Il Comune di Parigi ha deciso di premiare le capitane della Sea Watch 3, Carola Rackete e Pia Klemp, con la medaglia Grand Vermeil, la massima onorificenza concessa dal sindaco della capitale francese, a testimonianza della "solidarietà e dell'impegno di Parigi per i diritti umani". "Le due umanitarie Caroline Rackete e Pia Klemp, ancora perseguite dalla giustizia italiana per avere salvato dei migranti nel Mediterraneo, ricevono la medaglia Grand Vermeil, la più alta onorificenza della Città di Parigi", si legge in una nota del Comune.

"Carola Rackete e Pia Klemp sono gli emblemi di questa battaglia, portatrici di valori europei ai quali il Comune di Parigi chiede ancora una volta al nostro continente di rimanere fedele", spiega il Comune. "Dal 2014 – si legge nel comunicato – 17.000 persone sono morte o disperse in Mediterraneo. Di fronte a questa tragedia, il Comune di Parigi ribadisce il suo sostegno alle donne e agli uomini che operano per il salvataggio dei migranti ogni giorno e in condizioni difficili".

Inoltre, il Consiglio di Parigi ha votato "un contributo d'urgenza di 100mila euro a Sos Mediterranée per una nuova campagna di salvataggi in mare". Salvini in un post su Facebook offende ancora la comandante tedesca, chiamandola "viziatella", e se la prende con i francesi: "Prima condannano a 6 mesi un’italiana, Francesca Peirotti, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina (aveva introdotto 8 immigrati sul confine di Ventimiglia), poi non si accorgono che alcuni gendarmi abbandonavano nei boschi italiani altri immigrati. Ora premiano la speronatrice di motovedette. Tutto normale?".

Durante una diretta Facebook commenta così: "Il Comune di Parigi premia Carola Rackete la con la medaglia Grand Vermeil. Non è ‘Scherzi a parte'…Evidentemente il Comune di Parigi non ha altro di meglio da fare …".

E ancora: "Un bacione a Carola, nonostante mi voglia chiudere il profilo Fb, questa potrebbe essere l’ultima diretta – ha detto ironicamente il vicepremier – in fin da conti le vogliamo tanto tanto bene, perché ha portato una ventata di simpatia in un paese bello ma strano, che indaga un ministro e libera signorine che attaccano motovedette della Guardia di finanza. Vediamo di renderlo sempre più bello questo Paese e meno strano, accelerando la riforma della giustizia". Il riferimento di Salvini è alla denuncia contro il ministro che i legali della capitana hanno depositato alla Procura di Roma. Nella denuncia si ipotizzano i reati di istigazione a delinquere e diffamazione.
Rackete sollecita, tra le altre cose, il sequestro preventivo dei profili social attraverso cui "risultano pubblicati e diffusi i contenuti diffamatori e istigatori con specifico riferimento alle pagine Facebook e Twitter dell’account ufficiale di Matteo Salvini".

Anche Giorgia Meloni si scaglia contro l'onorificenza: "Vergogna francese. Il Comune di Parigi consegnerà la medaglia Grand Vermeil, la massima onorificenza parigina, al capitano della Sea Watch Carola Rackete ‘per aver salvato migranti in mare' e perché ‘perseguita dalla giustizia italiana'. Una provocazione inaccettabile. Sono gli stessi francesi che hanno bombardato la Libia e ancora oggi alimentano la guerra civile e vendono illegalmente armi in Libia; che sfruttano e soggiogano l'Africa; che chiudono i loro porti alle navi Ong; che respingono donne incinta alla frontiera. Cosa altro deve subire l'Italia da questa gente? Il Governo si faccia sentire e convochi l'ambasciatore francese per chiedere conto di queste azioni ostili contro l'Italia", ha detto la presidente di Fratelli d'Italia.