A poche ore dal tragico schianto in elicottero dove ha perso la vita l‘ex stella NBA Kobe Bryant, le autorità hanno diffuso l'elenco ufficiale di tutte le nove vittime. Oltre a sua figlia Gianna di 13 anni sono morte anche altre due ragazze adolescenti, un allenatore di pallacanestro, una assistant-coach e il pilota dell'elicottero.

Tra le persone decedute nel terribile schianto c'erano alcuni allenatori sportivi e due coetanei adolescenti della figlia della stella del basket Kobe Bryant, Gianna. Le prime ricostruzioni della tragedia raccontano di un volo in elicottero con il gruppo che si stava recando all'Accademia di Mamba di Bryant per una sessione di prove. All'improvviso l'elicottero si è schiantato a Calabasas, probabilmente per le pessime condizioni meteo, anche se alcuni testimoni oculari parlano di un malfunzionamento in volo.

Mentre sono ancora in corso gli interventi sul luogo dell'incidente per recuperare le salme e analizzare i rottami del velivolo, le autorità californiane hanno reso noto anche i nomi delle altre sette vittime oltre a Kobe Bryant e di sua figlia Gianna. Si tratta di John Altobelli, allenatore di baseball all'Orange Coast College, sua moglie Keri e la loro figlia adolescente Alyssa. Sull'elicottero c'era anche un allenatore di basket femminile dell'accademia di Bryant, Christina Mauser. Presenti anche Sarah Chester e sua figlia adolescente Payton, oltre al pilota, Ara Zobayan, rimasto ucciso.

Si stanno ancora analizzando le reali cause della tragedia in cui il Sikorsky S-76 si è schiantato sul fianco della collina ed è  scoppiato in fiamme. Si è aperta subito una inchiesta, in cui è anche emerso un nuovo particolare: la torre di controllo dell'aeroporto di Burbank era stata contattata dal pilota poco prima delle 10 (ora locale).