485 CONDIVISIONI
Opinioni
Nave Aquarius
16 Giugno 2018
17:11

La Francia accoglierà i migranti salvati dalla nave Aquarius

La Francia accoglierà parte dei 629 migranti salvati dalla nave Aquarius delle Ong Sos Mediterranée e Medici Senza Frontiere. A rendere nota l’offerta è stata la vicepremier spagnola Carmen Calvo. Il premier iberico Pedro Sanchez ha ringraziato il presidente francese Emmanuel Macron e ha dichiarato: “Questa è la cooperazione con cui l’Europa deve rispondere”
A cura di Charlotte Matteini
485 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Nave Aquarius

La Francia accoglierà parte dei 629 migranti salvati dalla nave Aquarius delle Ong Sos Mediterranée e Medici Senza Frontiere. Secondo quanto si apprende, le autorità transalpine hanno comunicato al governo Sanchez – che ha preso in carico l'approdo dell'imbarcazione aprendo il porto di Valencia dopo il respingimento deciso dai ministri italiani Salvini e Toninelli – di essere disponibili ad andare a prendere e portare in Francia tutti i migranti dell'Aquarius che decideranno di dirigersi nel Paese presieduto da Emmanuel Macron. Ad annunciare la decisione francese è stata la vicepremier spagnola Carmen Calvo, la quale ha inoltre fatto dapere di aver accettato la proposta del governo transalpino.

Il presidente spagnolo Pedro Sánchez, riferiscono i media iberici, ha ringraziato il presidente francese Emmanuel Macron, sottolineando che questa è la cooperazione "con cui l’Europa deve rispondere". Il gesto della Francia arriva dopo giorni di fortissime tensioni diplomatiche scatenatesi in seguito alla chiusura dei porti italiani disposta dai ministri dell'Interno e dei Trasporti, Matteo Salvini e Danilo Toninelli. L'atto del governo italiano era stato definito "cinico" dal presidente francese e il commento ha scatenato le furie di Salvini, Di Maio e del premier Giuseppe Conte, che ha minacciato di annullare l'incontro istituzionale con Macron, ma in seguito, nel giro di pochi giorni, la crisi è rientrata. 

I migranti comunque continuano a partire dalla Libia, dal Marocco e dalla Tunisia e nonostante il caos scatenatosi in seguito alla mossa di Salvini e Toninelli, il ministro dell'Interno italiano ha fatto sapere che il caso Aquarius sarà solo il primo di una lunga serie e che le navi delle Ong non potranno più approdare nei porti italiani. Intanto, gli sbarchi proseguono incessanti e la Guardia Civil spagnola ha reso noto di aver salvato complessivamente oltre 200 migranti in difficoltà in mare tra Gibilterra e Alboran, salpati dal Marocco. In queste ore, inoltre, un altro barcone, partito dall’Africa, è riuscito ad arrivare in prossimità di Lanzarote, isola delle Canarie, mentre venerdì le navi di soccorso spagnole si sono prodigate a soccorrere e assistere ulteriori 300 migranti.

485 CONDIVISIONI
Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
23 contenuti su questa storia
Aquarius, tribunale Riesame smonta accuse di Zuccaro: "Nessun traffico illecito di rifiuti"
Aquarius, tribunale Riesame smonta accuse di Zuccaro: "Nessun traffico illecito di rifiuti"
Migranti, Aquarius potrebbe navigare ancora grazie alla bandiera turca
Migranti, Aquarius potrebbe navigare ancora grazie alla bandiera turca
Aquarius, Msf: "Se diventa nave fantasma nessuna ong si occuperà di salvataggi in mare"
Aquarius, Msf: "Se diventa nave fantasma nessuna ong si occuperà di salvataggi in mare"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni