Dall'8 febbraio è cominciata la vaccinazione degli anziani over 80 Nel Lazio e attualmente (aggiornato al 13 aprile) è possibile prenotare la somministrazione del vaccino per tutti i cittadini del Lazio con età pari o superiore a 60 anni (nati a partire dal 1961). Per il momento sono stati approvati quattro vaccini anti-Covid: quello di Pfizer Biontech, approvato dall'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, a fine dicembre, e quello di Moderna, approvato il giorno della befana. Successivamente, a fine gennaio, è stato approvato anche il vaccino di Oxford-Astrazeneca e l'11 marzo anche il vaccino monodose di Johnson & Johnson. Questo vaccino, per il momento, verrà somministrato in due hub vaccinali: il nuovo drive in dell'outlet di Valmontone e il centro della Vela di TorVergata.

Nel Lazio sono cominciate anche le vaccinazioni degli insegnanti e in generale del personale scolastico, delle persone fragili e dei caregiver e delle forze dell'ordine. La campagna vaccinale è iniziata lo scorso 27 dicembre, con il Vaccine Day, ed ha riguardato in primo luogo la vaccinazione di medici, infermieri, personale sanitario e ospiti delle Rsa, che è stata completata.

Calendario vaccino Covid nel Lazio

La fase 1, che prevede la vaccinazione di tutto il personale sanitario del Lazio e degli anziani ospiti nelle Rsa (circa 200mila persone in tutto), è stata praticamente completata. La fase 2 è cominciata l'8 febbraio. Dal 5 marzo sono cominciate le vaccinazioni per gli over 70 (78enni e per i 79enni). Attualmente possono prenotare tutte le persone con più di 55 anni. L'obiettivo indicato dall'assessore D'Amato è procedere alla vaccinazione di tutti i 30enni entro il mese di luglio.

Prenotazione vaccino Covid Lazio: chi può farla e come

Attualmente nel Lazio possono prenotare il vaccino tutte le persone con età pari o superiore a a 60 anni (aggiornato al 13 aprile). Sul sito allestito dalla Regione Lazio si può prenotare l'appuntamento e bisogna avere con sé la tessera sanitaria: serve indicare il codice fiscale e il codice TEAMS, che si trova sul retro.

La mappa dei centri vaccinali Covid nel Lazio

La Regione Lazio ha pubblicato la mappa gli oltre 100 centri vaccinali allestiti su tutto il territorio per le vaccinazioni. All'interno del Grande Raccordo Anulare sono stati allestiti oltre trenta centri vaccinali all'interno delle Asl e degli ospedali romani. La Regione ha allestito anche alcuni grandi hub vaccinali: uno all'aeroporto di Fiumicino, uno alla Nuvola di Fuksas, uno all'Auditorium Parco della Musica e un altro alla stazione Termini. Inaugurati ad aprile altri 5 nuovi hub: quello degli Studios di Cinecittà, quello della Vela di Tor Vergata, quello del centro commerciale Porta di Roma, quello di via Majorana e quello dell'outlet di Valmontone, il centro vaccinale più grande del Lazio con modalità drive-in e si inietteranno dosi Johnson&Johnson. In allestimento anche i punti di somministrazione al centro commerciale Porta di Roma e a Tor Vergata.

(Si tratta di una prima mappa che aveva pubblicato la Regione per elencare tutti i centri aperti per la vaccinazione degli over 80)

Il piano di vaccinazione anti Covid in Italia

L'obiettivo dichiarato dal governo è quello di vaccinare l'80 per cento della popolazione entro l'estate. Ciò, ovviamente, è legato all'approvvigionamento delle dosi di vaccino.

Le informazioni sui vaccini anti Covid

Per il momento, come detto, sono stati approvati dall'Ema due vaccini anti-Covid: si tratta del vaccino Pfizer-Biontech e del vaccino di Moderna. Sono entrambi vaccini a Rna, basati sull'Rna messaggero che fornisce l'informazione genetica per la proteina spike del coronavirus. A fine gennaio l'Ema e l'Aifa hanno approvato il vaccino Astrazeneca-Oxford. A marzo è stato approvato anche il vaccino Johnson&Johnson. Il vaccino Johnson&Johnson e il vaccino AstraZeneca sono consigliati in Italia alle persone con età superiore a 60 anni per correlazioni tra l'utilizzo di questi due vaccini e rarissimi casi di trombosi cerebrali.