112 CONDIVISIONI

Nuovo film di Paolo Sorrentino a Napoli, Villa Comunale chiusa 3 giorni “per evitare folle di curiosi”

Sul nuovo film del regista premio Oscar continua l’alone di mistero. Per le riprese sul Lungomare si è chiesto di chiudere anche la Villa Comunale “per evitare curiosi”
A cura di Pierluigi Frattasi
112 CONDIVISIONI

Il nuovo film di Paolo Sorrentino girato a Napoli continua ad essere avvolto da un alone di mistero. Per blindare il set e renderlo a prova di curiosi durante le riprese sul Lungomare in via Caracciolo, il Comune di Napoli ha dovuto chiudere la Villa Comunale per 3 giorni interi, il 16, 19 e 21 agosto scorsi. Una richiesta della Polizia Locale messa nera su bianco nell'ordinanza, che ha previsto, appunto, che “durante le riprese in Via Caracciolo venga chiusa la Villa Comunale per evitare affollamento di curiosi”.

I misteri del film di Sorrentino

La trama del film, prodotto da “The Apartment srl”, la società di Sorrentino, al momento, resta in gran parte ancora sconosciuta, a parte la breve sinossi che circola da mesi, nella quale si parla, genericamente, della storia di una donna chiamata Partenope che va dagli anni '50 ai Duemila. Rebus anche sul titolo. A giugno era circolato il nome di “L’apparato umano”, che richiama il titolo del libro di Jep Gambardella, il protagonista de "La Grande Bellezza", interpretato magistralmente da Toni Servillo.

Nonostante il riserbo che caratterizza il lavoro di Sorrentino, regista geniale e visionario, però, alcune immagini della nuova pellicola sono comunque filtrate, riprese da passanti e curiosi. Come quella della nave azzurra gigante, realizzata su carro, che attraversa via Partenope e via Nazario Sauro. Quella potentemente evocativa del carro lava-strade che attraversa via Caracciolo con le pompe idrauliche disinfettanti, che richiama il periodo del colera. O, ancora, quella del misterioso corpo ritrovato sul Lido Mappatella. Tutte immagini che contribuiscono, però, ad aumentare le domande e le incognite sul film, piuttosto che diradare i dubbi.

Il Comune, ad ogni modo, nelle riprese cinematografiche durante le settimane centrali di agosto, ha provveduto a modificare i giorni di chiusura della Villa Comunale, comunicando la decisione ai giardinieri comunali, ai custodi della Napoli Servizi, alla Stazione Zoologica Antonio Dohrn, che si trova all'interno della Villa, e ai gestori dei sottoservizi ABC e RETE GAS, al Servizio di Pubblica illuminazione e a quello delle Linee Metropolitane del Comune.

112 CONDIVISIONI
Furto in Villa Comunale a Napoli, carabiniere libero dal servizio blocca il criminale
Furto in Villa Comunale a Napoli, carabiniere libero dal servizio blocca il criminale
Tutte le serie tv e film ambientati a Napoli fra 2023 e 2024. Geolier su Netflix: talent show rapper
Tutte le serie tv e film ambientati a Napoli fra 2023 e 2024. Geolier su Netflix: talent show rapper
Scuole chiuse a Napoli venerdì 3 novembre per maltempo: ordinanza del sindaco Manfredi
Scuole chiuse a Napoli venerdì 3 novembre per maltempo: ordinanza del sindaco Manfredi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni