La morte di Diego Armando Maradona ha lacerato il cuore di tutti. Soprattutto quello delle persone che hanno avuto il privilegio di passare a fianco a lui molti anni della loro vita. Dai semplici tifosi ai famigliari più vicini, tutti sono stati costretti ad asciugarsi le lacrime davanti alla notizia della sua scomparsa. Ne sa qualcosa anche Cristiana Sinagra, che con il Pibe de Oro ebbe una lunga relazione dalla quale nacque nel 1986 Diego Armando Maradona jr.

"Diego mi ha riempito la vita – ha raccontato la donna in un'intervista concessa al ‘Corriere della Sera' – Il nostro legame nacque in maniera lenta e la sensazione fu quella di sentirmi cullata verso l’infinito. Ci ritrovammo insieme quasi senza accorgercene. È stata una grande passione, un legame forte nato piano piano. Chiacchierando, guardandoci negli occhi. Prendendoci anche tanto in giro. Con lui ho visto la luna e le stelle. Tante cose dette e scritte su di noi non sono però vere. Fui io ad allontanarmi, quando capii che aveva attorno troppe persone che ci ostacolavano. Intuii che il mondo che lo circondava era troppo grande per non travolgerlo, e non lasciare spazio al nostro amore".

Lo sfogo di Cristiana Sinagra

Nell'intervista, oltre a rivelare gli aspetti più romantici della sua storia d'amore, Cristiana Sinagra si è anche scagliata contro chi non ha mai smesso di puntare il dito contro Maradona: "Provo rabbia a sentire anche oggi giudizi su di lui. Dicono che è morto per la cocaina, ma questa gente lo sa che non ne assumeva più da anni? Conosce realmente il suo vissuto, i suoi problemi, la sua depressione? No, e allora abbiano la compiacenza di stare zitti. Rispettino il nostro immenso dolore". Poche ore dopo la notizia della morte di Diego, anche la stessa Cristiana aveva lasciato un dolce ricordo sui social postando una bella foto di lei con Diego e con il figlio. Un'immagine accompagnata da una didascalia toccante: "Tu per me non andrai mai via. Ti ameremo per sempre e tu lo sai, ci mancherai da morire".