Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi si è infortunato: ieri, stando a quanto riporta la Repubblica che ha divulgato la notizia, è caduto mentre si trovava a Zagabria, dove si trovava per partecipare al congresso del Ppe. Dopo essere stato trasportato in aereo alla clinica La Madonnina di Milano, l'ex premier 83enne è stato sottoposto a tutti i controlli medici del caso. L'incidente gli ha causato solo un grosso ematoma, anche se in un primo tempo si era temuto si fosse fratturato un femore femore.

Da Forza Italia assicurano che al Cavaliere non è stata riscontrata alcuna frattura, e che si è trattato solo di una "banalissima contusione". Fonti del Ppe hanno raccontato che al termine del congresso del Ppe, il presidente di Forza Italia ha aspettato la proclamazione di Antonio Tajani a vicepresidente e poi, uscendo dall'arena di Zagabria, si è concesso ai selfie. E proprio a causa della ressa ha sbattuto. Per questa ragione, una volta ritornato in Italia, ieri pomeriggio alle 16, i medici hanno disposto alcuni accertamenti, eseguiti all'ospedale San Raffaele di Milano, dai quali è emerso un ematoma intramuscolare. Le stesse fonti hanno sottolineato che non ci sarebbe stato nessun rientro anticipato. In un primo momento si era parlato di un trasporto urgente del Cavaliere tramite un aereo Fininvest. "Il Presidente – aggiungono le stesse fonti – è rientrato come da programma alla fine del Congresso del Ppe con un aereo privato. La verità è che si tratta di una banalissima contusione".

Lo staff di Forza Italia ha minimizzato l'episodio: "Il battito d'ali di una farfalla in Cina provoca un uragano in Texas", e hanno inviato i saluti e agli auguri di buon lavoro ai giornalisti da parte dell'ex presidente del Consiglio.

Dalla clinica, che si trova in centro a Milano, sono da poco andati via il figlio del Cavaliere, Luigi Berlusconi e Adriano Galliani. È arrivata poi anche la senatrice Licia Ronzulli. Ai cronisti fuori dalla struttura la parlamentare non ha comunque confermato la presenza di Berlusconi e ha ribadito quanto comunicato nella nota diffusa dal partito.