Inter e Milan arrivano alla sfida nel derby milanese di questa quarta giornata di Serie A, che si giocherà domani, sabato 17 ottobre alle 18, con diversi problemi di formazione. Specie Antonio Conte, tecnico nerazzurro, dovrà fare i conti con le tante assenze tra infortuni, squalifiche e giocatori positivi al coronavirus. Conte ha però una prima certezza: il modulo 3-5-2. Un sistema di gioco capace di esaltare al meglio le caratteristiche dei propri giocatori. In questo senso, l'Inter potrebbe vedere la presenza dal primo minuto di Marcelo Brozovic anche se nelle ultime ore Conte potrebbe sciogliere i suoi dubbi a favore di Christian Eriksen a centrocampo. Il danese parte leggermente dietro al croato, ma le ultime prestazioni convincenti, anche in Nazionale, potrebbero convincere Conte a puntare sull'ex Tottenham.

Scelte invece obbligate in difesa. Sul fronte rossonero invece, con i soli Duarte e Gabbia fuori a causa del contagio al coronavirus, Pioli ritrova Zlatan Ibrahimovic dopo le due settimane out a causa del contagio. Lo svedese sarà il perno d'attacco nel 4-2-3-1 del tecnico rossonero che potrebbe poi affidarsi invece a Bennacer e non Tonali a centrocampo al fianco di Kessie. In attacco, complice l'infortunio di Rebic, dovrebbero essere ancora Saelemaekers e Brahim Diaz con Calhanoglu centrale, a comporre il terzetto alle spalle di Ibra. In difesa Romagnoli al fianco di Kjaer con la conferma di Calabria nel ruolo di terzino destro e l'inamovibile Theo Hernandez a sinistra.

Inter: le probabili scelte di Conte in vista del derby

Il quarto turno di Serie A vedrà la sfida nel derby tra Inter e Milan. Due squadre che sono state fortemente decimate dai contagi del coronavirus con i nerazzurri maggiormente falcidiati dalle assenze. Conte, nel suo 3-5-2 di partenza, dovrà fare i conti con l'assenza in difesa di Skriniar (positivo al Covid-19). E così, al fianco di De Vrij, al centro delle retroguardia nerazzurra, potrebbero agire D'Ambrosio e Kolarov.

A centrocampo, complice l'assenza di Sensi per squalifica, l'infortunio di Vecino e i casi di positività di Nainggolan e Gagliardini, Conte potrebbe affidarsi a Barella e Vidal (che sembrano gli unici sicuri di un posto) con uno tra Brozovic ed Eriksen a completare la mediana con Hakimi a destra e Perisic a sinistra (nonostante sia vivo il ballottaggio con Darmian) a impreziosire le fasce. In attacco, con Sanchez tornato dagli impegni con il Cile con qualche problema fisico, scontato l'utilizzo, da parte di Conte, di Lukaku e Lautaro Martinez a comporre il tandem offensivo.

Milan: Pioli si affida al ritorno di Ibrahimovic

La notizia più importante per Pioli è sicuramente quella relativa al ritorno in campo di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese sarà il perno dell'attacco rossonero che vedrà, nel suo 4-2-3-1 di partenza, l'assenza di Duarte e Gabbia, positivi al coronavirus. Con Donnarumma tra i pali, la coppia centrale sarà composta da Kjaer e Romagnoli con Calabria a destra e Theo Hernandez nel ruolo di terzino sinistro. A centrocampo, a sorpresa, Pioli potrebbe preferire Bennacer a Tonali al fianco di Kessie.

L'ex Brescia che è stato a lungo conteso proprio con i nerazzurri in una lunga trattativa di mercato estiva. In attacco, detto di Ibrahimovic davanti, Pioli dovrà solo decidere chi schierare alle spalle dello svedese. Con Calhanoglu unico sicuro di un posto, potrebbero essere Saelemaekers e Brahim Diaz a completare l'attacco rossonero. Rebic è ancora squalificato ma Pioli in panchina può comunque contare, a gara in corso, su Leao, Castillejo e Hauge.

Inter-Milan: le probabili formazioni

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Barella, Vidal, Perisic; Eriksen; R.Lukaku, L.Martinez. ALL.: Conte.
A DISP.: Stankovic, Padelli, Ranocchia, Darmian, Brozovic, Pinamonti, Sanchez. INDISPONIBILI: Vecino, Nainggolan, Skriniar, Gagliardini, Young, Radu. SQUALIFICATI: Sensi.

MILAN (4-2-3-1): G.Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, T.Hernandez; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Ibrahimovic. ALL.: Pioli.
A DISP.: Tatarusanu, A.Donnarumma, Kalulu, Krunic, Tonali, Hauge, Castillejo, Leao, Maldini, Colombo. INDISPONIBILI: Musacchio, Duarte, Conti, Gabbia, Rebic. SQUALIFICATI: -.