1.830 CONDIVISIONI
Coronavirus
1 Giugno 2021
16:12

Da oggi è più facile ottenere il Green pass: arriva su app Io e Immuni, ma anche via sms

Con l’entrata in vigore del decreto Recovery arrivano nuovi canali per ottenere il Green pass Covid italiano. Una volta ricevuta la prima dose del vaccino, i cittadini potranno ottenere la certificazione non solo attraverso il fascicolo sanitario elettronico, ma anche tramite l’app io, l’app Immuni e un codice da ricevere via mail o sms.
A cura di Stefano Rizzuti
1.830 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Ottenere la certificazione verde italiana diventa più semplice. Con l’entrata in vigore del decreto Recovery aumentano gli strumenti utilizzabili per ottenere il Green pass, soprattutto dopo l’avvenuta vaccinazione con almeno una dose. Per ottenere il certificato, quello che viene definito come un passaporto vaccinale, non si potrà ricorrere solamente al fascicolo sanitario elettronico, ma anche all’app io e all’app Immuni. L’obiettivo è quello di dare agli utenti più canali possibili, anche grazie alla possibilità di scaricare il certificato tramite il medico di base, il pediatria o la farmacia. Inoltre, vengono previsti altri strumenti per ricevere la certificazione anche per gli utenti che non hanno Spid o Carta d’identità elettronica per accedere a questi servizi: viene infatti prevista la possibilità di ricevere un codice via mail o sms. Questo codice viene abbinato alle ultime otto cifre e alla scadenza della propria tessera sanitaria e vale esattamente come il Green pass.

Come ottenere la certificazione verde italiana

Per chi, quindi, non c’è possibilità di accedere al fascicolo sanitario elettronico in mancanza di Spid, esiste la possibilità di ricevere il codice via sms: per questa operazione il decreto Recovery ha stanziato anche 3 milioni di euro. Con l’entrata in vigore del decreto queste nuove procedure diventano quindi ufficiali. In particolare il dl Recovery prevede che le Regioni e le Province autonome trasmettano i dati al portale appositamente predisposto da Sogei. Su questo portale vengono inseriti i dati dei cittadini che hanno ricevuto almeno una dose del vaccino, ma anche le certificazioni dei tamponi con esito negativo o l’avvenuta guarigione da Covid da parte del paziente.

Parte anche il Green pass Ue

Oggi la Commissione europea ha annunciato il lancio del gateway Ue per il Green pass, ovvero “l’infrastruttura tecnica che permette la validazione in sicurezza dei certificati Covid digitali”. Ricordiamo che, al momento, il pass europeo e quello italiano sono due certificazioni distinte. Ad oggi sono già dieci gli Stati membri connessi, a cui se ne aggiungeranno altri con la partenza vera e propria del sistema operativo a partire dal primo luglio. In sette Paesi è già iniziata la distribuzione dei certificati, mentre in ben 22 Paesi europei è stato già testato il gateway. I sette Stati che stanno già sperimentando il sistema, ovvero quelli già connessi, sono Bulgaria, Repubblica Ceca, Croazia, Danimarca, Germania, Grecia e Polonia.

1.830 CONDIVISIONI
25958 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni