215 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2022/2023
28 Ottobre 2022
15:57

Loredana Bertè su Elenoire Ferruzzi e la diceria su Nikita: “Le parole sono armi e possono uccidere”

Loredana Bertè ha commentato quanto accaduto al GF VIP, ieri sera Elenoire Ferruzzi è stata eliminata dopo aver sostenuto che Nikita Pelizon “porti sfiga”. “Atteggiamento inaccettabile” le parole dell’artista nonché sorella di Mia Martini, condannata dalla stessa diceria.
A cura di Gaia Martino
215 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2022/2023

Loredana Bertè tra le sue stories di Instagram ha commentato quanto accaduto ieri al Grande Fratello VIP. Elenoire Ferruzzi è stata eliminata in diretta dai telespettatori chiamati a votare in un televoto flash, dopo le frasi gravissime pronunciate contro Nikita Pelizon. Oltre il gesto dello sputo, l'ormai ex concorrente aveva accusato la sua inquilina di "portare sfiga", un comportamento giudicato "Inaccettabile" da Alfonso Signorini che l'ha ripresa, "Ci sono persone a cui hanno rovinato la vita", ricordando, seppur senza far nomi, quanto accadde a Mia Martini che fu vittima della stessa diceria, un pregiudizio che la portò ad emarginarsi da tutti. La sorella della famosa voce italiana, morta nel 1995, ha ribadito quanto detto dal conduttore.

Il commento di Loredana Bertè

Loredana Bertè tra le sue IG story ha commentato quanto accaduto ieri sera al GF Vip con Elenoire Ferruzzi:

Nel 2022 assistere ancora a persone che accusano altre di "portare sfiga" è inaccettabile sotto ogni punto di vista. Grazie ad Alfonso Signorini e al Grande Fratello VIP per aver preso una posizione decisa e messo in nomination questa persona, e al pubblico per averla nominata.

La famosa artista ha concluso il suo messaggio ricordando la potenza delle parole: "Questi atteggiamenti non sono accettabili, le parole sono armi, feriscono e possono uccidere, impariamo a usarle di conseguenza".

La diceria su Mia Martini che le rovinò la vita

L'etichetta di "portare sfiga" divenne la sua condanna. Mia Martini nell'83 si ritirò dalle scene a causa dei pregiudizi nati su lei 10 anni prima, in seguito l'incidente della sua band, e divenuti così insistenti tanto da farci cascare anche i suoi più cari amici. Fu scartata da Sanremo, case discografiche, manager, nonostante la sua voce unica: fu emarginata e additata come la causa di qualsiasi sciagura.

215 CONDIVISIONI
1144 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni