1.291 CONDIVISIONI
3 Novembre 2021
23:47

La vendetta di Klopp: Simeone lo aspetta per la stretta di mano, lui lo ignora e saluta tutti

Jurgen Klopp e Diego Simeone si sono ritrovati da avversari in Champions nel match dell’Old Trafford vinto dal Liverpool con il risultato di 2-0. Dopo il siparietto dell’andata con l’argentino che tornò di corsa negli spogliatoi è arrivata la vendetta del tedesco che ha lasciato al palo il collega.
A cura di Marco Beltrami
1.291 CONDIVISIONI

Quella tra Liverpool e Atletico Madrid era soprattutto la sfida tra Jurgen Klopp e Diego Simeone. Ad avere la meglio ancora una volta, dopo il successo del Wanda Metropolitano di 15 giorni fa sono stati i Reds che battendo i Colchoneros 2-0, oltre a fare un favore al Milan che spera ancora nella qualificazione, hanno strappato il pass per gli ottavi di finale. Oltre al match, che non ha tradito le aspettative in termini di spettacolo, un altro grande motivo d'interesse era il comportamento dei due allenatori tra i quali, dichiarazioni di circostanza a parte, non sembra correre buon sangue.

Già in occasione della partita d'andata, non era mancato un momento di imbarazzo in occasione del proverbiale terzo tempo. Simeone infatti aveva preferito correre nella pancia del Wanda Metropolitano, senza salutare Klopp che dal canto suo aveva scambiato il 5 anche con tutti gli avversari. Una scena che ha fatto il giro del mondo, e che poi entrambi i tecnici hanno minimizzato a suon di parole, nelle interviste post-gara. In particolare l'argentino ha fatto riferimento ad un atteggiamento consueto per lui, ovvero quello di non salutare dopo la partita. Un pensiero ribadito poi proprio alla vigilia del nuovo incrocio: "L'ho già spiegato dopo la partita e lo ribadisco, non saluto dopo le partite perché le emozioni degli allenatori sono diverse. In Inghilterra è intesa come cavalleria, ma non la condivido, perché non amo la falsità e seguo i miei sentimenti".

Quel riferimento però ai "codici" dell'allenatore che gli impone di non commentare le squadre altrui, sembrava una stilettata comunque al tedesco (definito comunque un "grande allenatore") che l'anno scorso criticò apertamente il gioco dell'Atletico. Cosa è successo dunque al termine di Liverpool-Atletico Madrid 2-0? La scena è stata molto particolare visto che entrambi gli allenatori hanno evitato il contatto con l'altro. Se però Simeone è rimasto fermo davanti alla sua panchina, forse aspettando il manager avversario, quest'ultimo invece si è diretto verso il campo dove ha salutato i suoi giocatori e quelli avversari. Ecco allora che dopo un po' l'argentino, si è girato ed è tornato mestamente negli spogliatoi seguito a distanza da Klopp. Una piccola vendetta probabilmente per il tedesco. E chissà se poi i due si saranno salutati lontano dalle telecamere.

1.291 CONDIVISIONI
L'iconica stretta di mano tra Hamilton e Verstappen che nessuno ha visto: "Lo sappiamo solo in 4"
L'iconica stretta di mano tra Hamilton e Verstappen che nessuno ha visto: "Lo sappiamo solo in 4"
Mihajlovic allenatore della Juventus, poi è successo qualcosa: "Ca*** loro"
Mihajlovic allenatore della Juventus, poi è successo qualcosa: "Ca*** loro"
Trippier al Newcastle, il saluto sospetto ai tifosi dell'Atletico: "Non può essere trattenuto"
Trippier al Newcastle, il saluto sospetto ai tifosi dell'Atletico: "Non può essere trattenuto"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni