679 CONDIVISIONI
26 Luglio 2019
15:39

Mandato zero, via libera da iscritti M5s: abolita regola doppio mandato per i consiglieri comunali

Gli iscritti del Movimento 5 Stelle sulla piattaforma Rousseau hanno votato a favore della riorganizzazione nazionale e locale del Movimento. Tra i cinque quesiti approvati dagli utenti c’era anche quello riguardante l’introduzione del mandato zero per i consiglieri comunali, ovvero l’abolizione della regola del doppio mandato.
A cura di Stefano Rizzuti
679 CONDIVISIONI
Il vicepremier e capo politico del M5S, Luigi Di Maio.
Il vicepremier e capo politico del M5S, Luigi Di Maio.

Sì al mandato zero e alla riorganizzazione del Movimento 5 Stelle. Gli utenti iscritti sulla piattaforma Rousseau e attivisti pentastellati hanno votato a favore delle cinque proposte di riorganizzazione lanciate dal capo politico Luigi Di Maio. La novità più importante è quella dell’introduzione del mandato zero per i consiglieri comunali: una nuova regola che di fatto elimina quella del tetto del doppio mandato per una parte dei portavoce pentastellati. Gli iscritti hanno votato anche a favore della riorganizzazione nazionale e regionale del Movimento, oltre che per l’apertura ad alleanze territoriali con alcune liste civiche.

In totale, per le cinque domande, sono state espresse 123.755 preferenze. Si parte dall’introduzione del mandato zero per i consiglieri comunali: il quesito che ha ricevuto più voti, con il 68% dei sì e il 32% dei no. Qualche voto in meno (poco sotto i 25mila) per la nuova organizzazione regionale del M5s: 85% dei sì e 15% dei no. Meno schiacciante l’affermazione dei sì (61% contro il 39% di no) nel quesito riguardante la candidatura durante il secondo mandato solo per i consiglieri comunali. Raccoglie invece l’85% dei sì il quesito sulla nuova organizzazione nazionale. Infine, per quanto riguarda i rapporti con le liste civiche, prevale il sì nel 78%: no dal restante 22%.

Il Movimento 5 Stelle annuncia l’esito del voto con un post sul blog delle stelle, in cui rivendica anche la “grande partecipazione nel corso di questi due giorni e in molti hanno votato anche nella fascia notturna, il che dimostra che l’idea di ampliare la fascia oraria per permettere a tutti di partecipare e di avere il tempo necessario per  approfondire, è stata particolarmente utile e apprezzata”. Ci sono altre innovazioni introdotte con questa votazione, come quella dei documenti di approfondimento messi a disposizione, così come la possibilità per gli iscritti di verificare lo stato di iscrizione e abilitazione attraverso un “bollino colorato” per avere un feedback immediato.

Per gli utenti è stato possibile consultare anche lo storico delle proprie votazioni su Rousseau: ogni iscritto può vedere a quali ha partecipato. Inoltre, si poteva condividere sui social la propria “esperienza di voto”. E, infine, è stato attivato durante la votazione il “servizio di assistenza e supporto live agli utenti sulla pagina Fb Associazione Rousseau”.

679 CONDIVISIONI
Elezioni comunali, le regole della doppia preferenza per votare i candidati
Elezioni comunali, le regole della doppia preferenza per votare i candidati
Dipiazza confermato sindaco di Trieste: vince il ballottaggio contro Russo
Dipiazza confermato sindaco di Trieste: vince il ballottaggio contro Russo
Il suo drone si schianta contro la Torre di Pisa: denuncia e velivolo sequestrato
Il suo drone si schianta contro la Torre di Pisa: denuncia e velivolo sequestrato
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni