Quique Setien arriva con soli tredici calciatori della prima squadra alla sfida di Champions League con il Napoli ma non pensa che la sua squadra avrà problemi a superare il turno e ad approdare alla Final Eight. Nella conferenza stampa della vigilia l'allenatore spagnolo ha dichiarato: "Le sensazioni delle ultime partite sono state positive. Avevamo bisogno di un riposo dopo tante partite consecutive in Liga, ci siamo stancati. Ma abbiamo avuto il tempo sufficiente per preparare bene la partita, pulirci dal punto di vista fisico, rinnovare le energie. Ci siamo allenati molto bene, preparandoci a questa partita".

In merito alla formazione che schiererà dall'inizio Setien ha affermato: "È abbastanza definita da qualche giorno. È vero che la posizione di qualche calciatore può cambiare, in base alla circostanza. Ma sì, ho già definito la formazione".

Il tecnico del Barcellona non crede che le assenze influenzeranno il modo la sua squadra, che dovrà fare a meno di Vidal e Busquets squalificati, Arthur fuori rosa, Braithwaite non utilizzabile e Umtiti e Dembélé infortunati. Proprio la situazione del francese è stata menzionata in conferenza ma Setien ha preferito non rischiarlo e "comunque sarà con noi a Lisbona la prossima settimana". Insomma, il tecnico del Barça è convinto che passerà il turno domani sera. Siamo certi che Gattuso saprà usare la cosa per caricare i suoi.

Per il Napoli Quique Setien ha speso solo parole di elogio e ha affermato che nonostante tutti continuino a parlare di squadra difensiva gli azzurri non lo sono affatto: “Voi dite che è una squadra difensiva, ma è una delle formazioni con le migliori percentuali di possesso palla di tutta la Serie A. È vero che il gol che ci hanno fatto al San Paolo è arrivato da un rimpallo, però un attimo prima il Napoli aveva tenuto palla per un minuto e mezzo, cosa non facile contro di noi. In questi mesi sono migliorati in tantissime cose, sono in un ottimo momento e maneggiano con qualità diversi aspetti del gioco: sanno difendersi con disciplina ma anche tener palla e giocare in maniera associativa e ovviamente hanno la velocità necessaria per far male in attacco. Li abbiamo studiati a fondo e cercheremo di minimizzare i danni che ci possono fare”.

Infine all'allenatore del Barcellona è stato chiesto di Arthur e della sua situazione, visto che non è tornato dalle vacanze e potrebbe essere sanzionato con una multa pesantissima: il centrocampista brasiliano dovrebbe tornare in Spagna per chiarire con la società ma lui vorrebbe evitare e andar via il prima possibile. In merito all'accaduto Setien ha dichiarato: "Ci ho parlato prima che andasse via e poi non l’ho più sentito. La situazione esula già da quelle che sono le mie competenze".