357 CONDIVISIONI
29 Dicembre 2021
11:22

Le Regioni che passeranno in zona gialla e in zona arancione dopo Capodanno

Con il peggioramento del quadro epidemiologico e il boom di nuovi casi Covid che si stanno registrando, si fa sempre più probabile il passaggio delle Regioni in zone più scure. C’è chi può spostarsi in giallo e chi in arancione, già da dopo Capodanno.
A cura di Tommaso Coluzzi
357 CONDIVISIONI

Da lunedì prossimo, l'Italia sarà un po' più gialla. Il peggioramento della curva epidemiologica è evidente praticamente in tutte le Regioni, ma alcune sono più vicine al giallo, altre – già gialle – vanno verso l'arancione. A rimanere in zona bianca, invece, sono sempre meno. La conferma arriverà con il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità di venerdì 31 dicembre, che però terrà conto dei dati di domani disponibili già in serata: dopo Capodanno almeno quattro Regioni passeranno in zona gialla. Il ministro Speranza firmerà poi l'eventuale ordinanza. Per capire chi rischia di cambiare colore bisogna guardare, come sempre, i dati. Partendo dal presupposto che l'incidenza ogni 100mila abitanti è altissima ovunque, i valori determinanti sono ancora una volta l'occupazione di posti letto di ospedale in terapia intensiva e area medica.

Terapia intensiva e area medica, quanto sono occupati gli ospedali

I dati su terapie intensive e aree mediche vengono aggiornati quotidianamente, ogni sera, dal portale dell'Agenas. Vediamo quelli di ieri, Regione per Regione:

  • Abruzzo: 13% terapia intensiva, 12% area medica
  • Basilicata: 1% terapia intensiva, 14% area medica
  • Calabria: 13% terapia intensiva, 28% area medica
  • Campania: 6% terapia intensiva, 14% area medica
  • Emilia Romagna: 13% terapia intensiva, 14% area medica
  • Friuli Venezia Giulia: 15% terapia intensiva, 22% area medica
  • Lazio: 14% terapia intensiva, 16% area medica
  • Liguria: 19% terapia intensiva, 29% area medica
  • Lombardia: 13% terapia intensiva, 16% area medica
  • Marche: 17% terapia intensiva, 22% area medica
  • Molise: 5% terapia intensiva, 10% area medica
  • Provincia autonoma di Bolzano: 18% terapia intensiva, 17% area medica
  • Provincia autonoma di Trento: 26% terapia intensiva, 18% area medica
  • Piemonte: 15% terapia intensiva, 19% area medica
  • Puglia: 5% terapia intensiva, 7% area medica
  • Sardegna: 6% terapia intensiva, 8% area medica
  • Sicilia: 10% terapia intensiva, 19% area medica
  • Toscana: 14% terapia intensiva, 10% area medica
  • Umbria: 9% terapia intensiva, 16% area medica
  • Valle d'Aosta: 6% terapia intensiva, 29% area medica
  • Veneto: 17% terapia intensiva, 18% area medica

Zona gialla e zona arancione, quali Regioni cambiano colore

Il passaggio in zona gialla scatta se vengono superati contemporaneamente i limiti del 10% in terapia intensiva e del 15% in area medica. Per la zona arancione le soglie sono rispettivamente 20% e 30%. In zona gialla ci sono già Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e le Province di Trento e Bolzano. Da lunedì 3 gennaio, potrebbero raggiungerle anche il Lazio, la Lombardia, il Piemonte e la Sicilia, con l'Emilia Romagna e l'Umbria in bilico tra i due colori. Per chi invece è già in zona gialla, c'è la paura che possa scattare la zona arancione: al momento il rischio è più che concreto solo per la Liguria (a un soffio da entrambe le soglie limite). Attenzione anche a Calabria e Provincia di Trento.

I colori delle Regioni al 29 dicembre 2021
I colori delle Regioni al 29 dicembre 2021
357 CONDIVISIONI
Maltempo, allerta meteo arancione e gialla domani sabato 7 maggio: le regioni a rischio
Maltempo, allerta meteo arancione e gialla domani sabato 7 maggio: le regioni a rischio
Maltempo con temporali, allerta meteo arancione e gialla domenica 24 aprile: le regioni a rischio
Maltempo con temporali, allerta meteo arancione e gialla domenica 24 aprile: le regioni a rischio
Tutte le bugie dette dal ministro degli esteri russo Lavrov a Zona Bianca su Rete4
Tutte le bugie dette dal ministro degli esteri russo Lavrov a Zona Bianca su Rete4
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni