggregarsi agli altri compagni azzurri o se dovrà rimanere a casa per dare il via alla riabilitazione.

Il possibile stiramento accusato nella sfida contro il Bologna, è il primo stop stagionale per il venticinquenne calabrese dopo quello del maggio scorso, quando fu costretto a saltare il match contro il Torino a causa di un attacco influenzale. In passato furono invece uno stiramento del legamento collaterale e una distorsione al ginocchio destro a mettere fuori causa l'attaccante facendogli perdere diverse partite di campionato e la possibilità di mettersi in mostra per un'eventuale chiamata in Nazionale.