1.705 CONDIVISIONI
8 Luglio 2021
17:43

“Inghilterra-Danimarca da rigiocare per i due palloni in campo”: la regola 5 spiega tutto

La vittoria dell’Inghilterra sulla Danimarca nella seconda semifinale dei campionati Europei ha dato adito a tantissime polemiche, scaturite dall’episodio decisivo del calcio di rigore concesso per presunto fallo di Maehle su Sterling. Al di là della generosità del fischio sul contatto, in molti hanno chiesto la ripetizione della partita per un errore tecnico dell’arbitro. L’olandese Makkelie infatti non avrebbe fermato il gioco per la presenza contemporanea di due palloni in campo: la Regola 5 Comma 3 disciplina la fattispecie.
A cura di Paolo Fiorenza
1.705 CONDIVISIONI

La qualificazione dell'Inghilterra alla finale dei campionati Europei ai danni della Danimarca grazie ad un contestato calcio di rigore messo a segno da Harry Kane nel primo tempo supplementare ha lasciato dietro di sé un'interminabile scia di polemiche. La decisione dell'arbitro olandese Makkelie è stata infatti ritenuta molto ‘casalinga' – visto che si giocava nella bolgia di Wembley – da quasi tutti gli osservatori che non fossero sudditi di Sua Maestà obnubilati dal tifo per i Tre Leoni.

Il penalty concesso per il contatto tra Sterling e Maehle appare infatti decisamente generoso, né il VAR ha ritenuto opportuno considerarlo un errore chiaro ed evidente, confermando dunque la decisione del direttore di gara. "Non è mai rigore", hanno sentenziato tra gli altri Mourinho e Wenger, e la loro voce si è unita a quella della marea di tifosi la cui protesta è montata sui social.

La dinamica del presunto fallo su Sterling è stata tuttavia solo la punta dell'iceberg delle contestazioni sull'azione incriminata: poco prima che l'attaccante inglese entrasse in area, infatti, si vede chiaramente un secondo pallone in campo, proprio dalla parte in cui si sta svolgendo il gioco. Per qualche attimo i due palloni appaiono vicini, molto vicini, prima che Sterling tiri dritto entrando in area per poi procacciarsi il rigore.

Una circostanza denunciata nel dopo partita dal CT danese Hjulmand: "Cinque secondi prima che Sterling prendesse la palla, c'era un altro pallone in campo e l'ho segnalato al quarto uomo, ma il gioco è proseguito". L'allenatore della Danimarca non è stato l'unico a notare in tempo reale la cosa ed in breve tempo è salita la protesta di chi chiedeva la ripetizione del match per errore tecnico dell'arbitro.

Ma cosa dice il regolamento al riguardo? La fattispecie è spiegata in maniera puntuale nella Regola 5 del Regolamento del Giuoco del Calcio, ovvero il capitolo dedicato all'arbitro. All'interno di questo, il comma 3 (Poteri e doveri) detta quale deve essere il comportamento del direttore di gara quando c'è una "interferenza esterna", contemplando anche il caso di "un secondo pallone, un altro oggetto o un animale" che entri sul terreno di gioco durante la gara. In tale circostanza l'arbitro deve:

  • interrompere il gioco (e riprenderlo con una propria rimessa) soltanto se l’elemento esterno interferisce con il gioco, tranne che il pallone stia entrando in porta e l'interferenza non impedisca ad un difendente di giocare il pallone, la rete sarà convalidata se il pallone entra in porta (anche se c'è contatto con il pallone) a meno che l'interferenza non sia stata causata dalla squadra attaccante
  • lasciare proseguire il gioco se l'elemento esterno non interferisce con il gioco e farlo rimuovere il prima possibile

In buona sostanza, l'arbitro in questo caso ha considerato – a sua insindacabile discrezionalità – che il secondo pallone non abbia interferito con il gioco, confortato evidentemente in tal senso dal fatto che Sterling e Maehle prima di entrare in area sono concentrati totalmente sul pallone in gioco, senza che vengano in alcun modo disturbati o anche solo distratti dall'altro pallone. Una valutazione personale dunque, all'interno di un quadro regolamentare che lo consente, e non certamente un errore tecnico. Ecco perché la semifinale tra Inghilterra e Danimarca non potrà mai essere rigiocata e domenica prossima a Wembley la squadra di Southgate contenderà all'Italia i campionati Europei.

1.705 CONDIVISIONI
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Inghilterra sconcertata da Southgate, ha 5 sostituzioni ma non le usa: "Non è facile"
Deschamps al veleno: "Italia e Inghilterra sono state avvantaggiate agli Europei"
Deschamps al veleno: "Italia e Inghilterra sono state avvantaggiate agli Europei"
"Messi sotto la doccia ha maggior presenza di Ronaldo": Di Maria racconta storie di spogliatoio
"Messi sotto la doccia ha maggior presenza di Ronaldo": Di Maria racconta storie di spogliatoio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni