Ultima giornata della fase a gironi di Champions League, il Napoli gioca in casa la partita contro il Genk e ha in pugno la qualificazione agli ottavi di finale. Al San Paolo il fischio d'inizio è per oggi, martedì 10 dicembre, alle 18.55. L'ultima volta che gli azzurri hanno raggiunto questo traguardo è stato nell'edizione 2016/2017: in panchina c'era Maurizio Sarri, i partenopei vennero eliminati dal Real Madrid di Cristiano Ronaldo che poi avrebbe vinto il trofeo in finale a Cardiff contro la Juventus. È un'altra squadra e con differenti motivazioni quella che arriva all'appuntamento coi belgi: la Coppa è una sorta di fuga dalla realtà di un campionato finora disastroso e scandito soprattutto dalle polemiche.

Su quali canali vedere Napoli-Genk in tv e in streaming

Non c'è diretta in chiaro per Napoli-Genk che verrà trasmessa in esclusiva per abbonati da Sky sui canali Sky Sport Uno e Sky Sport (canale 253 del satellite). Per chi volesse seguire la partita in streaming ha due opzioni: la prima è collegarsi alla piattaforma online del network satellitare attraverso Sky Go; la seconda è sintonizzarsi su Now Tv, il servizio streaming e on-demand di Sky previo pagamento del ticket. Nell'uno e nell'altro caso sarà possibile assistere al match utilizzando dispositivi quali pc o notebook, tablet e smartphone.

Le probabili formazioni di Napoli-Genk

Carlo Ancelotti, che in conferenza stampa ha alimentato dubbi sulla propria permanenza a Napoli, potrebbe disputare l'ultima partita sulla panchina dei partenopei. Le voci di un accordo in buona parte già sancito con Gattuso sembrano preparare il terreno alla successione che avverrebbe addirittura dopo la partita di Champions. Quale squadra si vedrà in campo al San Paolo? Con ogni probabilità il tecnico schiererà ancora gli azzurri con il modulo 4-4-2: davanti a Meret saranno Di Lorenzo e Mario Rui gli esterni con Koulibaly e Manolas al centro del pacchetto arretrato; Fabian Ruiz e Allan sarà la coppia di centrocampo con Callejon e Zielinski sulle corsie laterali. In attacco dovrebbe esserci la conferma di Lozano con Milik o Llorente (Mertens dovrebbe partire dalla panchina).

  • Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian, Zielinski; Lozano, Milik.

Nel Genk fanalino di coda del girone (1 punto) c'è un calciatore che piace molto al Napoli e al diesse Giuntoli, si tratta di Berge: figurerà nella linea mediana a quattro che Wolf proporrà al San Paolo completata da Hrosovsky, Maehle e De Norre. In attacco, Samatta sarà il perno centrale del tridente composto da Ito e Paintsil.

  • Genk (3-4-3): Coucke; Dewaest, Cuesta, Lucumì; Maehle, Berge, Hrosovsky, De Norre; Ito, Samatta, Paintsil.

Il Napoli si qualifica agli ottavi di finale: le combinazioni di risultati

Quale risultato serve al Napoli per qualificarsi agli ottavi di finale? Alla luce della classifica e del bilancio degli scontri diretti, agli azzurri basta anche un pareggio col Genk per accedere alla fase a eliminazione diretta a prescindere dall'esito dell'incontro Salisburgo-Liverpool. Partenopei avanti anche in caso di sconfitta? Sì ma devono sperare che gli austriaci non vadano oltre il pareggio contro i Reds.

La classifica del Napoli nel Girone E di Champions League
in foto: La classifica del Napoli nel Girone E di Champions League