179 CONDIVISIONI
La morte della Regina Elisabetta II
13 Settembre 2022
15:52

Il patrimonio di Re Carlo III e lo scandalo dei 3 milioni in contanti dallo sceicco del Qatar

Il patrimonio personale del nuovo Re di Inghilterra sarebbe di circa 100 milioni di sterline. Il portafogli personale del sovrano si aggiunge all’eredità della Regina Elisabetta e al conto della famiglia reale.
A cura di Gabriella Mazzeo
179 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte della Regina Elisabetta II

Re Carlo III sarà ufficialmente incoronato come nuovo sovrano del Regno Unito tra diversi mesi, dopo la conclusione delle cerimonie funebri per Elisabetta II. La sua investitura ha incontrato diversi ostacoli: tra questi il possibile "incidente diplomatico" con la Scozia, che potrebbe decidere di non prestare la pietra di Scone per l'incoronazione, la crisi economica globale che sta mettendo in difficoltà il Paese e che potrebbe compromettere la sua possibilità di pagare per un evento così maestoso e la scarsa popolarità del nuovo monarca 73enne.

La maggior parte dei sudditi, infatti, avrebbe voluto che Carlo III abdicasse in favore del figlio primogenito William. Così però non è stato e l'ex Principe ha accolto la Corona subito dopo la morte della madre. Prima dell'investitura, Carlo si è occupato di associazioni benefiche e della cura del suo patrimonio.

Il patrimonio della Famiglia Reale e della Regina Elisabetta

Secondo quanto stimato dalla rivista Forbes, il patrimonio della famiglia reale inglese è di circa 28 miliardi di dollari. Il tutto deriva in gran parte da castelli e gioielli. La sola Regina Elisabetta, invece, poteva contare su un portafogli personale di 550 milioni di sterline.

La Regina defunta aveva a disposizione anche un secondo patrimonio di proprietà della corona britannica. Ques'ultimo conto però appartiene alla Nazione non è a disposizione del sovrano: il Re o la Regina, infatti, ne sono solo custodi, ma non possono disporne finanziariamente.

A quanto ammonta il patrimonio di Re Carlo III

Fino ad oggi Carlo III ha potuto contare su un patrimonio personale di 100 milioni di sterline. Negli anni infatti ha raccolto diverse entrate derivanti dal ducato di Cornovaglia e da una serie di residence in tutto il Regno Unito. Il nuovo Re dispone inoltre di diverse abitazioni di lusso in Inghilterra.

Il suo già ricco portafogli privato si unisce al conto della famiglia reale e a quello personale della Regina. D'ora in avanti, inoltre, il sovrano sarà custode anche del denaro della Nazione che però non può essere utilizzato.

Il caso dei 3 milioni in contanti dallo sceicco del Qatar

Tutto questo fa storcere il naso alla maggior parte degli inglesi: il nuovo Re, infatti, è stato protagonista di vicende finanziarie dai contorni non proprio chiari. Nel mese di giugno, infatti, il Sunday Times ha rivelato che tra il 2011 e il 2015 il figlio di Elisabetta II aveva accettato 3 milioni di euro in contanti dallo sceicco del Qatar Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani. Carlo avrebbe poi depositato il denaro sul conto di un ente benefico a lui intestato. Secondo alcuni ex collaboratori dell'erede al trono, i soldi furono consegnati all'ex Principe in buste di plastica dei grandi magazzini.

Secondo il Sunday Times, gli incontri tra Carlo III e lo sceicco del Qatar non risultano sui diari ufficiali degli impegni di Windsor. È  vero che le regole di Buckingham Palace indicano che ai reali è permesso ricevere assegni per gli enti benefici che appoggiano, ma non fanno di certo riferimento a donazioni in contanti.

La vicenda è emersa in un momento delicato per per Carlo: le donazioni, infatti, sarebbero state un "ringraziamento" dello sceicco del Qatar per l'ottenimento del passaporto britannico.

179 CONDIVISIONI
226 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni