402 CONDIVISIONI
Coronavirus
14 Giugno 2021
16:54

Speranza: “Su vaccino AstraZeneca emerse nuove evidenze scientifiche, Regioni ascoltino gli esperti”

Il ministro della Salute Speranza ha detto che la Regione Campania ha chiesto chiarimenti sulla vaccinazione eterologa e che su questo arriverà presto una spiegazione: “Non stiamo al dibattito politico per cui De Luca la può pensar in un modo e un altro diversamente. Siamo alle indicazioni dei nostri scienziati che devono valere erga omnes e noi chiediamo a tutte le Regioni di seguire in modo puntuale le indicazioni”.
A cura di Annalisa Cangemi
402 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

"Le prime ricerche ci dicono che con due dosi di vaccino la variante indiana è contenibile con una percentuale molto alta. In questa riunione che sto per fare con i ministri della Salute noi discuteremo sicuramente di questo tema". Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a '30 minuti al Massimo' con il direttore de La Stampa Massimo Giannini.
"Gli studi sulla variante indiana sono in corso. Ci sarà bisogno di un po' di tempo e non abbiamo nell'immediatezza una risposta a tutte le domande", ha aggiunto.

Quanto al rischio quarantena per chi viene dalla Gran Bretagna, Speranza ha ricordato che "c'è il tampone". Ma "se l'andamento della curva dovesse peggiorare in Gran Bretagna", ha concluso "ci riserviamo di pensare ad altre misure". 

Il ministro ha parlato anche della decisione presa venerdì dal governo di sospendere AstraZeneca per gli under 60: "Col passare delle settimane le evidenze scientifiche" sul vaccino di AstraZeneca "in modo particolare sono cambiate. Questa è la verità. Ma è la comunità scientifica che ci guida". 
"Se un vaccino è raccomandato sopra o sotto i 60 anni, non è una scelta politica. Chi ci ha guidato sono le agenzie regolatorie, il Cts, gli esperti che legittimamente possono cambiare opinione. Le evidenze scientifiche sono cambiate ed è la comunità scientifica che ci guida. Quando le indicazioni su un vaccino cambiano è perché l'evoluzione dell'evidenza scientifica è cambiata", ha detto il ministro.

Quanto allo scontro con alcune Regioni, in particolare sulla vaccinazione eterologa, ha detto: "Io penso che sulle questioni di natura sanitaria, come possono essere quelle sull'utilizzo dei vaccini, le indicazioni che dà la comunità scientifica devono essere rispettate da tutte le realtà regionali".

"Ci sono in queste ore delle interlocuzioni con la Campania che ha chiesto spiegazioni, queste spiegazioni arriveranno a strettissimo giro e io sono convinto che tutte le Regioni italiane allineeranno", ha spiegato il ministro.
"Tutti devono allinearsi. Sono indicazioni di natura perentoria e devono essere rispettate", ha aggiunto Speranza. "Lo ribadisco: non stiamo al dibattito politico per cui De Luca la può pensar in un modo e un altro diversamente. Siamo alle indicazioni dei nostri scienziati che devono valere erga omnes e noi chiediamo a tutte le Regioni di seguire in modo puntuale le indicazioni", ha detto il ministro.
"Sono sicuro – ha poi concluso – avendo lavorato con le Regioni in questi mesi, che su questo ci sia una grandissima attenzione e che tutti seguiranno le indicazioni". 

402 CONDIVISIONI
26023 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni