181 CONDIVISIONI
30 Novembre 2021
22:42

Dybala-Morata in gol, la Juve vince a Salerno e inizia la rincorsa

La Salernitana, nonostante un palo colpito da Ranieri, si è arresa ad una Juventus padrona del campo per larghi tratti del match. Bianconeri a meno 7 dal quarto posto.
A cura di Marco Beltrami
181 CONDIVISIONI

Dopo la doppia pesante sconfitta contro Chelsea e Atalanta, la Juventus si è rialzata. 2-0 per i bianconeri in casa della Salernitana nel segno di Dybala (che ha anche fallito un calcio di rigore) e Morata, quest’ultimo a segno dopo 72 giorni. Risultato importante per il morale degli uomini di Allegri, che hanno vissuto solo un momento di difficoltà nel secondo tempo quando hanno rischiato anche di incassare il pareggio. Grazie a questi 3 punti la Juve resta a braccetto con la Fiorentina, a meno uno dalla Roma quinta e meno 7 dall’Atalanta che occupa attualmente il quarto posto. Salernitana ultima in solitaria con 8 lunghezze.

Nella splendida cornice dello stadio Arechi, impreziosita dalla suggestiva coreografia dei tifosi di casa e dal ricordo di Andrea Fortunato condiviso dalle due curve, la Juventus ha preso sin da subito il pallino del gioco. Ritmi non altissimi ma buona intensità, con gli ospiti che hanno sbloccato il risultato con Paulo Dybala, abile a pescare il jolly da fuori dopo un bello scambio con Kulusevski. Se i padroni di casa hanno provato a rispondere subito con Simy, la formazione di Allegri è riuscita a trovare il secondo gol con Chiellini. Una gioia quella del difensore, durata poco, visto che grazie al Var è stato sanzionato un fuorigioco di Kean in avvio d’azione.

Il dominio territoriale della Juventus si è esteso anche in avvio di ripresa, anche se per 10′ ecco un pericoloso black-out. Minuti difficili per i bianconeri che hanno rischiato anche di incassare il pareggio: Ranieri ha colpito un palo clamoroso, l'ottavo complessivo per la Salernitana finora in campionato. Allegri a quel punto ha suonato la sveglia, con la squadra che si è riassestata, trovando anche il raddoppio della tranquillità con il neoentrato Alvaro Morata, abile a battere Belec sotto porta con un tocco morbidissimo e lezioso. Nel recupero Dybala ha fallito la chance del tris, calciando alle stelle un calcio di rigore conquistato dal compagno di reparto spagnolo. L'argentino tradito da una zolla.

Serata dunque positiva per la Vecchia Signora che ha iniziato nel migliore dei modi il ciclo di partite contro avversarie, almeno sulla carta, alla portata. Ora la Juventus sarà attesa domenica sera dalla sfida contro il Genoa, per formalizzare poi la fine del girone Champions contro il Malmo. L'obiettivo della Juventus è quella di vincerle tutte fino a Natale, per poi presentarsi nel migliore dei modi al big match contro il Napoli del 6 gennaio.

181 CONDIVISIONI
La Juve apre per Morata al Barcellona ma chiude a Depay: Allegri ha un'idea precisa
La Juve apre per Morata al Barcellona ma chiude a Depay: Allegri ha un'idea precisa
La Juve batte l'Udinese e torna in zona Champions, agganciata l'Atalanta: gol di Dybala e McKennie
La Juve batte l'Udinese e torna in zona Champions, agganciata l'Atalanta: gol di Dybala e McKennie
Bernardeschi ritrova il gol in Serie A: è l'arma in più della Juve di Allegri
Bernardeschi ritrova il gol in Serie A: è l'arma in più della Juve di Allegri
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni