Prova di carattere per l’Atalanta che sotto di due gol, rimonta nella ripresa e conquista il 2-2 contro l’Ajax nella seconda giornata della fase a gironi di Champions. Gli olandesi avanti con un rigore di Tadic e un gol di Traoré, sono stati raggiunti da una bella doppietta di Duvan Zapata. Un risultato che permette ai nerazzurri di salire a quota 4 al secondo posto nel raggruppamento alle spalle della capolista Liverpool a punteggio pieno, dopo il successo sul Midtjylland. 3 i punti di vantaggio sui lancieri.

L'Ajax si porta sul 2-0 con Tadic e Traoré

Come da previsioni la sfida tra l'Atalanta e l'Ajax sin da subito si è giocata su ritmi altissimi. Occasioni da una parte e dall'alta con Ilicic in particolare che ha sui piedi il pallone del vantaggio e fallisce un rigore in movimento. Intorno alla mezz'ora, gli ospiti sbloccano il risultato grazie ad un calcio di rigore: intervento falloso di Gosens su Traoré e Tadic dal dischetto da 1-0. La rete destabilizza i nerazzurri che nel finale di frazione incassano anche la seconda rete, con Sportiello che non trattiene dopo un'iniziativa di Neres, finalizzata poi in scivolata da Traoré. Si va all'intervallo sul doppio vantaggio per i lancieri, un risultato troppo pesante per la formazione di Gasperini.

Zapata, doppietta Champions per trascinare l'Atalanta al pareggio

La Dea però non si scompone, un atteggiamento classico da parte della squadra di Gasperini che ci ha già abituato a grandi rimonta. Dopo un botta e risposta Ilicic-Schuurs, l’Atalanta che aveva recriminato anche per un mancato secondo giallo per fallo tattico a Mazraoui (poi sostituito da Klaiber) accorcia le distanze. Proprio quando Gasperini si preparava ad inserire Muriel e Malinovskyi, ecco che Gomez pennella un cross perfetto per la testa di Zapata che batte Onana. Passano 5′ e ancora il colombiano pareggia i conti, bordata di destro da posizione defilata per battere il portiere avversario e realizzare il quinto gol nelle ultime tre partite di Champions. L’Atalanta intensifica il pressing alla ricerca del gol del sorpasso, ma deve fare i conti con una pericolosa iniziativa degli olandesi. Antony con un tiro a giro costringe Sportiello al super intervento decisivo. Gasperini nel finale prova ad inserire forze fresche in avanti con Muriel e Malinovskyi al posto del Papu, non troppo contento, e di Ilicic. Il risultato però non cambia più nonostante due chance per Malinovskyi.