8.817 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

La lettera di Camilla al padre Maurizio Costanzo: “Noi figli, travolti dal bene che hai generato”

Camilla Costanzo, figlia di Maurizio, alla fine del rito funebre oggi nella Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma, ha parlato al microfoni davanti alla folla: “Leggo a nome anche dei miei fratelli, Gabriele e Saverio. Ciao papino”.
A cura di Gaia Martino
8.817 CONDIVISIONI
Immagine

Camilla Costanzo durante la cerimonia d'addio al padre, Maurizio Costanzo, morto venerdì 24 febbraio 2023 all'età di 84 anni, ha letto una breve lettera scritta per lui: "Leggo a nome anche dei miei fratelli, Gabriele e Saverio". Con la voce rotta dal pianto, la sceneggiatrice, primogenita del conduttore e giornalista defunto, ha omaggiato il padre ricordandolo per la sua umiltà parlando davanti alla folla presente: "A noi figli lasci un'eredità importante, il tuo più grande insegnamento, l'umiltà".

 La lettera di Camilla Costanzo

La primogenita di Maurizio Costanzo, Camilla, prima della Preghiera degli artisti letta da Gerry Scotti, ha ricordato il padre con una lettera, letta anche a nome dei suoi fratelli, Saverio e Gabriele Costanzo. Il testo:

Ciao Papino l'ondata di amore dalla quale siamo stati sommersi è merito del bene che in questi anni hai dato a tantissime persone. Non hai idea, o forse ce l'hai perché ci guardi da lassù, della gratitudine dalla quale siamo stati investiti. Hai avuto molto più di tre figli. In tanti per loro sei stato padre, maestro, guida. Hai cambiato destini, intuito talenti, incoraggiato e spronato. Abbiamo consolato persone in lacrime, più attonite di noi nel sapere che non c'eri più. A noi figli lasci un'eredità importante, il tuo più grande insegnamento, l'umiltà. Avevi l'anima di un ragazzo che scriveva a Montanelli, e ti stupivi se un giornale ti chiedeva una collaborazione. Non avresti immaginato una così grande dimostrazione d'affetto. E già ci sembra di sentirci mentre dici "Tutto questo per me". Ora sei vicino ai tuoi genitori, per mano a Sordi e Gassman. E a tutti quelli che se ne sono andati prima di te, e che non hai mai smesso di rimpiangere. Ti immaginiamo in Paradiso mentre organizzi un talk show. Continuerai a vivere in tutti noi e nulla di ciò che abbiamo imparato da te andrà perduto, è una promessa. Ti vogliamo bene papi.

8.817 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views