60 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Cristian Forti vittima di furto per la terza volta, l’ex tronista di Uomini e Donne: “Morti di fame e poveracci”

Cristian Forti ha raccontato su Instagram di avere subito un furto per la terza volta. La scorsa notte gli hanno danneggiato l’auto e gli hanno rubato il volante e una giacca.
A cura di Daniela Seclì
60 CONDIVISIONI
Immagine

Disavventura per Cristian Forti. L'ex tronista di Uomini e Donne, in uno sfogo pubblicato sui social, ha raccontato di avere subito un furto a Roma mentre si trovava in compagnia della fidanzata Valentina Pesaresi, sua scelta nel dating show di Maria De Filippi: "Ieri sono uscito con Valentina ed è stata tragica perché appena siamo usciti dal locale abbiamo trovato una sorpresina". Così, ha mostrato una foto che mostrava come nella sua auto mancasse il volante: "È la terza volta che sono vittima di furto".

Furto del volante e danni all'auto: Cristian Forti si sfoga

Cristian Forti ha realizzato le storie, poi pubblicate sul suo profilo Instagram, mentre attendeva che arrivasse il carro attrezzi: "Ci sono 90 minuti di attesa. Io dico una cosa, ma con il volante cosa ci fate? Mi rubate il volante che costerà 150 euro. Contenti voi". E ha continuato nel suo sfogo, elencando gli altri danni subiti:

Mi hanno forzato la serratura per aprirla davanti, dal lato del guidatore, poi non ci sono riusciti e l'hanno forzata dal finestrino del lato passeggero. Mi hanno aperto il cofano dietro e mi hanno rubato una giacca che avevo da tempo e un ombrello. Se dovesse piovere, ora hanno anche l'ombrello. Sono senza parole.

È la terza volta che l'ex tronista viene derubato

Cristian Forti ha provato a prendere la cosa con filosofia: "Può capitare, certo tre volte sono un po' troppe. È andata così. Non ho parole. Però va bene, il volante si cambia, la macchina si ripara, ma voi sempre morti di fame e poveracci rimanete". Infine, ha fatto sapere che un gruppo di suoi amici hanno riaccompagnato a casa lui e la sua fidanzata. E, tornando al furto, ha concluso incredulo: "Lo hanno fatto davanti a tutti, c'erano migliaia di macchine. È andata così, con le smart è diventata una cosa insostenibile. Una volta mi sono anche entrati in casa".

60 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views