63 CONDIVISIONI

La serata speciale dei fratelli Esposito, 3 in campo in una partita: non accadeva da 35 anni

Sampdoria-Spezia di questa sera ha un valore particolare per i calciatori divisi dalle maglie ma uniti da un comune denominatore: sono tutti prodotti delle giovanili dell’Inter.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Maurizio De Santis
63 CONDIVISIONI
Sebastiano, Salvatore e Francesco Pio: i tre fratelli Esposito si affronterano questa sera in Samp-Spezia di B.
Sebastiano, Salvatore e Francesco Pio: i tre fratelli Esposito si affronterano questa sera in Samp-Spezia di B.

Tre fratelli in una sola partita. SampdoriaSpezia non è una gara come le altre, quelle che si giocherà questa sera (ore 20:30) apre la 14ª giornata di Serie B e ha un valore speciale. In particolare per Sebastiano (attaccante), Salvatore (centrocampista) e Francesco Pio (attaccante): gli Esposito saranno in campo, l'uno di fronte agli altri, nella sfida che vale punti salvezza.

Il primo indossa la maglia dei blucerchiati allenati da Andrea Pirlo (il ‘professore' sulla panchina dei blucerchiati aggiunge polvere di stelle), gli altri due quella dei liguri che tra i ‘cadetti' si dibattono in una posizione di classifica difficile (terzultimi, in piena zona retrocessione).

Non è certo la prima volta che accade una cosa del genere nel calcio italiano, ma serve andare un po' indietro nel tempo e sfogliare pagine di Almanacchi per ritrovare una situazione del genere. Fino a quasi quarant'anni fa e anche oltre, quando verso la fine degli Anni Ottanta Luca Pellegrini incrociò Stefano e Davide: l'uno alla Samp e gli altri tra le fila della Fiorentina. È virato seppia, invece, il ricordo dei giovani Sentimenti (III, IV, V) con la casacca della Lazio tra gli Anni Quaranta e Cinquanta.

Francesco Pio con la maglia della Nazionale Under 20.
Francesco Pio con la maglia della Nazionale Under 20.

"Si affrontano per la prima volta – le parole di papà Esposito a Il Secolo XIX -. Per noi, come famiglia, sarà bello e difficile al tempo stesso. È un'emozione enorme, forse starei più tranquillo se vedessi la gara davanti alla tv. Mai avrei pensato di trovarli insieme e contro nello stesso incontro. Sono orgoglioso di loro… magari un giorno li vedrò nella stessa squadra".

Divisi dalle maglie ma c'è un comune denominatore sportivo, qualcosa che va al di là delle radici stabiesi (sono originari di Castellammare, la città di Fabio Quagliarella): gli Esposito sono cresciuti nelle giovanili dell'Inter, che detiene i cartellini di Sebastiano e Pio. Il primo è stato girato alla Sampdoria con la formula del prestito con diritto di riscatto (fissato a 7 milioni) che può tramutarsi in obbligo in caso di promozione, il secondo invece resterà a La Spezia fino al termine della stagione poi si vedrà cosa accadrà nella prossima estate e quale sarà la prossima avventura. Salvatore ha una certezza: i liguri bianconeri lo hanno ingaggiato dalla Spal a titolo definitivo (3,5 milioni di euro).

Sebastiano Esposito è in prestito dall'Inter ai blucerchiati.
Sebastiano Esposito è in prestito dall'Inter ai blucerchiati.

I tre fratelli sono già stati protagonisti l'11 giugno scorso di una giornata tanto particolare quanto tremenda dal punto di vista sportivo. Tutti in campo e tutti sconfitti, sia pure sul palcoscenici differenti. Sebastiano vide sfuggire il sogno di salire in Serie A con il Bari, Francesco Pio perse la finale del Mondiale Under 20 e Salvatore masticò amaro nei playout e retrocesse dalla A alla B.

63 CONDIVISIONI
Paul Pogba squalificato per 4 anni per doping: torna in campo a 35 anni, duro colpo alla carriera
Paul Pogba squalificato per 4 anni per doping: torna in campo a 35 anni, duro colpo alla carriera
Neymar fa visita al Santos, l'accoglienza allo stadio è da re: i tifosi urlano il suo nome
Neymar fa visita al Santos, l'accoglienza allo stadio è da re: i tifosi urlano il suo nome
Messi entra in campo con una mascotte speciale: è un ragazzino, ma è tre volte più ricco di lui
Messi entra in campo con una mascotte speciale: è un ragazzino, ma è tre volte più ricco di lui
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views