260 CONDIVISIONI
21 Agosto 2021
20:26

Inter bella e (ancora) feroce, Genoa dominato: 4-0, show di Calhanoglu e Dzeko

L’Inter ha battuto il Genoa 4-0 all’esordio nel campionato di Serie A. Prestazione molto convincente della squadra di Inzaghi, contro quella di Ballardini apparsa ancora come un cantiere aperto. Di Skriniar, Vidal e dei neoacquisti Calhanoglu e Dzeko, autori di una prova eccezionale, le reti nerazzurre.
A cura di Marco Beltrami
260 CONDIVISIONI

Stagione nuova, vecchia Inter. I campioni d'Italia hanno iniziato nel migliore dei modi la Serie A 2021/2022 archiviando la pratica Genoa con un perentorio 4-0. Prestazione molto convincente della squadra di Simone Inzaghi, contro quella ligure apparsa come un cantiere ancora aperto. Di Skriniar, un super Calhanoglu (standing ovation per lui al momento del cambio), Vidal e dell'altro neoacquisto Dzeko le reti del 3-0 in favore dei nerazzurri che hanno colpito anche una traversa ancora con il bosniaco con due reti annullate per offside a Perisic prima e Calhanoglu poi.

Il primo tempo è stato un monologo dell'Inter. Approccio feroce in stile "Contiano" della squadra del neomister Inzaghi che ha messo pochissimo per mettere il match in discesa, prima con l'incornata di Skriniar sull'assist da corner di Calhanoglu e poi proprio con il turco. Quest'ultimo in 14′ ha battezzato nel migliore dei modi il suo debutto in nerazzurro, dimostrandosi perfettamente a suo agio nella sua nuova squadra. Il Genoa? Non pervenuto, con l'unico brivido ad Handanovic che arriva nel finale quando Kallon ha calciato di poco fuori da ottima posizione.

Ballardini in avvio di ripresa ne ha cambiati addirittura 4, ovvero Sabelli, Bianchi, Serpe e poi Favilli per Cambiaso, Hernani, Biraschi e Kallon. Dopo un buon inizio però degli ospiti, i padroni di casa hanno ripreso il pallino del gioco, trovando anche il secondo gol annullato per fuorigioco della loro partita (dopo quello di Perisic, stesso destino per Calhanoglu). L'Inter ha confermato le sensazioni positive della prima parte del match, con voto molto alto anche per l'altro volto nuovo Dzeko, che si è mosso con grande scioltezza nel reparto offensivo nerazzurro. Solo un miracoloso Sirigu ha negato la rete al bosniaco, ma non ha potuto nulla su Vidal che da distanza ravvicinata ha calato il tris. L'appuntamento con la rete però è stato solo rimandato visto che all'88' l'ex Roma di testa ha calato il poker.

Insomma, tante buone notizie per l'Inter al netto della prova insufficiente del Genoa. Simone Inzaghi può sorridere per l'atteggiamento molto positivo e convincente dei suoi, che hanno potuto contare anche sul perfetto inserimento degli ultimi arrivati Calhanoglu e Dzeko (buona la prova anche di Dimarco nella ripresa, con Dumfries entrato solo nel finale). Un successo prezioso dopo un'estate di grandi sacrifici e perplessità.

260 CONDIVISIONI
Inter agli ottavi di Champions: Dzeko spazza la maledizione, Shakhtar battuto 2-0
Inter agli ottavi di Champions: Dzeko spazza la maledizione, Shakhtar battuto 2-0
L'Inter vola a -1 da Napoli e Milan: a Venezia decidono i gol di Calhanoglu e Lautaro
L'Inter vola a -1 da Napoli e Milan: a Venezia decidono i gol di Calhanoglu e Lautaro
Juve demolita dal Chelsea: lezione di calcio a Stamford Bridge, 4-0 ai bianconeri
Juve demolita dal Chelsea: lezione di calcio a Stamford Bridge, 4-0 ai bianconeri
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni