1.661 CONDIVISIONI
News sull'isola dei famosi 2022
30 Giugno 2022
8:55

Edoardo Tavassi: “La verità sul mio ritiro. Mercedesz Henger? Dopo l’Isola mi ha cercato”

Raggiunto da Fanpage.it, Edoardo Tavassi racconta la verità sull’infortunio al ginocchio che lo ha costretto a lasciare l’Isola dei famosi e svela: “Mercedesz Henger? Mi ha scritto. Aveva detto di volersi ripulire l’immagine perché non so che cosa aveva combinato nei programmi di Barbara D’Urso”.
A cura di Stefania Rocco
1.661 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sull'isola dei famosi 2022

Sarebbe dovuto essere tra i finalisti dell’Isola dei famosi 2022 ma un infortunio al ginocchio ha deciso per lui, obbligandolo a lasciare il gioco a pochi giorni dalla finale. Fanpage.it ha raggiunto Edoardo Tavassi, uno tra i naufraghi più acclamati dal pubblico durante questa fortunata edizione del reality show condotto da Ilary Blasi. Naufrago che, nonostante le cause del ritiro, è rientrato in Italia senza disturbi evidenti, quasi come per effetto di una miracolosa guarigione. Cos’è accaduto? È lui stesso a raccontarlo.

Questione infortunio. Quali sono state precisamente le tappe?

Ho urtato uno scoglio con il ginocchio durante la prova ricompensa. Sono uscito dall’acqua e il ginocchio ha ceduto, poi appena ho tentato di stendere la gamba ho iniziato a urlare tanto era forte il dolore. Le immagini di quando piango e mi portano in braccio erano talmente forti che non le hanno trasmesse. Ho subito pensato che il mio percorso era finito perché non avevo mai sentito un dolore tanto forte in tutta la mia vita. Al pronto soccorso, durante i controllo, mi hanno dato della morfina perché continuavo a piangere. Poi mi hanno fatto una risonanza ma, a differenza di quanto accade in Italia, in Honduras bisogna aspettare diversi giorni per avere il risultato. Dalla produzione erano tutti in ansia perché volevano che tornassi, come me aspettavano il referto.

Poi cos’è accaduto?

Mi hanno messo questo tutore che mi immobilizzava completamente la gamba e che toglievo solo per fare la doccia. I primi due giorni il ginocchio continuava a farmi male, ma era sopportabile, per cui, sollevato, ho chiesto informazioni ma mi hanno spiegato che era a causa degli antidolorifici. Di nascosto, quindi, ho deciso di non prenderli e mi sono reso conto che il dolore è completamente passato. Al terzo giorno camminavo normalmente ma il risultato della risonanza, che era appena arrivato, diceva che avevo praticamente di tutto: lesione dei legamenti, il crociato e una serie di altre cose. Sono rimasto sconvolto.

Saresti potuto restare?

Non mi faceva più male il ginocchio  ma il referto diceva altro per cui la produzione, pur desiderando farmi restare, non poteva assumersi la responsabilità del mio rientro e di un eventuale altro incidente. Avevano le mani legate.

Il giorno del tuo ritiro sembravi far fatica a camminare.

Ecco, ci tengo a spiegarlo. Quello che la gente non ha capito è che quel giorno indossavo un tutore che mi bloccava la gamba. Nessuno riuscirebbe a camminare bene indossandolo. Per questo sembrava che non riuscissi a camminare. In realtà, era solo il tutore perché senza quello riuscivo a camminare normalmente e senza dolore già mentre mi trovavo in Honduras. Sentivo solo un leggero fastidio. Purtroppo il referto c’era e ho dovuto rispettare la decisione a malincuore. Ma in puntata in Italia mi avete visto. Cammino normalmente, sto bene.

Edoardo Tavassi il giorno del ritiro (Foto IPA)
Edoardo Tavassi il giorno del ritiro (Foto IPA)

Esatto, tanto che si è parlato di una ripresa lampo. 

Perché sto bene. Il problema era il referto. Non potevano assumersi la responsabilità di farmi tornare sull’Isola e magari aggravare la situazione.

Hai rifatto la risonanza in Italia?

No. Se non stessi bene lo saprei. Non riuscirei a guidare o zoppicherei. Io mi sento esattamente come quando sono arrivato all'Isola. Non si tratta di essere “miracolato”. Semplicemente, il dolore è durato solo due giorni. Non potevo fingere di stare male ed entrare in studio in sedia a rotelle solo per far piacere al pubblico a casa.

Tua sorella Guendalina si era detta dispiaciuta che non ti avessero consentito di restare immobile in spiaggia in attesa della finale.

Avevo proposto di restare e di assumermi io stesso la responsabilità di ogni eventuale incidente ma non è stato possibile. Erano i primi a volere che io restassi ma c’era un referto e di fronte a quello si sono dovuti bloccare.

Hai già sentito Mercedesz Henger?

Mi hanno chiamato Nicolas Vaporidis, Luca Daffrè e Alessandro Iannoni. Con Carmen Di Pietro ho fatto una videochiamata. Mercedesz non mi ha chiamato ma mi ha scritto un messaggio. Diceva che manco a tutti.

Edoardo Tavassi e Mercedesz Henger (Foto IPA)
Edoardo Tavassi e Mercedesz Henger (Foto IPA)

Che cosa non ha funzionato tra voi?

Lei è entrata in corsa, sapeva esattamente chi fossero i favoriti. Aveva detto di volersi ripulire l’immagine perché non so che cosa aveva combinato nei programmi di Barbara D’Urso. Già nei primi tre giorni, quando rischiava di essere eliminata, faceva la fidanzatina e non mi aveva convinto. Non sono uno stupido: questo mondo non mi appartiene ma a lei sì. Mi sentivo forzato a fare qualcosa che non sentivo perché quella non era la vita reale. A telecamere spente mi diceva che mi avrebbe aspettato fuori ma, appena vedeva la telecamera, mi metteva fretta. Questo è quello che le persone non hanno capito.

Fretta in che senso? 

Un esempio su tutti: la lite dopo il suo incidente alla mano. Arriva da me a telecamere spente e mi dice che ci è rimasta male perché in quel frangente non le ero stato vicino. Le rispondo che non è vero, che proprio io le avevo detto di andare a farsi medicare e lei sorride, mi dà ragione e finisce lì. Dopo due secondi arriva la telecamera e lei ripete la stessa scena, anche se avevamo già risolto. Ma come posso fidarmi? Era palese che stesse facendo certe cose perché voleva uscirne o da vittima o in coppia. In entrambi i casi ne sarebbe uscita bene. Senza telecamere mi diceva che era disposta ad aspettare e appena vedeva arrivare le telecamere cambiava atteggiamento. Ma com’è possibile? Solo due secondi prima ci eravamo detti che ne avremmo parlato fuori. Quando ha pianto non era per delusione, piangeva perché l’avevo smascherata. Piangi, ti mettono una bella musichetta sotto, inquadrano i tuoi occhi umidi e te ne vai in finale.

Quali erano le tue intenzioni?

Io ho semplicemente cercato di spiegare agli italiani in che trappola Mercedesz mi stava mettendo: se le davo il palo, lei passava come vittima e io come carnefice; se fossi stato al gioco, andava bene lo stesso perché avrebbe formato la coppia.

“Estefania Bernal ci ha provato con Edoardo in hotel”. Quali sono state queste avances?

Una sciocchezza enorme. La sera che siamo usciti dall’Isola, sono rimasto in camera con Estefania e Pamela Petrarolo. Abbiamo mangiato, fumato e siamo rimasti tutta la sera attaccati al telefono a parlare con i nostri cari. Nessun palo. Tratto Estefania al pari di un amico, nessuno dei due ci ha mai provato. È una persona piacevole ed esteticamente bellissima, ha ammesso di avere sbagliato a fingere la storia con Roger e si è scusata. Una volta chiarito questo, siamo andati avanti ed è nata un’amicizia che non ha nessun secondo fine.

Edoardo con Estefania Bernal (Foto IPA)
Edoardo con Estefania Bernal (Foto IPA)

Nicolas primo, Luca Daffrè secondo, terza Carmen Di Pietro. Come doveva andare il podio?

La finale doveva essere tra Nicolas e Carmen. Luca stesso si è trovato in una posizione scomoda.

I finalisti ti sono piaciuti?

Non doveva andare così. Voglio bene a Luca, Mercedesz e Marialaura, ma non dovevano arrivare in finale. Ci saremmo dovuti essere io, Nicolas, Carmen e Nick. Poi Alessandro e Guendalina se non avessero abbandonato. Ed Estefania che meritava di andare in finale. Ma anche Marco Cucolo e Roger che si sono fatti male.

I finalisti dell’Isola dei famosi (Foto IPA)
I finalisti dell’Isola dei famosi (Foto IPA)

E Lory Del Santo?

Ha giocato sporco senza ammetterlo. Se ammetti di giocare, ti rispetto. Lei non lo ha fatto e ti parlo sempre di cose accadute mentre le telecamere non riprendevano. Quando dici qualcosa senza telecamera e poi, arrivati gli operatori, dici altro significa che stai giocando sporco. Se offri il cocco di nascosto a Gennaro perché potrebbe essere un potenziale leader, stai giocando sporco.

Il naufrago meno sincero?

Jeremias Rodriguez che all’inizio faceva l’amico, per poi parlare male di me. È grazie a lui che ho capito che nei reality funziona così. E poi Lory Del Santo che ha messo in difficoltà perfino Marco. Sapeva che era sbagliato quello che faceva Lory ma, trattandosi della fidanzata, doveva trattenersi.

Lei lo ha lasciato una volta tornata in Italia.

Ma sono già tornati insieme. Speravo che si fosse salvato ma niente, è ricaduto nella tela del ragno.

1.661 CONDIVISIONI
369 contenuti su questa storia
Nicolas Vaporidis: “Riservato a livelli paranoici. Opinionista in un reality? Non lo escludo
Nicolas Vaporidis: “Riservato a livelli paranoici. Opinionista in un reality? Non lo escludo"
Mercedesz Henger replica all'ex Lucas Peracchi:
Mercedesz Henger replica all'ex Lucas Peracchi: "Non è carino commentare il fisico di una ragazza"
Nicolas Vaporidis: “L’Isola me l’aspettavo più facile
Nicolas Vaporidis: “L’Isola me l’aspettavo più facile", le pagelle dei naufraghi e i progetti futuri
8.451.495 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni