Dopo aver ottenuto una vittoria e due pareggi nelle prime tre partite del gruppo F di Champions League, la Lazio di Simone Inzaghi scende in campo contro lo Zenit con l'obiettivo di avvicinare la qualificazione agli ottavi di finale. La formazione biancoceleste, seconda nel girone a 5 punti e ad una lunghezza dal Borussia Dortmund, ha infatti l'obbligo di non perdere punti con i russi per evitare un eventuale sorpasso in classifica da parte del Bruges: attualmente fermo a quota 4.

Un successo nella sfida di questa sera, che si gioca alle ore 21.00 e in contemporanea con Borussia Dortmund-Bruges, non garantirebbe la matematica qualificazione ma darebbe ai romani la possibilità di mettere una grossa ipoteca sul passaggio del turno.

Per riuscire a blindare almeno il secondo posto, Immobile e compagni dovranno dunque evitare di guardare al risultato della sfida tra i tedeschi e i belgi e concentrarsi sui novanta minuti dell'Olimpico. Indipendentemente dall'esito della gara di Dortmund, con una vittoria sullo Zenit la Lazio rimarrebbe infatti in corsa per la qualificazione e andrebbe a giocarsi il pass per la fase successiva nel prossimo incontro con Haaland e compagni al Signal Iduna Park: in programma mercoledì 2 dicembre alle ore 21.00.

Un pareggio o, ancor peggio, una sconfitta, renderebbero invece il cammino della squadra di Inzaghi decisamente impervio e obbligherebbero i laziali ad un doppio e difficile test: prima quello in Germania, poi una settimana dopo a Roma quando potrebbe arrivare un Bruges ancora in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale.

La Lazio si qualifica agli ottavi di Champions se…

  • Vince con lo Zenit e il Bruges perde, e se vince successivamente anche in casa del Borussia Dortmund.
  • Pareggia con lo Zenit e vince successivamente in Germania, con il Bruges sconfitto dal Dortmund e fermato sul pari dai russi.