396 CONDIVISIONI
23 Giugno 2022
12:53

Calhanoglu senza freni su Inzaghi e lotta Scudetto, l’Inter non gradisce: ora rischia una multa

L’Inter non ha gradito l’intervista che Hakan Calhanoglu ha rilasciato a Tivibu Spor e ora il calciatore turco rischia una multa.
A cura di Vito Lamorte
396 CONDIVISIONI

Hakan Calhanoglu torna a far parlare di sé. Il calciatore dell'Inter è sempre stato al centro di diversi dibattiti, tecnici e non solo, prima per il suo passaggio da una sponda all'altra del Naviglio e poi per alcune dichiarazioni sul Milan che hanno suscitato grande malumore tra i tifosi rossoneri.

Il classe 1994 è stato uno dei protagonisti della stagione nerazzurra, che si è chiusa con la vittoria della Coppa Italia e della Supercoppa ma con il secondo posto in campionato proprio a favore dei cugini. La stagione del turco è stata positiva ma la vittoria del titolo del Milan ha scatenato l'ironia da parte dei suoi ex compagni e dei tifosi rossoneri.

Il calciatore, però, spesso e volentieri non riesce a frenarsi nei commenti e nelle opinioni. Per questo motivo l'intervista rilasciata a Tivibu Spor ha fatto scalpore e non è stata molto gradita dalla società di via della Liberazione. I vertici del club nerazzurro non hanno gradito le critiche all’allenatore Simone Inzaghi sulla gestione dei cambi del derby di ritorno, che è costato una fetta di Scudetto all'Inter, e le ore successive sono state piuttosto infuocate

Calha ha usato parole piuttosto forti, che subito hanno avuto una eco importante in Italia: "L'Inter è una squadra molto più forte del Milan. Abbiamo perso un derby che è cambiato improvvisamente al 75′ dopo che io e Perisic siamo stati sostituiti. Eravamo in vantaggio 1-0, poi abbiamo perso 2-1. L'allenatore ha anche contribuito a quella sconfitta, gliel'ho pure detto. In Coppa, invece, li abbiamo battuti 3-0. La squadra è molto ambiziosa". 

Nonostante la precisazione avvenuta alcune ore dopo, la situazione era già sfuggita di mano. Il turco aveva puntualizzato così: "Evidentemente alcune mie parole sono state mal interpretate da alcuni organi di stampa: non ho mai criticato nessun allenatore, figuriamoci mister Inzaghi che ritengo un grande tecnico e che mi ha voluto fortemente all’Inter e dato tanta fiducia. Se io e i miei compagni abbiamo fatto una grande stagione, e vinto due trofei, è tanto merito suo".

Il numero 20 nerazzurro non avrebbe avvisato la società dell'organizzazione dell'intervista e ora potrebbe rischiare una multa. Dopo una prima stagione all'Inter da attore protagonista, la seconda inizia con un piccolo intoppo. Vedremo come finirà.

396 CONDIVISIONI
Il rinnovo di Inzaghi con l'Inter è una formalità ma il vero nodo da sciogliere resta il mercato
Il rinnovo di Inzaghi con l'Inter è una formalità ma il vero nodo da sciogliere resta il mercato
Damiani difende Radu e attacca l'Inter:
Damiani difende Radu e attacca l'Inter: "Basta accuse, avrebbe perso lo Scudetto lo stesso”
Cosa succede con Dybala ora che l’Inter ha dato priorità a Lukaku: un bivio pericoloso
Cosa succede con Dybala ora che l’Inter ha dato priorità a Lukaku: un bivio pericoloso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni