1.935 CONDIVISIONI
12 Luglio 2022
8:02

Amiche morte in via del Foro Italico, grave regista Elia : “Mi sono arrivate addosso come un missile”

Il regista Carmine Elia è ricoverato all’ospedale Gemelli di Roma. L’auto di Giorgia e Beatrice gli è arrivata addosso velocissima invadendo la corsia di marcia. “Non sono riuscito a evitarle”.
A cura di Natascia Grbic
1.935 CONDIVISIONI
Beatrice e Giorgia morte nell’incidente su via del Foro Italico e il regista Carmine Elia grave in ospedale.
Beatrice e Giorgia morte nell’incidente su via del Foro Italico e il regista Carmine Elia grave in ospedale.

"Non ho potuto evitarle. Era impossibile, me le sono trovate davanti all’improvviso e mi sono arrivate addosso come un missile. È stato un incidente pauroso". A parlare a Il Messaggero è Carmine Elia, il regista che la scorsa notte è stato coinvolto nell'incidente stradale sul Foro Italico costato la vota a Giorgia Anzuini e Beatrice Funariu. "Stavo viaggiando sulla corsia di sorpasso, era da poco passata la mezzanotte quando all’improvviso quella macchina mi è arrivata addosso velocissima".

Carmine Elia è ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma. Le sue condizioni sono gravi, ma non è in pericolo di vita. Il regista di ‘Mare Fuori' ha riportato diverse fratture ed è sconvolto per quanto accaduto. "Non ho avuto modo né di frenare né di sterzare", ha aggiunto.

L'incidente è avvenuto in via del Foro Italico all'altezza del civico 605. Beatrice e Giorgia stavano viaggiando sulla Tangenziale Est verso Batteria Nomentana quando, per cause ancora da chiarire, l'auto ha sterzato bruscamente verso l'opposto senso di marcia, ha superato il marciapiede divisorio ed è piombata sulla macchina di Carmine Elia, che stava viaggiando in direzione Tor di Quinto.

Per Giorgia e Beatrice non c'è stato nulla da fare. L'auto si è ribaltata, le due giovani sono state scaraventate fuori dall'abitacolo. Una delle due giovani è morta sul colpo, un'altra ha resistito per qualche minuto, ma poi è spirata mentre i soccorritori tentavano la rianimazione.

"Ho sentito una sgommata e un botto forte, ho alzato gli occhi e visto la Citroen C3 all'interno della quale c'erano le due ragazze che sottosopra veniva addosso al mio cancello – racconta un testimone a Fanpage.it – Quando mi sono avvicinato alla macchina le due giovani erano già state sbalzate fuori ed erano a terra, una vicino al muretto, l'altra vicino all'auto. Si è fermato con la macchina un dottore, ha provato a rianimare per mezz'ora una delle due ragazze, perché pareva che ancora avesse battito. Ma quando è arrivata l'ambulanza hanno visto purtroppo che non c'era più nulla da fare".

1.935 CONDIVISIONI
Investito su via di Casal Boccone in morte celebrale:
Investito su via di Casal Boccone in morte celebrale: "Ultima vittima ora basta"
186.755 di Lorenzo Sassi
Accoltella la moglie e scappa: grave 31enne, caccia all'uomo per le campagne di Civitavecchia
Accoltella la moglie e scappa: grave 31enne, caccia all'uomo per le campagne di Civitavecchia
Botte al bimbo della compagna costretto a pulire casa per 'vitto e alloggio': patrigno a processo
Botte al bimbo della compagna costretto a pulire casa per 'vitto e alloggio': patrigno a processo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni