“C'è stata una chiara volontà politica di non darci altra possibilità. La decisione di dirottarci a Malta era pura propaganda politica che voleva trattare le persone come sacchi di patate. Salvini voleva solo il nostro scalpo”: è quanto hanno detto, nel corso di una conferenza stampa a Lampedusa, la portavoce di Mediterranea Alessandra Sciurba e il capo missione Erasmo Palazzotto, ribattendo a tutte le accuse del Viminale sulla vicenda della nave Alex, che ieri ha attraccato nel porto di Lampedusa forzando il blocco. Questa notte i migranti soccorsi dal veliero finalmente sono scesi a terra mentre la nave è stata sequestrata. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini aveva appunto negato lo sbarco. Questa notte, dopo lo sbarco di tutti i migranti, per quasi quattro ore è andata avanti la perquisizione che la Guardia di Finanza ha realizzato sulla barca Alex. Sono stati acquisiti documenti e non è escluso che nelle prossime ore vengano acquisiti anche i video realizzati dai giornalisti che erano a bordo. L'informativa verrà poi, verosimilmente entro oggi, trasmessa dalle Fiamme gialle alla Procura di Agrigento. Al momento risulta indagato, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, il capitano Tommaso Stella.

Mediterranea: "Cinico chi dice che il gommone non era in difficoltà" – “Chi dice che quel gommone non era in difficoltà, dovrebbe venire a vedere con i suoi occhi: come si fa a essere così cinici?”, ha detto ancora nel corso della conferenza stampa a Lampedusa la portavoce della Ong Mediterranea. “Vorrei che vi trovaste davanti a un gommone con 50 persone con bambini, alcuni piccolissimi, e dire ‘Non ci sono problemi'. Quando dovremmo intervenire? Come si può essere così cinici e crudeli pur di fare propaganda politica?”, ha detto ancora. Mediterranea ha quindi spiegato di dover subito tornare in mare: “Noi dobbiamo tornare in mare immediatamente. Non abbiamo alcuna intenzione di fermarci. Le persone che abbiamo salvato ci hanno chiesta cosa ci succederà, ma noi non abbiamo paura. Vogliamo continuare a denunciare che i trafficanti vengono pagati due volte, direttamente dai migranti e indirettamente dal governo italiano con le sue politiche”, ha attaccato Sciurba.

Salvini: "Bugie, non avevano nessun problema" – “Ecco una delle tante bugie delle Ong di sinistra: il gommone soccorso non aveva nessun problema”, ha scritto intanto su Twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini a proposito del veliero arrivato ieri a Lampedusa.