Federico Fellini: 5 mostre da non perdere a 100 anni dalla nascita.
in foto: Federico Fellini: 5 mostre da non perdere a 100 anni dalla nascita.

Il 20 gennaio saranno trascorsi esattamente 100 anni dalla nascita di uno dei più grandi registi italiani di tutti i tempi: Federico Fellini. Il suo talento visionario, espresso in film come “”, “Le notti di Cabiria” e “Amarcord”, ha segnato per sempre il modo di intendere il cinema italiano e non solo: tornare a raccontarlo, indagando anche gli aspetti meno noti attraverso la voce di amici, collaboratori e altri grandi artisti, è l’obiettivo di “Fellini 100”, il ricco calendario di appuntamenti ed iniziative che si svolgeranno in tutta Italia per tutto il 2020. Iniziando da Rimini, sua città natale, fino a Roma e Milano, ecco le mostre e gli eventi dedicati a Fellini assolutamente da non perdere.

Fellini 100: la grande mostra a Rimini

Federico Fellini insieme a Marcello Mastroianni.
in foto: Federico Fellini insieme a Marcello Mastroianni.

“Rimini è una dimensione della memoria” diceva Fellini della sua città natale, che lascerà da ragazzo per trasferirsi a Roma ma che porterà sempre nel cuore. E non poteva non essere Rimini, dunque, a tributare il maggior omaggio al genio indiscusso del cinema italiano: già inaugurata lo scorso 13 dicembre 2019 e aperta al pubblico fino al 15 marzo 2020, la mostra “Fellini 100. Genio Immortale” rappresenta uno degli appuntamenti imperdibili del calendario di celebrazioni per il centenario della nascita del regista di “Amarcord”.

L’esposizione, curata da Anna Villari e Marco Bertozzi e preparata da Studio Azzurro, è stata allestita nel suggestivo Castel Sismondo, e suddivisa in tre sezioni tematiche che rispettivamente raccontano la storia d’Italia attraverso i film di Fellini, i colleghi e l’universo artistico che circondava i suoi film, e il grande progetto del Museo Internazionale Federico Fellini che dovrebbe inaugurare, sempre a Rimini, a fine anno. L’importante mostra, inserita nel programma di “Fellini 100”, non si chiuderà a marzo: subito dopo Rimini, l’importante raccolta di taccuini, costumi e oggetti scena (da “Roma” a “Casanova”), documenti e fotografie originali (scattate dai maestri Tonino Delli Colli e Giuseppe Rotunno), si sposterà prima nella Capitale per poi volare a Mosca, Berlino e Los Angeles.

Fellini 100. Genio Immortale. La mostra

Dove: Castel Sismondo – Rimini

Quando: fino al 15 marzo 2020

Biglietti: (intero) 10 euro

Info: www.mostrafellini100.it

Federico Fellini in mostra a Roma

Federico Fellini insieme ad Anita Ekberg sul set di "Boccaccio '70" (1968).
in foto: Federico Fellini insieme ad Anita Ekberg sul set di "Boccaccio ’70" (1968).

Oltre alla mostra “Fellini 100” che arriverà nella Capitale ad aprile, Roma omaggerà il visionario regista de “La dolce vita” a partire dal 20 gennaio 2020, giorno del centesimo compleanno di Federico Fellini, attraverso l’esposizione “Ironico, beffardo e centenario”. La mostra, in programma fino al 28 febbraio presso il Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica, punta a restituire non soltanto la dimensione del genio cinematografico del regista, ma anche a raccontarlo nella sua quotidianità con tutte le sue abitudini e le sue bizzarrie. Saranno esposte 30 immagini provenienti dal Centro Sperimentale di Cinematografia, le quali fanno parte di una più ampia selezione di 150 fotografie che compongono il volume, pubblicato da Edizioni Sabinae, “Federico Fellini”.

Federico Fellini. Ironico, beffardo e centenario

Dove: Biblioteca Angelica – Roma

Quando: dal 20 gennaio al 28 febbraio 2020

Biglietti e info: www.bibliotecaangelica.beniculturali.it

100 anni di Federico Fellini a Milano

Federico Fellini insieme ad Anna Magnani, sul set di "Roma" (1971).
in foto: Federico Fellini insieme ad Anna Magnani, sul set di "Roma" (1971).

Si dovrà invece attendere la seconda parte dell’anno per ammirare la mostra che la città di Milano dedicherà al regista: in programma dal 17 settembre al 15 novembre, infatti, Palazzo Reale ospiterà “1920 – 2020 Federico Fellini. Un racconto”, una raccolta di materiali, oggetti e documenti originali che ricreeranno l’universo “felliniano” anche grazie all'importante collaborazione dei curatori, Vincenzo Mollica e Alessandro Nicosia, con Francesca Fabbri Fellini, nipote del regista.

In attesa di ammirare la suggestiva esposizione però, sempre a Palazzo Reale, la giornata del 20 gennaio sarà interamente dedicata al maestro con il convegno “Ricordiamo Federico Fellini”, organizzato nella Sala Conferenze e a cui parteciperanno gli amici, i famigliari e tutti coloro che, in un modo o nell'altro, hanno conosciuto e amato il grande regista. Parteciperanno, fra gli altri, Simonetta Tavanti, Daniela Barbiani, Carlo Patrizi, oltre a Milo Manara e alla poetessa Rosita Copioli.

1920 – 2020 Federico Fellini. Un racconto

Dove: Palazzo Reale – Milano

Quando: dal 17 settembre al 15 novembre 2020

Biglietti: (intero) 14 euro

Info: www.palazzorealemilano.it

Federico Fellini in musica, a Roma

Federico Fellini insieme a Serena Vergano, Luigi Giuliani e Stefania Sandrelli.
in foto: Federico Fellini insieme a Serena Vergano, Luigi Giuliani e Stefania Sandrelli.

Non solo immagini, ma anche la grande musica classica, per celebrare il genio di Federico Fellini: mercoledì 22 gennaio, nelle sale del Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps, il violinista Yury Revich e il fisarmonicista Pietro Roffi renderanno omaggio al regista con una serata all’insegna delle colonne sonore di alcuni dei film più celebri del riminese, alternate a brani di Johann Sebastian Bach, Fritz Kreisler, Antonio Vivaldi e Niccolò Paganini. La serata si inserisce nel più ampio programma di “Ō Tempo di festival” in corso fino al 24 giugno a Palazzo Altemps, alle Terme di Diocleziano e al Planetario.

Omaggio a Fellini di Yury Revich e Pietro Roffi

Dove: Palazzo Altemps – Roma

Quando: 22 gennaio 2020

Biglietti: (intero)25 euro

Info: www.museonazionaleromano.beniculturali.it

Fellini, le fotografie di scena in mostra a Trieste

Federico Fellini sul set di "Satyricon" (1969).
in foto: Federico Fellini sul set di "Satyricon" (1969).

Anche Trieste dedicherà parte del suo anno a celebrare il genio di Federico Fellini: con una mostra inaugurata lo scorso 7 dicembre e che resterà aperta al pubblico fino al 1 marzo 2020, il Magazzino delle Idee racconterà alcuni dei successi cinematografici più importanti del grande regista riminese. “La dolce vita e 8 ½. Fotografie di scena” attraversa due fondamentali momenti artistici di Fellini attraverso 120 scatti che raccontano non soltanto i dietro le quinte dei due grandi capolavori, ma documentano anche in che modo essi hanno influenzato la società dell’epoca. Molte le firme importanti sotto gli scatti esposti, da Pierluigi Praturlon, lo stesso che scattò la celebre immagine di Anita Ekberg nella Fontana di Trevi, Gideon Bachmann, amico di Fellini, e Raul Ronald, uno dei maggiori fotografi di scena dell’epoca.

La dolce vita e 8 ½. Fotografie di scena

Dove: Magazzino delle Idee – Corso Camillo Benso Conte di Cavour 2, Trieste

Quando: fino al 1 marzo 2020

Biglietti: (intero) 6 euro

Info: www.magazzinodellaidee.it