1.695 CONDIVISIONI
9 Marzo 2022
18:27

Conte annuncia nuovo voto su statuto 10 e 11 marzo: “Azione M5s non può essere fermata da cavilli”

Il leader del M5s Giuseppe Conte in un videomessaggio invita gli iscritti a votare nuovamente sullo statuto del Movimento, giovedì 10 marzo e venerdì 11 marzo.
A cura di Annalisa Cangemi
1.695 CONDIVISIONI

Il leader del M5s Giuseppe Conte ha annunciato nuove votazioni sullo statuto il 10 e 11 marzo. "Cari iscritti, rispettiamo i ricorsi giudiziari anche se proposti a oltranza e legittimamente ispirati da differenti opzioni politiche. Tutto questo è necessario e non è pensabile sia messo in discussione”. 

"Ma lo diciamo chiaramente: non è possibile che l'azione politica del M5s che ha la maggioranza relativa in Parlamento sia rallentata e compromessa da cavilli giuridici e carte bollate. Li rispettiamo ma non possiamo sospendere la nostra azione politica in attesa che nel giro di qualche anno si arrivi a un giudizio definitivo”, dice Conte, spiegando così le ragioni per confermare un altro voto sul nuovo statuto, che si terrà domani e dopodomani. “I cittadini ci chiedono di arginare gli aumenti di bollette e benzina, di approvare il salario minimo, di accelerare sulle rinnovabili, di stimolare gli investimenti in sanità”, 

"Per questo abbiamo sentito il dovere di trovare soluzioni rapide per andare avanti, con la forza di una comunità che vuole far sentire la sua voce. Il Movimento è una comunità che coinvolge sempre i suoi iscritti e non ha pura di votare. Il M5s si sottopone ad un bagno di partecipazione democratica" dice ancora il leader M5s.

"Rispondiamo a chi vuole rallentare il Movimento con mille osservazioni capziose con la forza del voto democratico. Giovedì 10 marzo e venerdì 11 marzo potete nuovamente votare per approvare il nuovo statuto che è stato impugnato dal Tribunale di Napoli.  Il voto ha effetto di convalidare la votazione espressa lo scorso agosto. Oltre a questo – ricorda Conte – sarete chiamati a esprimere un secondo voto riguardante alcune limitate modifiche che la Commissione di garanzia degli Statuti ci ha chiesto di inserire per rendere il nostro nuovo statuto pienamente conforme alla legge che contempla i benefici del 2 per mille e le detrazioni fiscali".

"Di fronte alla sospensiva disposta dal tribunale di Napoli – conclude – reagiamo subito con la democrazia per dire che il Movimento non si ferma e non può fermarsi, non può smettere di correre e vincere le battaglie della legalità, dei salari da fame, di investire oggi nel futuro dei nostri giovani". 

1.695 CONDIVISIONI
Il Tribunale di Napoli ha rigettato il ricorso contro il voto sullo statuto e Conte leader del M5s
Il Tribunale di Napoli ha rigettato il ricorso contro il voto sullo statuto e Conte leader del M5s
Crisi M5S, Conte:
Crisi M5S, Conte: "Da Di Maio stupidaggini, non può fare lezioni di democrazia interna"
712.691 di Marco Billeci
Di Maio dice addio al M5S:
Di Maio dice addio al M5S: "Sono degli irresponsabili, ora ci mettiamo in un nuovo cammino"
290.090 di Marco Billeci
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni