Le previsioni meteo di martedì 14 gennaio fanno intendere che anche domani a dominare sarà il vasto campo di alta pressione che ormai da giorni staziona sull’Italia: niente perturbazioni, dunque. Ciò vorrà dire un ulteriore peggioramento della qualità dell’aria, con alti livelli di smog soprattutto nelle grandi città del Nord. Una stabilità atmosferica che porterà anche alla formazione di nebbie e di strati di nubi basse nelle zone pianeggianti del Nord e localmente nelle valli del Centro. Temperature sopra le medie stagionali in gran parte d’Italia, in particolare nelle regioni alpine avremo temperature di diversi gradi al di sopra della norma, con la quota dello zero termico che si attesterà mediamente intorno ai 2000 metri, fino a sfiorare i 3000 nella giornata di mercoledì.

Previsioni meteo 14 gennaio

Le previsioni meteo per domani 14 gennaio dicono che il cielo sarà nuvoloso in Liguria, Pianura Padana, alto Adriatico e Toscana settentrionale con deboli piogge tra Liguria di Levante e nordovest della Toscana. Nebbia sulla Pianura Padana orientale e lungo la fascia costiera dell’alto Adriatico in mattinata. Nel resto d’Italia tempo più soleggiato con temporanei addensamenti su bassa Toscana, Umbria, Salento, Calabria, Sicilia e sudovest della Sardegna. Temperature minime in lieve rialzo in Emilia Romagna e sulle regioni centrali, in lieve calo al Sud; all’alba probabili gelate al Nord e, localmente, nelle Valli del Centro. Massime in ulteriore, lieve diminuzione in Val Padana.

Smog, le città da bollino rosso

Ancora una settimana da bollino rosso per lo smogTorino, dove le limitazioni del traffico in vigore in questi giorni sono state confermate fino a giovedì 16 gennaio compreso. Prosegue, dunque, il blocco dei veicoli Diesel fino agli Euro 5. Vietata dunque la circolazione dei Diesel Euro 2 e Euro 3 dalle 8 alle 19 per i veicoli adibiti sia al trasporto persone che al trasporto merci. Per i Diesel Euro 4 e Euro 5 immatricolati prima del primo gennaio 2013, e per i benzina Euro 1, stop dalle 8 alle 19 per i veicoli per il trasporto persone e dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19 per quelli per il trasporto merci.

Nuova ordinanza antismog a Firenze e anche in parte della provincia, con il blocco dei mezzi più inquinanti. Dopo il precedente provvedimento, in vigore fino a ieri, da domani fino a sabato 18 gennaio saranno in vigore analoghe disposizioni a tutela della salute dei cittadini, adottate da Palazzo Vecchio e dai Comuni di Calenzano, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa, Scandicci e Bagno a Ripoli dopo che Arpat ha rilevato quattro sforamenti del Pm10 negli ultimi sette giorni mentre per i prossimi tre giorni non sono previste condizioni meteo favorevoli alla dispersione degli inquinanti.

Previsioni meteo per mercoledì

Mercoledì nuvolosità in Liguria, sulla Pianura Padana centrale, nella fascia costiera dell’alto Adriatico e nel nord-ovest della Toscana con qualche locale pioggia tra Liguria e nord-ovest della Toscana. Nel resto d’Italia prevalenza di tempo soleggiato. Nel primo mattino possibili banchi di nebbia su Veneto, Emilia e tra Toscana e Umbria. Temperature senza grandi variazioni.