305 CONDIVISIONI
16 Dicembre 2022
11:07

Chi è il prete sexy del Calendario Romano, la vera storia di Giovanni Galizia: “Mai stato sacerdote”

La foto del giovane prete del Calendario Romano continua a essere argomento di conversazione. A scadenze regolari, diventa virale sui social, alimentando le più disparate leggende metropolitane. Fanpage.it vi svela la verità. Il soggetto della foto, realizzata da Piero Pazzi, si chiama Giovanni Galizia, è un uomo in carriera e ha 36 anni e no, non è mai stato un prete. Ci ha raccontato la sua storia.
A cura di Daniela Seclì
305 CONDIVISIONI

È stato ribattezzato come il prete sexy del Calendario Romano. Da 18 anni, il suo volto pulito con collarino e abito talare, fa capolino dalle pagine del noto calendario dedicato ai turisti. La foto, realizzata da Piero Pazzi, circola insistentemente anche sui social, alimentando le più disparate leggende metropolitane: c’è chi dice che quel sacerdote ormai abbia 84 anni e sia un parroco di Milano, chi è pronto a giurare che sia un prete ribelle che si è allontanato dalla chiesa perché non ne condivide più i principi e chi assicura che, invece, abbia lasciato il sacerdozio solo per amore. Fanpage.it è in grado di svelare tutta la verità sul soggetto della foto virale. Si chiama Giovanni Galizia, è originario di Palermo, ha 36 anni e non è mai stato un sacerdote. Ci ha raccontato la sua storia.

Chiariamo subito, lei non è un prete né lo è mai stato.

No, non sono un prete. Lo posso confermare. Me lo ricorderei se lo fossi stato (ride, ndr). Piero Pazzi, il fotografo che ha scattato quella foto, ha descritto alcune città italiane, attraverso i loro personaggi caratteristici. Nello specifico, ha raccontato Venezia con i gondolieri e Roma con i preti, il Vaticano e tutto il resto. Nel Calendario Romano ci sono altri undici ragazzi vestiti da prete. Conosco solo uno di loro e anche lui non è un sacerdote.

La foto risale al 2004, quanti anni aveva?

Avevo 17 anni. Ero proprio piccolo. Oggi ne ho 36. Tra l'altro la foto è stata scattata nella mia città, Palermo, davanti a una chiesa, quindi di Roma c'è veramente poco, se non l'idea.

Giovanni Galizia a 17 anni e oggi
Giovanni Galizia a 17 anni e oggi

Come è nata la collaborazione con Piero Pazzi?

L'ho conosciuto quello stesso anno. Stava seguendo un progetto a Palermo. Mi ha chiesto se mi andasse di fare quella foto e io ho detto: "Perché no". Da lì è nata questa storia senza fine (ride, ndr). Ma non ho mai fatto il modello, né ho mai avuto questo tipo di velleità.

Le è stato chiesto di fingere di essere un prete?

No, no. A volte ho inventato che lo fossi, ma solo per scherzare, niente di più. Mai mi è stato chiesto di renderlo un prodotto credibile, anche se finto.

In passato, un altro protagonista del Calendario Romano disse che non sapeva che fosse stata usata la sua foto. Lei sa di essere sulla copertina anche dell'edizione 2023?

Sì, lo so. A volte mi dicono che avrei potuto avanzare delle pretese, ma non mi interessa farlo sia per il rapporto di amicizia che ho con il fotografo, che per il fatto di avere firmato una liberatoria, quindi Pazzi può fare ciò che desidera della foto.

Ovviamente lei non percepisce alcun guadagno dalla vendita del calendario.

No, non erano questi gli accordi. Ma non mi dà fastidio, perché i patti erano chiari sin dall'inizio, per me era un gioco, non era prevedibile tutto questo seguito, però non l'ho mai vissuto come un problema. Si è trattato sempre di una visibilità discreta. Anzi, mi fa anche sorridere quando mi dicono: "Ma sei tu?". Su Instagram, una persona ha scritto: "Quel preticello ormai avrà 84 anni". L'ho trovato molto divertente. In un solo caso, quella foto mi ha creato dei problemi.

Le va di raccontarmelo?

Sì, venne usata per l'articolo di un giornale online che diceva: "Bestemmiavo, spacciavo e mi drogavo, ma ora sono un prete". La cosa ha rischiato di danneggiarmi. A lavoro mi hanno chiesto: "Di cosa stanno parlando?" Credo avessero associato la storia di un altro alla mia faccia. In quel caso, ho pensato anche di ricorrere alle vie legali, poi la pagina è stata rimossa.

È consapevole del fatto che, ogni anno, quella foto diventa virale sui social, generando bizzarre leggende metropolitane su quale sia stata la sorte di quel "prete"?

Non sono particolarmente social. Quindi no, in realtà non lo so. Devo essere onesto, il fatto che pensino che io sia un prete non mi crea disagio. Forse perché, avendo davvero poco tempo disponibile e non passandolo sui social, non ho contezza del fenomeno, né dei commenti che vengono fatti sul mio conto. Certo, le persone che mi conoscono, quando vanno a Roma e vedono il calendario, fanno la foto e me la mandano su Whatsapp, ma più di questo non ho mai percepito.

Giovanni Galizia fa l’assistente di volo
Giovanni Galizia fa l’assistente di volo

Credo che approdare su Twitter l'aiuterebbe a capire.

Penso di avere un profilo su Twitter, ma non lo uso mai. Come dicevo, non avrei il tempo di pubblicare contenuti per alimentare una relazione con i follower. Forse non ne ho neanche le capacità. Basta vedere il mio profilo Instagram, al di là di quattro foto con il cane, non c'è altro. Ora ne pubblico ancora meno, perché il mio cagnolino non c'è più, è stata una brutta botta.

In famiglia come vivono il fatto che lei sia noto per questa foto?

Se io sono poco social, i miei lo sono anche meno di me. Però ho due fratelli più piccoli, che mi mandano i contenuti che vedono sul mio conto, ma niente di più e niente di meno.

Allora, chi è davvero Giovanni Galizia?

Una persona con una grande dedizione al lavoro, un amante della musica, uno studente in Psicologia. Sono in una situazione di work in progress, sto costruendomi. Ho capito che, in fondo, tutta l'ansia che si ha da ragazzini circa il percorso che bisogna fare è immotivata. Non si finisce mai di costruire la propria personalità, il proprio presente e il proprio futuro. Giovanni è una persona in costruzione.

Che lavoro fa?

Sono un assistente di volo, ma sono anche impiegato negli uffici della compagnia per la quale lavoro. Molto spesso vado a Barcellona perché mi occupo di formazione del personale e dei rapporti con le autorità spagnole.

Quanto alla sua vita sentimentale, cosa può dirmi?

Posso dire che non sono single e non ho figli.

305 CONDIVISIONI
Shaila Gatta innamorata di Zarino:
Shaila Gatta innamorata di Zarino: "Ho fatto io la prima mossa. Uomini e Donne? Mai stato un limite"
Il ritorno di Brad Pitt:
Il ritorno di Brad Pitt: "C'è stato un periodo di vera solitudine"
The Watcher, la storia vera dietro la serie Netflix fa paura davvero
The Watcher, la storia vera dietro la serie Netflix fa paura davvero
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni