AGGIORNAMENTO: ritrovata.

"Tutto quello che so ho detto già detto ai carabinieri e, come ho già detto, se verrò a sapere dove sta dirò che lo so, ma non dirò dove". Sono le dichiarazioni choc di Beppe Sartori, il padre della sedicenne scomparsa da Merano il 19 novembre scorso. A Fanpage.it., Beppe, che vive da solo in un camper ed è separato da anni dalla madre di Lisa, annuncia che semmai dovesse scoprire dov'è lo terrebbe per se perché Lisa ‘ha fatto la sua scelta'. Lisa, però, ha sedici anni, è una minore e c'è chi non pensa affatto che si tratti di una sua scelta.

"Non sarebbe mai andata via così. Conosco mia figlia". È Barbara Ganterer la madre di Lisa, o. A dispetto di quanto dichiarato dal papà, Beppe Sartori, che ha detto a Fanpage, che secondo lui si tratta di una fuga pianificata da Lisa per non andare in comunità, la madre è convinta è preoccupata che qualcuno abbia approfittato della vulnerabilità della figlia. "Intanto – spiega a Fanpage.it – era già in comunità e non si trovava male. Era stato deciso dal giudice per il suo bene e le era stata lasciata scelta per il trasferimento in un'altra comunità". "Lisa – spiega – è una ragazza pulita, puntuale, seria anche se molto fragile. Dubito che sia a casa di amiche o amici suoi, perché se li è lasciati tutti alle spalle quel giorno. No – dice perentoria – se qualcuno le sta dando rifugio, non è una persona della sua cerchia e voglio dire a questa persona – che evidentemente non ha niente da perdere – che sta facendo sottrazione di minore".

"Oggi è il mio compleanno spero che mi contatti e mi dica dov'è". Così invece Beppe Sartori, che giura di non sapere dove sia sua figlia, ma a ‘Chi l'ha visto' ha raccontato di essere stato contattato dalla ragazza dopo l'allontanamento e di aver saputo da lei che è ‘da nostri amici' e che tornerà quando ‘avrà diciotto anni e un giorno'. Lisa, da quello che traspare, si sarebbe ritrovata tra due fuochi. Da una parte la madre, che condivide e  supporta il percorso stabilito dal giudice e dai servizi sociali per sua figlia, dall'altra il padre, che vorrebbe avere Lisa con sé e che vede la comunità come un luogo ostile per sua figlia."Quel giorno – racconta Beppe a Fanpage.it – mi ricordo era venuta da me e mi aveva fatto vedere le foto della comunità con le sbarre alle finestre, aveva quasi le lacrime agli occhi. Lisa negli spazi ristretti non è suo agio, ma con le sbarre alle finestre potrebbe impazzire".

"Posso immaginare che ha pianificato tutto da molto tempo – ipotizza – Mi piange il cuore, lei ha sempre detto che non voleva stare lontana da me e che non voleva andare in comunità. Se l'avessero ascoltata forse oggi sarebbe qua". "Non so dov'è – assicura –  so solo che voleva stare con me. Tutto quello che so ho detto già detto ai carabinieri e, come ho già detto, se verrò a sapere dove sta dirò che lo so, ma non dirò dov'è".