“Dispiace per l’eliminazione, ci abbiamo provato ma sapevamo che era molto difficile contro una grande squadra. Potevamo fare qualcosina in più nel primo tempo, nel contesto abbiamo fatto una buona gara. Dispiace per l’eliminazione"Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, ha parlato a Sky Sport dopo l’eliminazione dalla Champions League contro il Barcellona, che si è imposto per 3-1 nella gara di ritorno degli ottavi di finale.

Il capitano degli azzurri, che ha realizzato il penalty sul finire del primo tempo che ha tenuto accese delle flebili speranze di rimonta, si è soffermato sulla prova della squadra e di come le giocate dei singoli abbiano deciso la partita avendo la meglio: "Sul pallone per Lozano ho forzato la giocata, ci ho provato ed è andata male. Loro hanno molti calciatori di fantasia, noi nel campionato abbiamo provato a giocare da squadra ma non ci siamo riusciti". 

Il numero 24 dei partenopei si è soffermato su alcuni episodi del match del Nou Camp e di come sia stata brava la squadra a evitare l'imbarcata: "Messi è stato furbo su Koulibaly, sul primo gol c'era fallo. Dopo il 3-0 poteva finire peggio ma siamo stati bravi a non perderci. Sono arrivati pronti a questa gara, non hanno fatto più di noi ma sono stati più bravi a concretizzare. Complimenti a loro, ora stacchiamo un po'. Cercheremo di preparare una grande stagione per l'anno prossimo".

Infine Lorenzo Insigne è convinto che con Rino Gattuso in panchina il Napoli potrà fare grandi cose: "Possiamo ancora crescere con Gattuso, questo è stato un anno particolare. Loro hanno avuto anche una settimana per staccare la spina mentre noi abbiamo giocato sempre. Ci abbiamo provato fino alla fine, l'anno prossimo cercheremo di far bene sin dall'inizio. Penso che siamo sulla strada giusta ma dobbiamo cercare di fare più gol, ci manca. Dobbiamo migliorare sotto porta, anche stasera abbiamo creato tanto senza concretizzare".