15 Novembre 2021
17:02

Cosa succede se Italia e Svizzera arrivano a pari punti in classifica: chi va ai Mondiali

Italia e Svizzera a pari punti nel girone: la casistica dei risultati e delle combinazioni per il calcolo della migliore differenza reti è decisiva per la qualificazione ai Mondiali.
A cura di Maurizio De Santis

La migliore differenza reti dell'Italia rispetto alla Svizzera. In caso di arrivo a pari punti al termine delle partite contro Irlanda del Nord e Bulgaria e alla luce dei risultati maturati oggi in campo, è questo il fattore determinante per la qualificazione diretta ai Mondiali di Qatar 2022. Gli Azzurri sono al momento primi nel Gruppo C nonostante lo stesso punteggio (15) con gli elvetici proprio in virtù di quel dato statistico: +11 per la Nazionale di Roberto Mancini, +9 per la selezione di Yakin. Un leggero margine di vantaggio che può cambiare tutto in occasione dell'ultimo turno di partite in calendario. Chiudere al secondo posto significa rimandare ogni ambizione ai playoff che si disputano a marzo dell'anno prossimo. Una coda pericolosa di cui la stessa Italia conserva un brutto ricordo per come andarono le cose contro la Svezia nel 2017.

Quali sono i criteri indicati dalla Fifa per redigere la classifica finale qualora Italia e Svizzera arrivino entrambe a quota 18 punti? I parametri utili sono:

  • migliore differenza reti generale (la situazione attuale vere Italia +11, Svizzera +9)
  • numero maggiore di gol segnati nel girone (13 vs 11 in favore della Nazionale)
  • punti ottenuti nelle due partite (assoluta parità, 1 a testa)
  • differenza reti nelle due partite (assoluta parità, +1 alla luce di 0-0 e 1-1)
  • gol segnati in trasferta valgono doppio (in tal caso è favorita la Svizzera)

Il gol siglato della Svizzera allo stadio Olimpico (all'andata a Basilea la gara era finita 0-0) tiene aperta la casistica dei risultati e delle combinazioni per il calcolo della migliore differenza reti, escludendo dalla lista dei criteri previsti dalla Federazione internazionale gli ultimi ai quali si ricorre nei casi più estremi. Non si farà riferimento né al fair play (ammonizione -1, doppio giallo -3, espulsione diretta -4, giallo più rosso diretto -5), né al sorteggio a opera del Comitato Organizzativo della FIFA.

Esempio: se l'Italia vince 1-0 in Irlanda del Nord e la Svizzera batte 3-0 la Bulgaria si verifica assoluta parità di differenza reti e gol segnati totali. In tal caso è la Svizzera a chiudere al primo posto grazie alla rete segnata da Widmer nello scontro diretto di Roma e all'errore di Jorginho su calcio di rigore. Se l'Italia vince 2-1, invece, la Svizzera deve segnare 4 gol (passa con 4-0 o 4-1), e così via. In sintesi, l‘Italia si qualifica da prima ai Mondiali di Qatar 2022 se:

  • vincere o pareggiare e la Svizzera non deve vincere
  • vincere e la Svizzera vince con uno scarto minore di 2 gol rispetto agli Azzurri
  • perdere e la Svizzera perde con uno scarto maggiore di 2 gol rispetto agli Azzurri
"Pensavo di passare": Mancini spiazzato dalla sua Italia nelle qualificazioni ai Mondiali
"Pensavo di passare": Mancini spiazzato dalla sua Italia nelle qualificazioni ai Mondiali
"Noi come Lippi": per Roberto Mancini, l'Italia non solo andrà ai Mondiali, ma li vincerà
"Noi come Lippi": per Roberto Mancini, l'Italia non solo andrà ai Mondiali, ma li vincerà
Capello a Fanpage: "Italia ai Mondiali, è difficile. Nella Juve c'è qualcosa che va oltre Allegri"
Capello a Fanpage: "Italia ai Mondiali, è difficile. Nella Juve c'è qualcosa che va oltre Allegri"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni