Foto d’archivio
in foto: Foto d’archivio

Una scena in vero e proprio stile Far West. Una rapina finita con una sparatoria che ricorda tanto quella di un film. È successo a Cervignano del Friuli, in provincia di Udine, nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 settembre. Una banda di rapinatori ha preso d’assalto lo sportello bancomat – il cosiddetto Postamat – di un ufficio postale, nel pieno centro del paesino friulano. La banda era composta da quattro uomini a volto coperto. Che durante la loro fuga hanno anche fatto esplodere alcuni colpi di kalashnikov.

I rapinatori sono riusciti a sottrarre, utilizzando l’esplosivo, poco più di 30mila euro in contanti dallo sportello bancomat. Ma l’azione dei quattro non è stata così semplice, tanto che uno di loro – che svolgeva il ruolo del ‘palo’ durante la rapina – ha anche aperto il fuoco contro l’auto di una guardia giurata che proprio in quel momento stava passando per la zona svolgendo la sua regolare attività durante un giro di controllo. Il colpo fatto partire da uno dei quattro malviventi ha colpito in pieno il cristallo anteriore dell’auto, fortunatamente solo dal lato passeggero. Un altro colpo è invece finito contro la vetrina di una pizzeria che si trovava nelle vicinanze, a circa 150 metri di distanza. Il vigilante non ha riportato ferite.

La guardia giurata è scesa dall’auto colpita e ha iniziato a rispondere agli spari, facendo partire, a sua volta, tre colpi di pistola. A quel punto i quattro banditi si sono dati alla fuga a bordo di un’Audi scura, portando con loro il denaro che erano riusciti a prelevare illegalmente dallo sportello. La rapina sarebbe avvenuta intorno alle tre della notte. Su quanto avvenuto nella piccola cittadina in provincia di Udine sono state avviate le indagini da parte dei carabinieri di Palmanova e di Cervignano.